L’uso di jeans attillati può nuocere gravemente alla salute

· 11 agosto 2015
I capi d’abbigliamento attillati sottomettono il corpo a una pressione tale che può compromettere la circolazione e causare lesioni ai muscoli e ai nervi

I jeans attillati hanno rivoluzionato il mondo della moda già da qualche decennio e fanno sentire le donne più belle e sensuali.

Non si può negare che questo capo risalta la silhouette e aiuta a mettere in evidenza le curve. Ciononostante, l’uso di jeans attillati implica vari rischi per la salute che molte donne ignorano.

Vari studi clinici hanno scoperto che i cosiddetti “skinny jeans”, così come altri capi attillati che vanno ora di moda, sono tra le cause principali di problemi di circolazione, disturbi digestivi e intorpidimento delle gambe. Vale davvero la pena rischiare la salute per questo?

I rischi di indossare jeans attillati

Non molto tempo fa, una donna inglese di 35 anni è dovuta andare al pronto soccorso per l’intorpidimento delle gambe e difficoltà a camminare dopo essere stata inginocchiata a lungo indossando degli “skinny jeans”. Nella sua testimonianza, la donna ha dichiarato che sentiva i jeans farsi sempre più stretti.

Dopo qualche ora, ha iniziato a sentire i piedi addormentati, fino al punto di non riuscire a reggersi in piedi da sola e ha dovuto chiedere aiuto per poter arrivare in ospedale.

ridurre il rischio di vene varicose

Le infermiere che l’hanno visitata hanno notato che aveva una grave infiammazione alle gambe e hanno dovuto tagliare i pantaloni per poterglieli sfilare.

“Ci ha sorpreso vedere dei danni tanto gravi a nervi e muscoli”, ha dichiarato il dottor Thomas Kimber dell’ospedale Royal Adelide in Australia, dove la paziente è stata ricoverata.

La donna è stata sottomessa a diverse terapie e medicinali e dopo quattro giorni le sue condizioni sono migliorate e ha ripreso a camminare bene.

Nonostante ciò, si è diffuso l’allarme “anti-capi attillati”, poiché questo caso è stata l’ennesima conferma che tali vestiti danneggiano la salute.

Problemi di circolazione sanguigna

Poche volte si parla dei rischi che corriamo quando indossiamo jeans attillati, poiché di solito l’unica cosa che interessa è se calzano bene e se modellano gambe e glutei.

La sindrome compartimentale è un problema che potrebbe presentarsi a causa dall’uso di questi capi. Ciò significa un aumento della pressione su una parte del corpo conosciuta come compartimento muscolare, che può danneggiare nervi e muscoli, oltre a ridurre il flusso sanguigno.

Questo problema può essere causato da traumi fisici, fratture, l’uso di gessi troppo stretti o la pratica ripetuta di certe attività. Tuttavia, è stato dimostrato che anche i jeans attillati possono esserne una causa.

Vene varicose

L’uso di abbigliamento scomodo e stretto fa sì che la parte inferiore del corpo sia sottomessa a una pressione costante che può danneggiare la circolazione e causare lesioni a muscoli e nervi.

Alcuni dei sintomi della sindrome compartimentale sono:

  • Perdita della sensibilità.
  • Sensazione di formicolio e intorpidimento.
  • Pelle pallida.
  • Dolore intenso che va peggiorando.
  • Debolezza.

Se il dottore identifica i jeans o un altro capo troppo attillato come la causa di questo problema, dovrà tagliare il tessuto per allentare la pressione, trattare l’infiammazione e ristabilire una buona circolazione.

Quando il problema non viene affrontato subito, può diventare molto più grave, a tal punto da necessitare un intervento chirurgico per poter normalizzare la pressione sanguigna.

Vi consigliamo anche: 3 succhi che favoriscono la circolazione delle gambe

Altri rischi di indossare jeans attillati

I rischi dell’indossare jeans e vestiti stretti non si limitano alla sindrome compartimentale e in alcuni casi quest’abitudine implica i seguenti problemi.

Problemi cardiaci

Poiché interferiscono con la corretta circolazione sanguigna, i jeans stretti hanno un impatto negativo anche sulla salute cardiaca. Questi indumenti sottomettono il corpo a forti pressioni, così le vene iniziano a comprimersi e possono sorgere trombi o coaguli sanguigni, necrosi del tessuto, un rischio maggiore d’infarto e persino pericolo di morte.

Cellulite

Cellulite

Poiché altera la circolazione sanguigna e scatena ritenzione idrica, l’uso costante di questi indumenti provoca cellulite, conosciuta anche come “pelle a buccia d’arancia”.

Leggete anche: 3 infusi davvero efficaci contro la cellulite

Infezioni

I capi molto attillati possono intrappolare l’umidità nella zona intima femminile e provocare irritazioni, il che, a sua volta, crea l’ambiente perfetto per la proliferazione di batteri che causano infezioni vaginali.

Problemi digestivi

L’uso di pantaloni attillati può anche scatenare problemi digestivi, poiché fa pressione sull’addome e rende più difficile la digestione.

Guarda anche