Lottare per stare insieme: dimostrazione d’amore?

· 4 Marzo 2018
Se solo una delle due parti lotta per rimanere insieme ma l'altra non mette alcun impegno in tal senso, è chiaro che la relazione non ha futuro e che dobbiamo allontanarci il prima possibile.

Lottare per stare insieme può essere considerato molto romantico. Tuttavia, arrivato il momento della verità, dobbiamo chiederci se vale davvero la pena lottare per un amore che, magari, ha i giorni contati.

Per questo bisogna riflettere bene sul motivo per cui vogliamo davvero lottare e sui metodi che stiamo adottando. Magari il partner ci maltratta ma resistiamo e stiamo al suo fianco credendo di star lottando per mantenere in piedi la nostra relazione.

Ma ci ripaga davvero lottare per stare insieme? Molte persone dicono che l’amore non è una lotta. L’amore si costruisce giorno dopo giorno, con entrambe le parti implicate nel processo.

Leggete: L’autoconoscenza può essere sinonimo di felicità

Nel momento in cui c’è una lotta qualcosa evidentemente non va bene, ma non vogliamo accettarlo. Cerchiamo di sfondare un muro che si chiude attorno a noi.

Lottare per stare insieme comporta un enorme sforzo

perseverare da soli nel mantenere una relazione non è una dimostrazione d'amore

Bisogna tenere in considerazione che lottare per stare insieme presuppone un grande impiego di energie. Impieghiamo tutti i nostri sforzi per fare andare avanti una relazione che dà segni di cedimento.

Magari abbiamo rotto e poi siamo ritornati con la stessa persona innumerevoli volte. È ciò che potremmo definire “relazione intermittente”.

È anche possibile che il nostro partner sia lontano e che non sembrino esserci prospettive in grado di far cambiare la situazione. Tuttavia perseveriamo, tentando di mantenere vive speranze e aspettative irreali.

Anche se lottare per stare insieme può finire per logorarci, è una cosa che un po’ tutti noi abbiamo fatto almeno una volta e sappiamo molto bene il perché.

L’amore sembra essere la giustificazione per tutto e, a tal proposito, esiste una convinzione molto forte: in amore bisogna lottare e resistere. Ma è davvero così?

La risposta è: dipende. Se una coppia ha avuto una relazione tumultuosa inframmezzata da molte separazioni, probabilmente è giunto il momento di farsene una ragione e comprendere che la dinamica difficilmente cambierà.

Se una relazione a distanza dura nel tempo, ma nessuno dei due componenti della coppia ha grandi prospettive di avvicinarsi all’altro per stare insieme, magari è il caso di essere realisti e decidere se è davvero il caso di proseguire su questa strada.

“I giovani di oggi non sono capaci di mantenere in piedi una relazione”

molti anziani non hanno fiducia nella capacità dei giovani di mantenere una relazione

A volte, questa frase che gli anziani pronunciano spesso non è del tutto priva di fondamento. Sembra quasi che ci dedichiamo a consumare le relazioni invece di sforzarci per mantenerle. Questo, però, non è sempre vero.

Resistere in una relazione non deve mai essere inteso come resistere al fatto di essere picchiati dal partner, subire mancanze di rispetto e umiliazioni varie, e nemmeno come dover sopportare delle infedeltà.

No. Resistere deve essere inteso come resistenza a una circostanza che danneggia la relazione, ma non prevede che uno dei componenti della coppia faccia soffrire l’altro.

Leggete: 5 cose da non permettere in una relazione di coppia

Ad esempio, che uno dei componenti rimanga senza lavoro, che ci siano difficoltà economiche, che i figli siano un po’ ribelli… Ci sono situazioni in cui bisogna sforzarsi affinché la relazione vada avanti in quanto ci sono circostanze non previste che la danneggiano.

Tuttavia, se è l’altra persona che ci sta facendo male, cosa stiamo aspettando? Vogliamo forse che ci distrugga completamente?

In amore non tutto vale

Coppia di innamorati

Quando dobbiamo lottare per stare insieme, è necessario che ci chiediamo se ne vale davvero la pena. Negli esempi che abbiamo già commentato sarebbe come nuotare controcorrente per salvare qualcosa che ha i giorni contati. Tuttavia, resistiamo in nome dell’amore.

Ci dimentichiamo che in amore non tutto vale e che l’amore non può tutto. Pensiamo di innamorarci di una persona che finirà per farci del male, ma ciò non implica che dobbiamo resistere.

Noi veniamo prima, la nostra felicità è la cosa più importante e, se lottando ci facciamo male per nulla, dobbiamo smettere di ingannarci e gettiamo la spugna.

Dobbiamo imparare a vedere le cose in prospettiva per prendere le migliori decisioni possibili e, soprattutto, impedire che tutto ciò che facciamo presupponga uno spreco di forze che finirà per metterci al tappeto.