La vita ci guida, impariamo ad aprire gli occhi

14 luglio 2018
La vita ci guida e ci invia segnali per aiutarci a fare sempre la scelta giusta. Il problema è che non sempre riusciamo ad interpretare ciò che ci vuole dire.

Anche se spesso non ce ne rendiamo conto, la vita ci indica la strada che vogliamo percorrere. Il problema è che a volte trascuriamo gli indizi e i segnali che ci invia ed inciampiamo ripetutamente.

Quando sono gli altri a suggerirci il modo migliore per uscire da una situazione problematica, ci intestardiamo e continuiamo a comportarci nello stesso modo.

Facciamo fatica a vedere la cosa giusta da fare quando siamo i protagonisti, ma se fosse un membro della famiglia o un amico ad affrontare una situazione simile alla nostra, sapremmo cosa dirgli senza esitazione.

Vi invitiamo a leggere anche: Gli amici duplicano l’allegria e dimezzano le pene

Perciò, è importante imparare ad aprire gli occhi perché la vita ci guida verso la direzione più corretta per noi, ma dobbiamo fare attenzione.

Accecati dalla paura

Dipinto raffigura donna che si copre gli occhi

Cosa succede quando un amico ha problemi di coppia? Sappiamo benissimo cosa faremmo al suo posto, ad esempio, in caso di tradimento, dovrebbe allontanarsi e dire addio.

Tuttavia, se è il nostro partner ad esserci infedele, le cose cambiano e viviamo diverse fasi prima di aprire gli occhi:

  • Negazione: neghiamo la realtà e addirittura ci inimichiamo chi tenta di farci aprire gli occhi rivelandoci cosa sta succedendo davvero.
  • Paura del cambiamento: abbiamo paura di prendere la decisione di porre fine alla relazione, temiamo di perdere la persona che amiamo e di non incontrare nessun altro, quindi di restare soli.
  • Tristezza: ci lamentiamo, siamo tristi e speriamo che la situazione cambi. Se questa fase dovesse durare troppo a lungo, potrebbe sfociare nella depressione.

Scoprite anche: Paura del cambiamento: come assumersi il rischio?

Alla fine, non ci sarà altra soluzione se non quella di accettare la situazione e porre fine al rapporto, anche se non siamo noi a prendere questa decisione, ma l’altra persona.

Quando accade una cosa simile, siamo incapaci di prendere decisioni, è come se qualcosa si impossessasse di noi e ci paralizzasse.

I segnali che ci invia la vita

Ragazza sul prato

La vita ci manda sempre dei segnali per guidarci, alcuni molto chiari. Ad esempio, se scegliamo sempre la stessa tipologia di persona come partner, forse stiamo sbagliando qualcosa: non è forse un segnale?

Il grande problema è che invece di porci questa domanda, non facciamo altro che dare la colpa all’altra persona, alla situazione in cui ci troviamo o a qualsiasi altra cosa.

È come se non volessimo assumerci la responsabilità di ciò che ci accade, perciò diventiamo vittime e rimaniamo in attesa che le cose cambino da sole.

Vi consigliamo di leggere anche: Vittimismo cronico: perché alcune persone si lamentano sempre?

Non siamo consapevoli che quelli che ci invia la vita sono segnali d’allarme, un modo per avvisarci di prendere una decisione il prima possibile.

Prolungare una circostanza che ci rende infelici o che ci paralizza avrà gravi conseguenze a lungo andare.

Non fare nulla non è un’opzione

Ragazza con gli occhi bendati

Non fare nulla non è un’opzione, perché il danno maggiore lo causiamo a noi stessi. I segnali che ci manda la vita puntano ad evitare, ad esempio, che un tristezza prolungata si trasformi in depressione.

Sopportare diverse situazioni, tenere duro, aspettare che le cose cambino, concedere seconde opportunità come se fossero caramelle, alimentare speranze che in realtà non esistono…

Sono tutti modi di portare avanti una situazione che di per sé non sta in piedi. Perché? Perché alla base ci sono le nostre paure che agiscono.

Stiamo parlando di paura della solitudine, di non trovare un nuovo lavoro, di non avere figli, di una grande varietà di cose che sono solo creazioni della nostra mente.

A cosa serve la paura in questi casi? Non è una paura inutile, anzi, tutto il contrario. È un’emozione che paralizza, che ci blocca e ci impedisce di prendere decisioni.

Per questo motivo, è importante prestare attenzione a ciò che dicono gli altri o anche chiedere aiuto ad un professionista. Guardare la situazione in cui ci troviamo da diversi punti di vista ci aiuterà a vedere le varie opzioni che abbiamo a disposizione, ma che le nostre paure offuscano.

Prima di andare leggete anche: 13 trucchi per vincere l’ansia, lo stress e la paura

Non dimentichiamo che la vita ci guida sempre, non è contro di noi, ci fa capire cosa dobbiamo fare in maniera chiara, anche se a volte troppo dura.

L’importante è prendere decisioni. Perché anche se la vita è sempre una guida per noi, quello che accadrà dipende da come decidiamo di agire.

Guarda anche