Riconoscere l’ipotiroidismo: 10 sintomi

Se presentiamo diversi sintomi senza un motivo apparente, è consigliabile rivolgersi a uno specialista affinché ci sottoponga agli esami necessari per ottenere una diagnosi precoce

L’ipotiroidismo è uno dei disturbi della ghiandola tiroidea. Si verifica a causa di una bassa secrezione di ormoni, che compromette i vari apparati del corpo. Come riconoscere l’ipotiroidismo?

È una malattia comune nelle donne al di sopra dei 60 anni. Tuttavia, si può verificare anche in età meno avanzate per l’esposizione a fattori che interferiscono sull’attività della tiroide.

Nelle fasi iniziali può presentarsi in modo asintomatico, a mano a mano che avanza, però, causa numerosi disturbi e sintomi che interferiscono sulla qualità della vita.

È molto importante saper riconoscere l’ipotiroidismo per iniziare una cura che permetta di minimizzare l’impatto che produce sull’organismo.

Per tale motivo, a seguire vogliamo ripassare alcune delle cause di questo disturbo e 10 sintomi. Scopriteli con noi!

Quali sono le cause dell’ipotiroidismo?

Donna con ipotiroidismo

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla che si trova alla base della parte anteriore del collo.

La sua funzione principale è secernere degli ormoni, quali la triiodotironina (T3) e la tiroxina (T4), i quali intervengono in molte funzioni dell’organismo.

Principalmente agiscono sulla salute metabolica, mantenendone il ritmo che permette al corpo di processare i grassi e i carboidrati; controllano anche la temperatura corporea, il ritmo cardiaco e la produzione di proteine.

L’ipotiroidismo si verifica quando la ghiandola non produce ormoni a sufficienza o perde la sua capacità di utilizzarli in modo corretto. Questa situazione, a sua volta, può verificarsi a causa di:

  • Malattie autoimmunitarie come la tiroidite di Hashimoto
  • Chirurgia alla tiroide
  • Cura per l’ipertiroidismo
  • Radioterapia per tumore alla testa e al collo
  • Alcuni psicofarmaci
  • Mancanza di iodio
  • Disturbi dell’ipofisi
  • Gravidanza o post-parto
  • Precedenti familiari di malattie alla tiroide

Leggete anche: Migliorare i problemi alla tiroide prendendosi cura dell’intestino

Sintomi per riconoscere l’ipotiroidismo

Per molti pazienti è difficile riconoscere l’ipotiroidismo a causa dello sviluppo lento dei suoi sintomi nelle fasi iniziali. Tuttavia, vi sono diversi sintomi che, sebbene possano indicare altri problemi, risultano utili al fine di rilevarlo.

1. Repentino aumento di peso

Aumento di peso

Le alterazioni metaboliche prodotte dalla scarsa produzione di ormoni tiroidei possono scatenare un repentino aumento di peso, sebbene la persona abbia buone abitudini alimentari.

2. Sensazione di stanchezza

L’ipotiroidismo compromette la circolazione sanguigna e diminuisce la capacità del corpo di ossigenare le cellule e i tessuti in modo ottimale.

In seguito a ciò, è comune che si sperimenti una sensazione di stanchezza.

3. Alti livelli di colesterolo

Vi sono molti fattori che influiscono sull’aumento dei livelli di colesterolo. Tuttavia, non si deve ignorare che questo problema della tiroide può essere un probabile fattore scatenante.

4. Cattivo umore o irritabilità

Ragazza depressa

I cambiamenti ormonali che si verificano a seguito di un cattivo funzionamento della ghiandola tiroidea possono produrre dei repentini sbalzi di umore con tendenza a stress, depressione e irritabilità.

5. Difficoltà a concentrarsi

È possibile riconoscere l’ipotiroidismo dalle alterazioni del sistema nervoso e cerebrali. È comune, infatti, che chi soffra di questo problema abbia difficoltà di concentrazione.

6. Pelle, capelli e unghie secchi

Anche la bellezza risulta compromessa a causa di questo disturbo. I cambiamenti che si verificano nell’organismo si riflettono su pelle, capelli e unghie con un eccesso di secchezza.

Vi consigliamo di leggere: Cinque maschere per ringiovanire la pelle in poche settimane

7. Transito intestinale lento

Ragazza magra con corda intorno alla vita

Il transito intestinale lento, o stitichezza, può verificarsi a causa della riduzione degli ormoni tiroidei. Questo perché essi partecipano alle attività dell’apparato digerente, che è un elemento chiave per eliminare gli scarti.

8. Dolori muscolari

È difficile interpretare un dolore muscolare come un segnale di problemi alla tiroide.

Nonostante ciò, è fondamentale sapere che talvolta è il risultato dell’indebolimento a cui vanno incontro i muscoli a causa della bassa produzione di ormoni tiroidei.

9. Mestruazioni irregolari

Ragazza sovrappensiero con ciclo mestruale

L’alterazione delle funzioni ormonali della tiroide può influire sul ciclo mestruale. La donna può avere delle mestruazioni prolungate o troppo abbondanti.

10. Sensibilità al freddo

I soggetti affetti da ipotiroidismo presentano problemi di circolazione che aumentano la sensibilità al freddo. Avvertono, infatti, gli arti freddi e rigidi.

Riconoscete diversi dei sintomi menzionati? Se credete di poter essere affetti da questa malattia, consultate il medico e richiedete gli esami pertinenti.

Guarda anche