Lasciar correre: un ottimo rimedio per combattere lo stress

· 10 luglio 2016
Dato che lo stress vi mette in allerta per scappare da una minaccia, è importante saper dare il giusto peso alle cose e lasciarle correre. Solo così potrete stare bene

Lasciar correre è un semplice e meraviglioso obiettivo da raggiungere nella vita quotidiana che vi permetterà, senza dubbio, di far fronte allo stress e di prendere coscienza di voi stessi per essere più felici.

Mihály Csikszentmihályi, uno degli specialisti più rinomati nel campo della psicologia della felicità, è colui che coniò il termine “flusso”.

Grazie ai suoi libri e lavori, che enfatizzano la necessità di raggiungere stati di calma e di “esperienze ottimali”, milioni di persone sono riuscite a sentirsi più concentrate e rilassate nei confronti del loro lavoro e delle loro responsabilità.

In questo articolo vi invitiamo a conoscerne di più su questa interessante tendenza affinché, a poco a poco, possiate uscire dall’asfissiante nodo dello stress.

Fluire: uno stato di calma interiore per raggiungere la gioia di vivere

Per Mihály Csíkszentmihályi, la felicità sarebbe, in realtà, uno stato di “flusso”, ovvero il raggiungimento di un’armonia interiore che ci permette di star bene.

Se analizzassimo un attimo cos’è lo stress, ci renderemmo conto che è l’esatto contrario del flusso. Infatti, significa rimanere arenati, legati e attaccati ad una serie di circostanze.

Per spiegarlo meglio, è come se foste prigionieri della paura, delle responsabilità e delle preoccupazioni.

  • Lo stress vi impedisce di andare avanti. Giorno dopo giorno rimanete bloccati sempre sulle stesse cose.
  • Lo stress vi fa credere che non arriverete mai a raggiungere gli obiettivi che vi eravate prefissati, che vi manca il tempo per agire.
  • È come se, durante il giorno, non aveste sufficiente tempo per raggiungere e compiere i vostri scopi.
  • Lo stress è percepito dal cervello come uno stato di attivazione che vi prepara a “scappare” da una certa minaccia.
  • La mente smette di concepire cos’è la calma e l’equilibrio interiore perché vi è uno scompenso. State sempre in allerta, tesi e il vostro sguardo si centra solo su quello che dovrete fare durante il giorno.

Leggete anche: Tecnica giapponese per eliminare lo stress

Tutte queste cose sono nemiche del concetto di flow (in inglese) o flusso che vi spiegheremo a seguire.

albero in fiore stress

Imparare a godere di quello che si fa

Si sa che di tecniche per combattere lo stress ne esistono in abbondanza. Ciò nonostante c’è un aspetto molto chiaro: nessuno può lasciare il proprio lavoro o “disconnettersi” dalla propria famiglia.

Queste sono le due dimensioni in cui, quasi sempre, si concentra il nostro stress, le nostre tensioni e le nostre ansie.

Per ridurre lo stress, si possono praticare tecniche di respirazione, fare delle passeggiate e seguire delle cure prescritte dal medico. Ma il trattamento migliore sarebbe “concentrarsi mentalmente” in modo tale da vedere la realtà con altri occhi.

Si tratterebbe dunque di imparare a lasciar correre… 

  • Il movimento “flow” ci indica che dobbiamo vedere le cose in un altro modo e arrivare a godere di queste. Si tratta, prima di tutto, di “essere presenti” allentando il ritmo; dunque è importante imparare a stabilire delle priorità.
  • Chi impara a “lasciar correre” riesce a raggiungere uno stato emotivo positivo e di massima concentrazione. Ci si sente bene con quello che si fa e, in questo modo, ci si libera dalle tensioni e ci si allontana dallo stress.

Leggete anche: Camminare: il miglior esercizio per il corpo e per la mente

Come iniziare a “fluire”

È ovvio che non sarà possibile “fluire” dall’oggi al domani, soprattutto al lavoro o se si soffre di tensione. L’ideale sarebbe iniziare ad impegnarsi in cose che vi aiutino a raggiungere questo stato di calma.

Una volta averlo raggiunto, potrete applicarlo su altri aspetti della vostra vita. Vi diamo alcuni consigli su come fare:

  • Cercate un hobby nel quale vi identificate e che vi piaccia. Le persone che dipingono, per esempio, raggiungono rapidamente questo stato di calma e di piacere.

Dipingere con gli acquarelli, disegnare con il carboncino o disegnare mandala è, senza dubbio, molto terapeutico. L’ideale sarebbe farlo tutti i giorni per almeno un’ora.

  • Un’altra proposta che di solito  dà ottimi risultati è praticare il “flow yoga”. Questa varietà è nata in India, ma ha avuto molto successo negli Stati Uniti, fino ad arrivare ad espandersi in tutto il mondo.

Il flow yoga è più fisico ed intenso, incorpora suoni naturali o mantra e sviluppa la forza, l’elasticità e l’equilibrioÈ energizzante e si interrompe con un rilassamento finale che vi aiuta a connettervi con il vostro Io interiore.

donne che praticano yoga stress

Fluire nella vostra vita quotidiana

Realizzare attività come lo yoga, dipingere mandala o praticare qualsiasi altra attività che vi rilassi e vi permetta di concentrarvi vi aiuterà, poco a poco, ad applicare questo stato di calma ad altri compiti che dovete svolgere.

Leggete anche: La magia dei mandala per combattere lo stress

  • Lasciar correre significa mettere da parte ciò che vi fa stare male e che vi impedisce di avanzare, imparando a dare delle priorità.
  • È importante visualizzare la quotidianità, come questa foglia che galleggia in un fiume, spinta dalla brezza rilassante della corrente.
  • Avanza in puro equilibrio e, se qualcosa pesasse sopra di essa, sprofonderebbe.
  • Lo stress, per esempio, vi fa sprofondare; dunque, per riemergere ed andare avanti, è importante liberarvi di tutto il superfluo ed imparare ad essere più liberi, godendo sempre di questo meraviglioso viaggio che è la vita.

Se vi interessa questo tema, leggete il libro di Mihály Csíkszentmihályi “Flow: The Psychology of Happiness”. 

Guarda anche