Bevanda curativa per perdere peso e ridurre la cellulite

28 Marzo 2019
Tra le cause della cellulite troviamo il sovrappeso, la ritenzione idrica e l'eccesso di tossine nel corpo. I semi di lino sono un alimento ideale per lottare contro tutti questi fattori, oltre a essere un grande alleato per la salute della pelle.

Poche volte un solo prodotto può ridurre peso e cellulite allo stesso tempo, ma ne esiste uno che può diventare un grande alleato. Si tratta di una bevanda curativa molto benefica per le donne, ricca di nutrienti e proprietà che aiutano a bruciare i grassi, perdere peso, migliorare la salute della pelle e ridurre la cellulite.

Sovrappeso e cellulite sono un vero cruccio per la maggior parte delle donne e richiedono grande sforzo per ottenere buoni risultati. I due fattori sono strettamente collegati, poiché la cellulite appare quasi sempre quando si è in sovrappeso. È quindi necessario eliminare i chili di troppo per ridurre anche questo fastidioso inestetismo.

In cosa consiste questa bevanda curativa?

semi di lino

Questa bevanda è a base di semi di lino, un ingrediente naturale con numerose proprietà e benefici per la salute. Sono ricchi di vitamine, minerali, acidi grassi e fibra, ovvero nutrienti essenziali per avere una buona digestione, migliorare la salute della pelle e aiutare l’organismo a bruciare i grassi.

I semi di lino si caratterizzano soprattutto per il loro elevato contenuto di acidi grassi omega 3 e omega 6, grassi sani che possono aiutare a prevenire problemi cardiovascolari, cancro o ipertensione. Questi grassi, inoltre, sono ottimi per la pelle, poiché aiutano a combattere l’azione dei radicali liberi e prevengono l’invecchiamento prematuro.

Oltre agli acidi grassi omega 3, i semi di lino contengono vitamine B1, B2, C ed E, acido folico; inoltre sali minerali come magnesio, manganese, zinco, ferro, potassio e fosforo e fitochimici che riducono il rischio di soffrire di cancro e diabete, soprattutto nelle donne.

Perché i semi di lino favoriscono la perdita di peso?

I semi di lino rappresentano un ottimo supplemento per le persone che desiderano perdere peso, poiché sono poveri di calorie e saziano. Il loro elevato contenuto di antiossidanti è il segreto per attivare il metabolismo.

Grazie alla ricchezza di fibra, i semi di lino sono ideali per migliorare la digestione, eliminare le scorie e mantenerci sazi per più tempo. Gli omega 3, inoltre, aiutano a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e la voglia di zucchero.

Leggete anche: 4 infusi per ridurre gli zuccheri nel sangue

Perché i semi di lino aiutano a ridurre la cellulite?

Cellulite

Tra le cause della cellulite troviamo il sovrappeso, la ritenzione idrica e l’eccesso di tossine nel corpo. I semi di lino sono un alimento ideale per lottare contro tutti questi fattori, oltre a essere un grande alleato per la salute della pelle.

Con il loro contenuto di acidi grassi omega 3, migliorano la digestione, aiutano a perdere peso, riducono l’assorbimento dei grassi nell’intestino e migliorano la circolazione.

Contengono anche nutrienti essenziali che stimolano l’eliminazione dei liquidi e delle tossine, riducendo le infiammazioni nelle cellule e nei tessuti della pelle.

Leggete anche: Alimenti da evitare in caso di infiammazione

Come preparare questa bevanda curativa

Questa bevanda medicinale a base di semi di lino è essenzialmente una tisana. Rappresenta un grande supporto per la dieta ed è un modo sano per rimettersi in forma, senza patire la fame.

È inoltre indicata come ricostituente dopo un intervento e aiuta a combattere la gastrite, l’ulcera, la cistite, la pielonefrite e le emorroidi. 

Ingredienti 

  • 3 cucchiai di semi di lino (45 g).
  • 1 litro di acqua bollente.

Preparazione

Mettete a bollire un litro di acqua e aggiungete tre cucchiai di semi di lino. L’ideale è farlo di sera, in modo che riposi tutta la notte. La mattina seguente, otterrete un liquido denso che concentra al massimo i benefici dei semi di lino.

Dosi

  • Bevetene 150 ml, 3 o 4 volte al giorno, mezz’ora prima dei pasti.
  • Preparatela tutte le sere per averla pronta la mattina seguente. 
  • Vi consigliamo di proseguire con la cura per 10 giorni e poi fare una pausa di altri 10 giorni.
  • Jhala, A. J., & Hall, L. M. (2010). Flax (Linum usitatissimum L.): Current uses and future applications. Australian Journal of Basic & Applied Sciences.