Le tisane per combattere l’anemia

30 Agosto 2019
Soffrite di anemia e non sapete come porvi rimedio? Provate a bere questi infusi e a seguire i consigli che aiutano a recuperare i livelli normali di ferro.

L’anemia è un problema che affligge molte persone. I motivi per cui appare possono essere diversi, tuttavia il più frequente è legato a un malassorbimento di ferro. Conoscete le tisane per combattere l’anemia?

Infusi e tisane, consumati dopo i pasti, offrono svariati benefici. Aiutano, ad esempio, a calmare il mal di stomaco e migliorano la digestione. Possono, allo stesso tempo, stimolare l’assimilazione del ferro. Scoprite gli infusi più utili a questo scopo.

4 tisane per combattere l’anemia

Diverse ricerche hanno dimostrato che alcuni infusi a base di erbe agiscono meglio di altri sullo processo di assimilazione del ferro. Questo succede perché contengono una minore quantità di acido tannico, che impedisce il completo assorbimento di ferro. 

Gli specialisti consigliano di aspettare almeno un’ora dopo i pasti prima di bere queste tisane, affinché il corpo possa ottenere il massimo ferro possibile presente nel cibo. Una tazza al giorno sarà sufficiente.

1. Infuso di finocchio

Tra le tisane per combattere l’anemia un posto speciale è occupato dall’infuso di finocchio, il Foeniculum vulgare. Sebbene in questa sede ne consigliamo l’infuso, potete anche mangiarlo in insalata.

Per preparare la tisana:

  • Mettete 30 grammi di semi di finocchio in una tazza.
  • Aggiungete 1 litro di acqua.
  • Preparate  un infuso, come di consueto.
Finocchi in un cesto
Aggiungete il finocchio alle vostre insalate: è gustoso e ricco di ferro.

2. Infuso alla menta

La menta è un ingrediente molto amato per preparare gli infusi. È ideale per favorire la digestione e alleggerire lo stomaco dopo un pasto abbondante. Meno conosciute, invece, sono le sue proprietà antianemiche. 

Una delle qualità di questa pianta è il suo alto contenuto di ferro. Per questo motivo fa bene consumarla almeno un’ora dopo i pasti. Potete berla fino a due volte al giorno, meglio se preparata con foglie fresche.

Leggete anche: 5 benefici della menta piperita

3. Infuso alla cannella

Un’altra tisana contro l’anemia sfrutta le proprietà della cannella o Cinnamomum verum. Si tratta di una spezia che rientra in molte preparazioni, dolci o salate, ma che può essere consumata anche sotto forma di infuso. Si prepara nel seguente modo:

  • Procuratevi due stecche di cannella e una tazza di acqua.
  • Mettete a scaldare l’acqua. Appena comincia a bollire, aggiungete la cannella.
  • Lasciate bollire per alcuni minuti, quindi spegnete il fuoco.

4. Infuso di rosmarino

L’infuso di rosmarino o Rosmarinus officinalis è altrettanto ricco di ferro. Oltre a questo, però, conta su proprietà che lo rendono un buon alleato contro i gas intestinali e il mal di stomaco.

Foglie di rosmarino in barattolo
L’infuso di rosmarino aiuta a eliminare i gas intestinali, ma è anche una ricca fonte di ferro.

Si prepara come un infuso normale ed è più efficace se si usano le foglie fresche di rosmarino, invece delle bustine o i preparati erboristici.

Oltre alle tisane per contrastare l’anemia:

Oltre a bere le tisane che vi abbiamo consigliato, potete aumentare il consumo di alimenti ricchi di ferro quali:

  • Carne, pollame e pesce.
  • Cereali integrali e legumi.
  • Radici e tuberi.

Anche bere un bicchiere di vino bianco durante i pasti può aiutare ad aumentare i livelli di assorbimento di ferro presente nei cereali e negli ortaggi. Non è consigliabile eccedere oltre questa quantità.

Ora che conoscete le tisane per combattere l’anemia, dovete ricordare che non vanno consumate subito dopo i pasti. In questo modo eviterete l’effetto contrario, ovvero che vadano a ostacolare l’assorbimento del ferro.

Scoprite anche: Dieta per l’anemia, i 10 alimenti che aiutano di più

Infine, è importante introdurre cibi ricchi di ferro, come quelli menzionati, e seguire le indicazioni del medico. In alcuni casi potrà essere utile assumere degli integratori finché i livelli di ferro non si normalizzino.

Conoscevate queste 4 tisane per contrastare l’anemia? Sono state efficaci?

  • Fernández-Palacios, Lorena, Ros-Berruezo, Gaspar, Barrientos-Augustinus, Elsa, Jirón-de-Caballero, Elizabeth, & Frontela-Saseta, Carmen. (2017). Aporte de hierro y zinc bioaccesible a la dieta de niños hondureños menores de 24 meses. Nutrición Hospitalaria34(2), 290-300. https://dx.doi.org/10.20960/nh.1161
  • Gallegos-Zurita, M. (2016, October). Las plantas medicinales: principal alternativa para el cuidado de la salud, en la población rural de Babahoyo, Ecuador. In Anales de la Facultad de Medicina (Vol. 77, No. 4, pp. 327-332). UNMSM. Facultad de Medicina.
  • Madaleno, I. M., & Montero, M. C. (2012). El cultivo urbano de plantas medicinales, su comercialización y usos eitoterapeuticos en la ciudad de Río Cuarto, provincia de Córdoba, Argentina. Cuadernos Geográficos, (50), 63-85.
  • Mercado-Mercado, Gilberto, Rosa Carrillo, Laura de la, Wall-Medrano, Abraham, López Díaz, José Alberto, & Álvarez-Parrilla, Emilio. (2013). Compuestos polifenólicos y capacidad antioxidante de especias típicas consumidas en México. Nutrición Hospitalaria28(1), 36-46. https://dx.doi.org/10.3305/nh.2013.28.1.6298