Linea nera sulle unghie: possibile segnale di cancro

· 17 gennaio 2018
Le linee nere sulle unghie vengono considerate normali nelle persone con più di 20 anni. Tuttavia, di fronte a qualsiasi macchia inusuale, è meglio rivolgersi ad uno specialista.

Ogni quanto fate la manicure? Jean Skinner lavora come estetista a Uckfield, East Sussex (Regno Unito) e qualche tempo fa ha condiviso la sua storia. Questa ha fatto tremare più di una persona.

Tutto è cominciato quando una delle sue clienti gli chiese di mettere una tonalità scura sulle sue unghie per coprire una linea nera che le attraversava.

Skinner le consigliò però di rivolgersi a un medico in quanto, in alcuni casi, i sintomi del cancro si presentano sotto queste forme.

La diagnosi venne confermata. Si trattava di melanoma ungueale, un importante cancro della pelle.

Questo tipo i macchie scure o sul blu non compaiono solo sulle unghie: si presenta anche un cambiamento nella forma, nel colore e nella dimensione dei nei.

Bisogna sottolineare che non sempre le macchie scure sono vincolate al cancro. Ecco di seguito alcune situazioni in cui la loro comparsa è perfettamente normale:

  • Consumo di farmaci: alcuni presentano tra i loro effetti secondari questa strana pigmentazione delle unghie dopo qualche giorno dalla loro assunzione.
  • Durante la gravidanza: è possibile che le unghie si macchino con una tonalità sul marrone. Tuttavia, ciò non ha conseguenza gravi.
  • Infezioni: la comparsa di funghi nelle unghie fa in modo che cambino di colore.
  • Ematomi: quando la colorazione va dal marrone al rosso, è probabile che la causa sia un colpo subito.

Linea nera sulle unghie: quando bisogna preoccuparsi?

Anche se è poco comune, il melanomea ungueale può comparire nei bambini.

L’ampiezza della linea nera è maggiore a 4 mm e non è solo di un colore, ma ci sono diverse tonalità di marrone nella stessa linea.

Cambiano man mano che avanza il tempo e, in genere, anche la pelle che circonda l’unghia ha una tonalità scura. 

Nella maggior parte dei casi questo melanoma danneggia solo un’unghia. Ci sono però dei sintomi che possono presentarsi anche in altre parti del corpo, come le dita dei piedi o il cuoio capelluto.

Leggete anche: 4 sorprendenti usi dell’aspirina

Quanto è pericoloso?

cellule cancerogene

Il melanoma è considerato come il tumore più aggressivo che danneggia la pelle, in quanto si propaga velocemente negli altri organi, anche distanti come l’intestino tenue, gli occhi, il cervello e persino il cuore.

Trattamento

medico e mani del paziente

Ci sono diversi modi per trattare un melanoma alla pelle. Tutto dipende dallo stadio in cui si trova il tumore e alle condizioni fisiche del paziente.

Ecco alcuni dei trattamenti:

  • Radioterapia: con questo metodo si evita che le cellule cancerogene continuino a crescere. Si tratta di un trattamento locale, ovvero danneggia solo la zona in cui si trova il melanoma.
  • Chirurgia: questa è la tecnica più utilizzata, in quanto estirpa il tumore e il tessuto che si trova attorno ad esso al fine di non farlo riprodurre in zone vicine.
  • Chemioterapia: si utilizza quando il melanoma si è propagato in altre parti del corpo. Al paziente viene somministrata una combinazione di farmaci e può essere applicata anche in forma locale.
  • Immunoterapia: l’obiettivo di questo trattamento è quello di fare aumentare la quantità di difese del sistema immunitario.

Prevenzione

donna applica crema solare

Una delle maggiori cause del melanoma è la mancanza di attenzione quando ci si espone al sole.

Per quanto riguarda la pelle, non dobbiamo mai dimenticare le seguenti regole:

  • Non esporsi mai nelle ore di punta (tra le 12:00 e le 16:00)
  • Abituarsi ad utilizzare una protezione solare tutti i giorni (applicatela mezz’ora prima di uscire, soprattutto se andate in piscina o in spiaggia)
  • Bevete almeno due litri d’acqua al giorno, in quanto il sole disidrata il corpo e bisogna regolare la temperatura.
  • Evitate di abbronzarvi. L’esposizione ai raggi UVA accelera l’invecchiamento e fa aumentare il rischio di cancro alla pelle.
  • Fate attenzione a qualsiasi irregolarità, non sottovalutate i segnali e controllate se le vostre unghie o i vostri nei cambiano di dimensione o colore.

Vi consigliamo di leggere: Crema naturale per proteggere la pelle dagli effetti del sole

Ascoltate il vostro corpo!

È abbastanza frequente che il melanoma venga confuso con malattie benigne quali onicomicosi o ematomi comuni. Per questo i pazienti presentano spesso la malattia in stato avanzato.

Evitate dunque di curarvi da soli e rivolgetevi ad un dermatologo di fronte a qualsiasi tipo di anomalia. Si tratta dell’unico modo per ricevere una diagnosi corretta e un trattamento adeguato.

Prevenire riduce la mortalità di tale malattia.

Guarda anche