La melanzana: leggera, curativa e ottima per la digestione

· 14 dicembre 2015
Oltre a saziare, la melanzana depura e stimola l'eliminazione dei liquidi. L'acqua di melanzana, inoltre, è l'integratore ideale per chi vuole perdere peso.

Lo sapevate che la melanzana è uno degli alimenti più curativi che possiamo portare a tavola? È così ricca di fitonutrienti che riesce a proteggere le cellule del corpo dagli attacchi dei radicali liberi.

Offre molte possibilità di preparazione in cucina, ma si può anche godere delle sue proprietà assumendone l’acqua, un integratore ideale per le diete dimagranti in quanto diuretico e digestivo.

Insomma, la melanzana è un ortaggio salutare che vale la pena includere in modo regolare nella nostra dieta.

E voi, lo state già facendo? In caso contrario, vi diamo tre motivi che vi incoraggeranno a mangiarla più spesso.

1. La melanzana è leggera e digestiva

I nutrizionisti considerano la melanzana uno degli ortaggi più leggeri da portare in tavola. Non contiene grassi e il suo apporto di acqua e fibre è alto, tanto da renderla perfetta in una dieta dimagrante.

Un’altra sua virtù è la capacità di contrastare la ritenzione idrica. Contiene molto potassio, un minerale che come già sapete, aiuta a mantenere l’equilibrio acido-basico del corpo e a garantire una corretta distribuzione dell’acqua nei nostri tessuti. Previene, quindi, le infiammazioni.

Leggete anche: Bevanda medicinale per perdere peso e ridurre la cellulite

2. Si prende cura del nostro cuore

cuore-donna

La melanzana contiene un quantità elevata di sostanze antiossidanti. Viene solitamente consigliata a chi soffre di disturbi cardiaci perché è considerata un alimento “anti-angiogenico”.

Cosa significa questo? L’angiogenesi (formazione dei vasi) è il processo di sviluppo di nuovi vasi sanguigni a partire da quelli esistenti. Questo meccanismo fisiologico indispensabile in situazioni normali può, però, essere anche alla base dell’insorgere di alcune patologie, dal tumore alle malattie cardiovascolari.

La melanzana aiuta ad inibire questo processo. Con il suo contenuto di rame, acido folico, magnesio e flavonoidi, inoltre, protegge le nostre cellule dall’attacco dei batteri e riduce il livello di colesterolo cattivo o LDL.

Non dobbiamo dimenticare che la combinazione di calcio, magnesio e potassio aiuta a rinforzare i muscoli cardiaci favorendone il buon funzionamento.

3. Altri benefici della melanzana

Acqua-di-melanzana-per-dimagrire

  • La melanzana è ricca di acqua e ha un basso contenuto di carboidrati, lipidi e proteine. Si digerisce molto bene e aiuta l’intestino ad assorbire tutte le sue sostanze nutritive.
  • Anche se non contiene tante vitamine, il beneficio principale risiede nei suoi minerali e nel suo potere alcalinizzante.
  • Lo sapete che le melanzane sono una miniera di sali minerali alcalini? Tutto ciò rende l’organismo più libero dalle tossine e permette ai nostri organi di svolgere la loro funzione in modo ottimale.
  • Rinforza il fegato, stimola la produzione di bile e, grazie alla sua azione depurativa, è indicata anche in caso di acido urico alto.

Cosa si può chiedere di più?

Leggete anche: La melanzana: un aiuto per ridurre il grasso addominale

Ricetta dimagrante: acqua di melanzana e limone

acqua-di-melanzana

Affinché possiate beneficiare di tutte le proprietà della melanzana, vi spieghiamo come preparare quest’acqua salutare.

Naturalmente si tratta solo di un aiuto. Occorre mantenere una dieta povera di grassi se volete che l’acqua di melanzana e limone vi aiuti a scomporli e a migliorare in generale la digestione. Vale la pena provarla.

Ingredienti:

  • una melanzana di medie dimensioni. Molto meglio se biologica.
  • il succo di un limone
  • un litro di acqua
  • una caraffa di vetro o un barattolo grande

Preparazione:

  • Lavate bene la melanzana. Per rimuovere tutti i residui, immergetela in acqua con un po’ di aceto di mele e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Questo metodo è molto utile per eliminare le tracce dei pesticidi.
  • Ora tagliamo la melanzana a fettine, più o meno un centimetro e mezzo di spessore, lasciando la buccia.
  • Passiamo a cuocerla in mezzo litro di acqua. Quando comincerà ad essere tenera, toglietela dal fuoco e tenete l’acqua di cottura.
  • Aggiungete l’altro mezzo litro di acqua e il succo del limone. Mescolate bene e versate tutto nella caraffa di vetro. Conservate in frigorifero.
  • Alcune persone, invece di cuocerla, lasciano semplicemente le fettine di melanzana a mollo tutta la notte in un litro d’acqua, in modo che ne assorba il succo e le proprietà. Scegliete il procedimento che più vi piace.

Come si assume l’acqua di melanzana?

  • L’acqua di melanzana e limone va presa lungo la giornata, prima dei pasti principali. In questo modo, comincerà a calmare un po’ l’appetito e a fine pasto ci permetterà di digerire meglio i grassi.
  • Potete berla due, tre giorni alla settimana. Accompagnando questo trattamento naturale ad una dieta povera di grassi, ricca di verdure e frutta fresca, i risultati non tarderanno a farsi notare.

Il segreto sta sempre nello scegliere bene gli alimenti e nel portare in tavola gli ortaggi più sani che ci offre la natura. La melanzana è, senza dubbio, uno di questi.

Guarda anche