Levotiroxina: che cos’è e a cosa serve?

4 Aprile 2021
La levotiroxina (Eutirox) si usa soprattutto per trattare l'ipotiroidismo, ma anche per il trattamento del gozzo e per bloccare la crescita del tumore alla tiroide.

La levotiroxina è il principio attivo del farmaco comunemente noto come Eutirox. Si tratta di un ormone tiroideo sintetico che ha lo stesso effetto degli ormoni tiroidei prodotti dall’organismo. È dunque usato per trattare patologie e disfunzioni della ghiandola tiroidea.

Eutirox si presenta sotto forma di compressa da assumere per via orale. Ne esistono diversi formati a seconda della concentrazione di levotiroxina per compressa.

A cosa serve la levotiroxina?

Ghiandola tiroide.

La levotiroxina si usa per trattare l’ipotiroidismo, condizione che si verifica quando la tiroide non produce sufficienti ormoni tiroidei. Viene anche usato per trattare l’ipotiroidismo congenito e il gozzo, ovvero la ghiandola tiroidea ingrossata. Infine, per bloccare la crescita del tumore della tiroide.

Meccanismo d’azione della levotiroxina (Eutirox)

Come indica il foglietto illustrativo, questo medicinale agisce in sostituzione degli ormoni tiroidei normalmente secreti dall’organismo. Se i livelli di questi ormoni sono bassi o nulli, il corpo non può lavorare correttamente.

Tale carenza può manifestarsi con sintomi quali depressione, mancanza di energia, stanchezza eccessiva, costipazione, aumento di peso, perdita di capelli, pelle secca e maggiore sensibilità al freddo. Influisce anche sul ciclo mestruale, rendendolo più forte e irregolare.

La levotiroxina non va assunta per combattere il sovrappeso. Un aumento della dose senza precise indicazioni mediche, potrebbero provocare gravi effetti collaterali.

Potreste anche essere interessati a: Migliorare la funzione tiroidea con il rabarbaro

Alcune avvertenze e precauzioni

Ormoni tiroidei.

Prima di assumere levotiroxina, consultare il medico o il farmacista se si soffre anche di una delle seguenti condizioni cardiache:

  • Ipertensione arteriosa.
  • Arteriosclerosi o accumuli di grasso nelle arterie.
  • Insufficienza cardiaca e battito cardiaco veloce e irregolare.
  • Insufficiente apporto di sangue ai vasi del cuore o angina pectoris.

Queste patologie devono essere mantenute sotto controllo medico prima di iniziare il trattamento con levotiroxina. Allo stesso modo, durante il periodo di assunzione di levotiroxina, si dovranno effettuare frequenti controlli dei livelli di ormoni tiroidei. L’automedicazione è da escludere in ogni circostanza.

Come assumere la levotiroxina?

Seguite sempre le indicazioni del medico. La levotiroxina si assume per via orale in una singola dose singola giornaliera, a stomaco vuoto al mattino, almeno mezz’ora prima della colazione.

In linea di massima, si inizierà con una dose bassa che verrà aumentata ogni 2-4 settimane fino a raggiungere la dose individuale finale. Durante le prime settimane di trattamento si eseguiranno analisi del profilo tiroideo per regolare la dose.

La durata del trattamento varierà a seconda dell’indicazione per la quale è stata prescritta la levotiroxina. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è un trattamento permanente.

Assumendone una dose più alta di quella prescritta, potreste manifestare sintomi come battito cardiaco accelerato, ansia, agitazione e movimenti involontari. Al contrario, se vi dimenticate di prendere levotiroxina, ne assumerete la dose normale il giorno successivo.

E nel caso di un bambino?

Se si tratta di un bambino nato con ipotiroidismo, il medico potrebbe consigliare di iniziare con una dose più alta. Questo viene fatto per ottenere la sostituzione dell’ormone il più rapidamente possibile.

La dose iniziale raccomandata per i lattanti è da 10 a 15 microgrammi per kg di peso corporeo per i primi 3 mesi. Una volta raggiunta tale età, il medico regolerà la dose individualmente.

Scoprite: Ipotiroidismo in gravidanza: rischi e trattamento

Possibili effetti collaterali della levotiroxina (Eutirox)

Come tutti i farmaci, Eutirox può causare effetti collaterali, che tuttavia non si verificano in tutti i pazienti. Se si prende più levotiroxina di quanto prescritto o se la dose prescritta dal medico non è adeguata, possono comparire uno o più dei seguenti effetti collaterali:

  • Diarrea.
  • Dimagrimento.
  • Febbre e sudorazione.
  • Battito cardiaco irregolare.
  • Dolore al petto e alla testa.
  • Debolezza muscolare o crampi.

In presenza di uno qualsiasi di questi sintomi, il medico può considerare di interrompere il trattamento per diversi giorni o di ridurre la dose giornaliera fino alla scomparsa degli effetti avversi. Non esitate a consultare il medico.

In breve, la levotiroxina (Eutirox) è un farmaco che viene utilizzato principalmente per il trattamento dell’ipotiroidismo e di altri disturbi della tiroide. Deve essere sempre assunto seguendo le indicazioni del medico e non deve essere interrotto senza previa autorizzazione.

Ricordate che in caso di dubbi nell’assunzione, è meglio consultare il medico. Evitate di agire di vostra iniziativa e di automedicarvi.

  • Arroyo Bros, J., Gil Lluís, P., Llauradó Cabot, G., & Caixàs Pedragós, A. (2011). Hipotiroidismo primario: Consideraciones para una buena utilización del tratamiento con levotiroxina. Medicina Clinica. https://doi.org/10.1016/j.medcli.2009.05.022

  • De Diego García, P., Trincado Aznar, P., Playán Usón, J., & Albero Gamboa, R. (2008). Tratamiento con levotiroxina e imatinib. Endocrinologia y Nutricion. https://doi.org/10.1016/S1575-0922(08)72186-7

  • Carolina Barranco, M., Alberto López, A., & Darío Gallard Dra Silvana Griselda Fernández, F. (2007). Tratamiento Del Hipotiroidismo Durante El Embarazo. Revista de Posgrado de La VIa Cátedra de Medicina.