6 alimenti da evitare in caso di diarrea

· 29 giugno 2018
Per evitare che la situazione possa peggiorare, sia quando abbiamo la diarrea, sia nel periodo di convalescenza, è importante seguire una dieta leggera e non mangiare alcuni alimenti che possono irritare lo stomaco.

La diarrea è una di quelle condizioni fisiche che possono verificarsi in qualsiasi momento della vita, non importa quanto vi prendiate cura di voi stessi.

Sebbene sia un problema relativamente semplice, la diarrea può causare gravi contrattempi nella nostra quotidianità.

Per evitare di peggiorare la situazione, è sempre meglio sapere quali alimenti sarebbe meglio evitare quando si ha la diarrea. Questo è importante perché alcuni di essi potrebbero far sì che il problema, anziché sparire dopo un giorno, finisca per durare più a lungo.

Inoltre, già dopo 48 ore potreste sentirvi eccessivamente stanchi e disidratati.

1. Alimenti che generano gas

Donna con mal di pancia

Il primo gruppo di alimenti che dovreste evitare quando avete la diarrea è quello che include cibi che di per sé generano gas. Il loro effetto aumenterà il vostro disagio e peggiorerà la diarrea.

Tra gli alimenti che fanno parte di questa categoria, ci sono:

  • Fagioli
  • Broccoli
  • Cavolfiore
  • Cipolla

Le verdure che invece vi aiuteranno sono quelle di colore verde, come zucchine, spinaci o bietole. Ricordate che dovete consumarli crudi, oppure cotti senza grassi, e dovete evitare di accompagnarli con i latticini.

Tra i frutti che dovete evitare, perché causano i gas, ci sono:

  • Albicocca
  • Prugne secche e uvetta
  • Susine
  • Melacotogna

Potete sostituite questi frutti con:

  • Mirtilli
  • More
  • Melone
  • Ananas
  • Fragole

Leggete anche: Eliminare i gas intestinali con alcuni facili esercizi

2. Grassi e zuccheri

Di solito mangiate cibi ricchi di grassi o zuccheri? Se è così, è probabile che l’assunzione indiscriminata di questi sia la causa della diarrea.

Se la vostra dieta include spesso questi alimenti, evitateli per un po’.

Sia i grassi che gli zuccheri accelerano le contrazioni intestinali e causano reazioni nel sistema digestivo.

Evitate a tutti i costi:

  • Salsicce
  • Fast food
  • Tagli di carne grassa
  • Salse
  • Condimenti commerciali

Sostituite questi alimenti con proteine ​​magre che siano solo cotte o bollite. Le migliori opzioni sono:

  • Brodi
  • Zuppe
  • Pollo
  • Vitello
  • Tacchino

Per quanto riguarda gli zuccheri e i loro sostituti, sono alimenti che dovete evitare quando avete la diarrea, a causa del loro effetto lassativo. Se li consumate, aumenterete la sensazione di gonfiore allo stomaco e avrete più gas.

3. Latte e suoi derivati

Latte nella brocca e nel bicchiere

Anche se non siete intolleranti al lattosio, dovreste evitare latte e latticini quando soffrite di diarrea e anche durante le 48 ore successive, in modo che il disagio non peggiori e non si ripresenti.

Il motivo per cui dovreste lasciare da parte il latte è che richiede l’enzima lattasi per essere digerito. Il problema è che durante o dopo la diarrea, la lattasi nello stomaco diminuisce e i sintomi aumentano. Tra questi:

  • Gas
  • Gonfiore addominale
  • Nausea

Gli alimenti che dovresti evitare a tutti i costi sono:

  • Gelati
  • Creme derivate dal latte
  • Formaggi
  • Burro
  • Latte (anche leggero o scremato)

L’unico latticino che potete assumere è lo yogurt. Avendo una buona quantità di probiotici, facilita la diminuzione della diarrea. Tuttavia, dovete consumare yogurt naturale e assicurarvi che non abbia zuccheri.

4. Caffè, bibite e alcol

Anche se non sono cibo, includiamo il caffè, le bibite e l’alcol nell’elenco degli alimenti che dovete evitare. Sono infatti consumati molto frequentemente.

Queste tre bevande sono irritanti gastrointestinali a cui ci siamo abituati, ma che aggraveranno il problema. Raccomandiamo di evitarli almeno per una settimana dopo essere guariti dalla diarrea.

  • Per sostituire il caffè potete passare al tè. Le migliori opzioni sono la camomilla, il tè alla menta e il tè al mentastro verde.
  • Le bibite possono essere sostituite semplicemente con acqua o con infusi con frutta.
  • L’alcol è da evitare.

Nel caso in cui la diarrea sia molto forte, provate a sostituire i liquidi con i sieri.

5. Alimenti ricchi di carboidrati

Alimenti ricchi di carboidrati

Se soffrite di sindrome dell’intestino irritabile, è probabile che la diarrea sia una costante nella vostra vita. In tal caso, i carboidrati sono alimenti che dovreste evitare quando avete la diarrea e comunque limitare in generale, anche quando state bene.

Alcune persone vivono senza sapere di avere un intestino irritabile. Se avete spesso la diarrea, consultate il vostro medico per vedere se esiste questa possibilità.

Volete saperne di più? Leggete anche: Carboidrati buoni e cattivi: sfatiamo alcuni miti

Alcuni consigli per preparare il cibo

Che abbiate la diarrea o meno, dovete sempre assicurarvi di consumare gli alimenti in condizioni ottimali.Questo implica che:

  • Siano stati lavati e tenuti lontano da agenti inquinanti. Verdure e frutta dovrebbero essere lavate e disinfettate. Con le carni, è necessario assicurarsi che non siano state a contatto con carni in decomposizione.
  • Siano cotti in qualche modo. Durante il periodo in cui si verifica la diarrea e una settimana dopo, assicuratevi di consumare per la maggior parte alimenti cotti.

La frutta è quasi l’unica eccezione, anche se non sarebbe male far bollire la mela e la pera. Per il resto del tempo, fate in modo che la maggior parte dei piatti che mangiate fuori casa abbiano subito un qualche tipo di cottura a basso contenuto di grassi.

Altre raccomandazioni per mantenere la salute dello stomaco sono:

  • Lavatevi le mani prima di preparare o manipolare il cibo.
  • Disinfettate le superfici su cui preparerete il cibo (tavolo, tagliere, ecc.).
  • Evitate di congelare e scongelare il cibo più di due volte, poiché il cambiamento di temperatura causa la decomposizione.

Ora che conoscete gli alimenti da evitare quando avete la diarrea, prendete le precauzioni necessarie e modificate un po’ la vostra dieta.

Tra qualche giorno tutto tornerà alla normalità, ma non dimenticate di fare attenzione a ciò che mangiate.

Guarda anche