La frutta per sgonfiare la pancia in modo sano

· 11 Febbraio 2017
Per prevenire e combattere il gonfiore addominale, bisogna seguire una dieta varia ed equilibrata, basata su un abbondante consumo di frutta ricca di fibra, con proprietà diuretiche e depurative

Alcuni alimenti aumentano la stitichezza, l’infiammazione e i gas intestinali; altri, invece, calmano i sintomi di queste condizioni. Tra questi ricordiamo la frutta per sgonfiare la pancia.

In questo articolo vi parliamo dei migliori frutti contro il gonfiore addominale. Scoprite qual è la frutta per sgonfiare la pancia e iniziate a includerla nella vostra dieta.

L’importanza della frutta nella dieta

Frutta fresca

Pasti abbondanti, consumo di carboidrati e grassi, spiluccare a tutte le ore… Sono solo alcune delle cause del gonfiore addominale.

Le scorrette abitudini alimentari provocano diverse complicazioni fisiche ed estetiche.

Oltre a pancia gonfia, flatulenza o stitichezza, ci sentiamo “appesantiti”, svogliati e anche un po’ depressi quando proviamo qualche vestito davanti allo specchio.

Per questo motivo, è importante seguire una dieta più sana e soprattutto ricca di fibre che aiutano a eliminare le sostanze di rifiuto e i grassi.

  • La scelta dei nutrienti da assumere ogni giorno è il primo aspetto su cui intervenire.
  • Poi, bisogna aggiungere più alimenti freschi e naturali, come la frutta, perché ha proprietà digestive, contiene pochi grassi ed è ricca di acqua. Essa, inoltre, apporta una buona quantità di fibre che favoriscono l’eliminazione delle tossine.
  • Si consiglia di non esagerare con il consumo di un frutto in particolare e di distribuirlo nel corso della giornata. La quantità ideale è di 5 frutti al giorno (ad esempio, 1 a colazione, 1 a metà mattina, 1 dopo pranzo, 1 a merenda e 1 dopo cena). Alternare i frutti è un’ottima idea, così come scegliere le varietà di stagione o autoctone. L’ideale sarebbe consumare frutta biologica.

Vi consigliamo di leggere anche: La cena per migliorare la qualità del sonno

Qual è la frutta per sgonfiare la pancia?

Macedonia

Tutti i frutti sono ottimi per questo scopo, ma alcuni sono più efficaci di altri. Se desiderate ridurre il gonfiore addominale, la stitichezza e la flatulenza, vi consigliamo di mangiare:

Agrumi

Le arance e i pompelmi sono costituiti per il 90% di acqua. Per questo motivo, sono perfetti per eliminare i liquidi che si accumulano nell’organismo (un meccanismo del corpo per evitare la disidratazione).

Gli agrumi, inoltre, eliminano il sodio ingerito a ogni pasto. Il limone è un diuretico e un lassativo naturale se combinato con acqua tiepida e assunto a digiuno. Può anche essere usato come condimento, di gran lunga migliore della maionese o di altre salse.

Cocomero

Anguria

Il cocomero è un alto frutto ricco di acqua che aiuta a eliminare i liquidi accumulatisi in eccesso nell’addome.

Tra la frutta per sgonfiare la pancia, in quanto diuretica, ricordiamo anche la pesca e il melone. Aiutano a eliminare i liquidi e il sodio, quindi calmano l’infiammazione.

Avocado

Molte volte il gonfiore addominale è causato dall’incapacità di digerire bene gli alimenti o è conseguenza dei un’intolleranza a certi ingredienti.

Se per qualche motivo gli enzimi dello stomaco non riescono a svolgere bene il loro lavoro, i grassi e i carboidrati rimangono “più tempo” nello stomaco, provocando infiammazione e gas.

L’avocado contiene un enzima chiamato lipasi in grado di scomporre i grassi. Il suo apporto di potassio, inoltre, elimina l’acqua accumulata nell’addome.

Ananas

L’ananas è composto per l’85% da acqua e contiene un enzima digestivo chiamato bromelina, che scompone le proteine presenti nello stomaco.

È per questo motivo che da secoli questo frutto viene usato in America contro l’indigestione. In seguito al suo effetto saziante, inoltre, contrasta la cattiva abitudine di mangiare a qualsiasi ora.

Mela

Ricca di acqua e di pectina, la mela offre molteplici benefici e rientra tra la frutta per sgonfiare la pancia. Aiuta a eliminare i liquidi, riduce il gonfiore addominale e sazia.

È in grado di “sciogliere” i grassi, di aumentare la minzione e di disintossicare il corpo.

Le mele contengono molte fibre e amminoacidi che saziano e migliorano la digestione. Si consiglia di mangiarle con la buccia (dopo averle lavate accuratamente) per evitare di prendere peso.

Come se non bastasse, la mela previene la formazione di carie, sbianca i denti e previene le malattie cardiovascolari in quanto ripulisce il sangue dai grassi (colesterolo).

Melagrana

Melagrana

Sia il succo sia i chicchi di questo frutto sono potenti alleati per perdere peso e ridurre il gonfiore addominale.

Una melagrana al giorno per un mese riduce il grasso addominale, soprattutto nelle donne in sovrappeso durante la menopausa.

Vi invitiamo a leggere anche: Succo di melagrana per ridurre l’acido urico

Fragole

Un frutto buonissimo che combina alla perfezione il sapore dolce e un po’ acidulo. Grande fonte di fibra e di acqua, la fragola è perfetta per tenere sotto controllo il peso e migliorare la digestione.

Il loro apporto calorico è quasi nullo (bisogna però mangiarle al naturale, senza zucchero o panna); inoltre, presentano una potente azione diuretica e depurativa sull’organismo.

Kiwi

Il kiwi apporta una buona quantità di vitamina C, capace di eliminare fino a un terzo del grasso che si accumula nell’organismo.

Stimola la funzione di una sostanza chiamata carnitina, la quale brucia i grassi trasformandoli in energia.

  • A. Seo, N. Kim, D. Oh (2013) Abdominal bloating: Pathophysiology and treatment. Journal of Neurogastroenterology and Motility