Trattenere i gas intestinali: cosa succede al corpo?

· 6 agosto 2018
Trattenere i gas intestinali ha effetti negativi sulla salute. Scoprite cosa succede quando non li espelliamo

Soprattutto in presenza di altre persone facciamo di tutto per trattenere i gas intestinali ed evitare di dare una cattiva impressione.

Urinare, defecare, vomitare e in generale ogni reazione corporea volta a espellere gli scarti è sgradevole, ma necessaria.

Poche persone sanno davvero quanto sia nocivo per il corpo trattenere i gas intestinali, e le conseguenze variano a seconda della frequenza con cui non espelliamo l’aria che si forma nello stomaco. Maggiore è la frequenza, maggiori sono i danni.

È normale vergognarsi di espellere i gas intestinali in pubblico, ma non dobbiamo sopprimere questo impulso naturale del corpo.

Perché fa male trattenere i gas intestinali?

Rimedi contro le coliche

La flatulenza può essere la conseguenza del cibo ingerito, dell’aria che entra nello stomaco quando si parla o dei batteri generatisi durante la digestione.

È necessario espellere i gas intestinali, affinché la salute non ne risenta. Trattenere i gas intestinali causa:

  • Dolore addominale
  • Cattivo odore
  • Mal di stomaco
  • Peritonite (in casi molto gravi)
  • Infiammazione dell’addome

Si tratta di una naturale reazione del corpo che deve avvenire ogni giorno per una media di 14 – 18 flatulenze. Se si consumano alimenti ricchi di fibre o bevande frizzanti, questo numero aumenta.

Leggete anche: Mal di stomaco? Cosa mangiare per sentirsi meglio

Problemi di salute

I medici dicono che possiamo conoscere lo stato del nostro corpo attraverso la flatulenza. L’odore e la quantità espulsa quotidianamente danno preziosi indizi sul processo digestivo.

Se si soffre di un disturbo intestinale e si trattengono i gas, si può aggravare la situazione.

Crampi addominali o gonfiore possono essere il sintomo di migliaia di patologie, quindi analizzare le caratteristiche dei gas intestinali può esserci d’aiuto. ma solo la flatulenza può . Recatevi subito dal medico se si presentano anche sintomi quali:

  • Cambiamenti di temperatura
  • Eruzioni cutanee.
  • Sangue nelle feci.
  • Dimagrimento.
  • Diarrea.
  • Fatica.

Bisogna valutare i sintomi e sottoporsi ai necessari esami per escludere qualsiasi malattia. D’altra parte, invece di trattenere i gas intestinali, l’ideale è prevenirli e questo è possibile in diversi modi che vediamo a seguire.

Come prevenire i gas intestinali

1. Alimentazione corretta

Dare miglior sapore alle verdure

Tutti gli alimenti generano gas durante il processo di decomposizione all’interno del corpo. Tuttavia, ce ne sono alcuni che aumentano questo processo e fanno lavorare di più l’intestino crasso.

Più che eliminarli dalla nostra dieta, l’ideale è consumarli in piccole quantità se soffriamo di flatulenza costante.

In primo luogo, bisogna ridurre il consumo di latticini, come latte, formaggio, burro, gelato. Dovreste anche evitare di consumare determinate verdure, frutta e legumi:

  • Cavoli.
  • Cetrioli.
  • Mais.
  • Broccoli.
  • Cipolle.
  • Ravanelli.
  • Cavolfiori.
  • Uva passa.
  • Prugne.
  • Fagioli, fagioli, piselli, lenticchie.

Oltre al cibo, ci sono altre misure da tenere in considerazione per aiutare l’organismo a portare a termine senza difficoltà il processo digestivo ed evitare che si formi aria nello stomaco.

Leggete questo articolo: 7 buoni motivi per mangiare più ravanelli

2. Non mangiare troppo

L’eccesso di cibo, in particolare cibi grassi o spazzatura, ad alto contenuto di grano e legumi aumentano la produzione di gas intestinali.

3. Evitare le bevande gassate

Bevande gassate

Bevande analcoliche, bibite, birre o bevande gassate contengono molta aria. Quest’aria va direttamente nello stomaco causando gonfiore e, quindi, meteorismo. Bevetele con moderazione e cercate di farlo senza l’uso di una cannuccia, poiché favorisce l’ingestione di aria.

4. Masticare bene

Si consiglia di non parlare mentre si mangia. Parlare molto o consumare liquidi mentre si mangia forma più aria nello stomaco, il che può causare malessere e ritardare il senso di sazietà.

5. Non bere bevande fredde di sera

Bevande per dimagrire

Nelle ultime ore della giornata bisogna evitare le bevande fredde e optare per quelle tiepide o a temperatura ambiente.

È sempre importante ascoltare il nostro corpo. Ricordate: anche se è bene avere pudore ed essere attenti, non bisogna interferire con i naturali processi dell’organismo.

Guarda anche