La curcuma per combattere i dolori e il cancro

11 luglio 2014
Per trarre beneficio dalle proprietà della curcuma, dovrete assumerla quotidianamente. Potete includerla nelle vostre ricette per dare sapore o prenderla sotto forma di estratti o compresse.

La curcuma è tra le spezie più usate nella cultura orientale, oltre ad essere uno degli ingredienti principali del curry. Non si tratta solo di una spezia che conferisce sapore e colore alle pietanze, la curcuma, infatti, possiede anche importanti proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antitumorali e antidepressive.

In questo articolo vi spiegheremo tutti i benefici della curcuma e in che modo potete aggiungerla alla vostra dieta quotidiana, per esempio preparando delle ricette deliziose ed originali che possano soddisfare tutta la famiglia: un budino al cocco e alla curcuma, un frullato energetico e una bevanda tradizionale indiana.

La curcuma (che deriva dalla pianta nota come Curcuma Longa) appartiene alla stessa famiglia dello zenzero. La parte utilizzata per le sue proprietà medicinali è il rizoma. La curcuma vanta una lunga tradizione nel mondo orientale, ma la troviamo anche in Occidente, infatti viene usata come ingrediente in molti piatti, ma anche come integratore e come rimedio naturale.

I benefici della curcuma

  • Anticancro: la curcuma ha numerosi componenti antitumorali che inibiscono lo sviluppo e la crescita di molti tumori, inoltre è molto utile quando ci si sta sottoponendo ad una cura contro il cancro per superarne gli effetti collaterali.
  • Antinfiammatoria: la curcumina presente nella curcuma è un potente antinfiammatorio, per questo viene consigliata a persone che lamentano dolori di diverso tipo, reumatismi, fibromialgia o stanchezza cronica, etc. Inoltre, è utile anche in caso di infiammazione delle vie respiratorie ed urinarie.
  • Antiossidante: la curcuma neutralizza gli effetti dei radicali liberi nel nostro organismo, responsabili dell’ossidazione e dell’invecchiamento delle cellule del nostro corpo.
  • Digestiva: la curcuma ristabilisce il normale tono dello stomaco, migliorando il processo digestivo, combattendo l’acidità, l’ulcera, la gastrite, etc.
  • Protegge il fegato e la cistifellea: aiuta a prevenire i calcoli biliari e può anche migliorare le malattie del fegato come la cirrosi o l’itterizia.
  • Antidepressiva: diversi studi hanno dimostrato che la curcuma funziona come antidepressivo naturale ed aiuta a combattere le diverse fasi dello stress.
  • Combatte le infezioni: la curcuma ha proprietà antimicrobiche ed antisettiche.

Come consumare la curcuma?

Per ottenere i benefici di cui abbiamo appena parlato dovete consumare la curcuma il più possibile. Potete farlo utilizzando l’estratto, le capsule o compresse oppure incorporandola alla vostra alimentazione quotidiana.

In questo caso, dovete sapere che la curcuma conferisce un po’ di sapore e un intenso colore giallo alle pietanze, ma potete aggiungerla senza problemi a qualsiasi tipo di minestra, alle vellutate, agli stufati, ai risotti, alla pasta o alle salse. Inoltre, potete utilizzarla anche con i dolci, come i pasticcini, i frullati, i budini o le creme.

Curcuma2-latanadelriccio

La dose consigliata è circa un cucchiaino di curcuma al giorno.

In casi di problemi alla pelle potete anche procedere all’applicazione diretta della curcuma, preparando un composto con acqua o anche mescolandola con l’argilla. La curcuma può rivelarsi molto utile nel trattamento di malattie quali la psoriasi o l’eczema.

Vi raccomandiamo di consultare sempre il vostro medico o uno specialista prima di iniziare il trattamento.

Un frullato energetico

Questo frullato vi riempirà di energie già dal mattino. Dovete semplicemente frullare i seguenti ingredienti:

Questo frullato fa bene ai bambini, agli sportivi e a quelle persone che risentono della stanchezza mentale o fisica.

Frullato-Foodmayhemcom

Una bevanda tradizionale indiana

Un modo salutare e delizioso di godere dei benefici curativi della curcuma è quello di preparare un’ottima bevanda speziata. Per farlo, avete bisogno dei seguenti ingredienti:

Fate bollire il latte o la bevanda vegetale da voi scelta assieme alle spezie (circa un cucchiaino di ciascuna spezia per ogni litro di latte o bevanda vegetale) per 10 minuti e poi lasciate riposare per altri 10 minuti.  Filtrate il latte e conservatelo in frigorifero. Potete berlo caldo o freddo.

Bevanda-Emmey

Budino al cocco e alla curcuma

Questo budino non contiene uova, quindi è l’ideale per chi soffre di colesterolo; inoltre, permette di godere appieno dei benefici della curcuma. Avete bisogno di:

Mettete a bollire il latte di cocco insieme all’alga agar agar, la curcuma e il miele o lo sciroppo d’agave continuando a mescolare. Quando il latte di cocco inizia a bollire, sempre continuando a mescolare, lasciate il pentolino sul fuoco per altri due minuti e poi spegnete. Versate il tutto in un grande recipiente oppure in piccoli stampini. Lasciate raffreddare il budino e quando avrà raggiunto la temperatura ambiente riponetelo in frigorifero. Dopo tre ore sarà pronto per essere consumato. Potete anche decorarlo con del cocco grattugiato.

Immagini per gentile concessione di Frabisa, latanadelriccio, Emmey e Foodmayhem.com.

Guarda anche