Massaggio profondo del tessuto: quali benefici

Avete mai sentito parlare di massaggio profondo del tessuto? Volete scoprire i suoi benefici e le eventuali controindicazioni? In questo articolo vi parleremo di tutto quello che dovreste sapere su questa vantaggiosa pratica terapeutica.
Massaggio profondo del tessuto: quali benefici

Ultimo aggiornamento: 13 luglio, 2021

Il massaggio è una tecnica che prevede la manipolazione degli strati superficiali e profondi dei muscoli. Sulla base di questa premessa, sono stati messi a punto diversi metodi, tutti con risultati soddisfacenti. Per esempio, il massaggio profondo del tessuto sta guadagnando rapidamente terreno.

Consiste in una serie di manovre terapeutiche che esercitano pressione a intervalli brevi sia della superficie profonda del muscolo che della sua fascia. Ma cos’è la fascia? È un sistema di tessuti connettivi che riveste tutti gli organi del corpo per favorirne la completa fusione.

Ma quali sono i benefici di questo massaggio? In quali casi è consigliato? Quali sono le controindicazioni? Nelle prossime righe vogliamo trovare risposta a questi dubbi. Scoprirete come liberarvi della tensione muscolare!

Benefici e applicazioni del massaggio profondo dei tessuti

I benefici e le applicazioni del massaggio profondo del tessuto sono collegati a determinati effetti. Come spiegato in uno studio pubblicato sul Western Journal of Medicine, i suoi principali campi di applicazione sono associati al rilassamento, al sollievo dai disturbi muscolari e al sollievo dagli stati di ansia.  Si parla di ulteriori effetti? Ne parliamo nelle prossime righe.

Sollievo dal dolore

Il sovraccarico muscolare si riduce con il suddetto massaggio, visto che favorisce l’eliminazione dei nodi muscolari e del tessuto connettivo. Di conseguenza, si otterrà sollievo dal dolore, quantomeno provvisoriamente.

Si consiglia di considerarlo un coadiuvante in caso di disturbi articolari e di qualunque tipologia di dolore muscolare cronico.

Rilassamento e benessere

Una buona salute muscolare si riflette su uno stato mentale di totale relax. A tal proposito, il massaggio profondo del tessuto offre dei benefici, visto che stimola la liberazione dei neurotrasmettitori associati a un maggior benessere.

Nello specifico, favorisce un maggior rilascio di dopamina, serotonina ed endorfine. Di conseguenza, può essere applicato come antidoto a stress e ansia.

Massaggio rilassante alla schiena.
Applicare il massaggio profondo del tessuto aiuta a ridurre le tensioni e promuove il benessere generale.

Rendimento sportivo

L’ampiezza di movimento muscolare durante le sessioni di allenamento aumenterà grazie al rilascio della tensione accumulata. Di conseguenza, aumenteranno le probabilità di bruciare calori e di tonificare.

Uno studio di ricerca pubblicato sul North American Journal of Sports Physical Therapy suggerisce che il massaggio prepara gli atleti alle gare, proprio perché ne migliora il rendimento sportivo. Inoltre, aiuta l’atleta ad affrontare il recupero dopo l’attività fisica e riduce il rischio di incorrere in infortuni.

Sonno di qualità

Il riposo è alla base di un alto rendimento il giorno successivo, a prescindere dalle attività che svogliamo. A questo proposito, il massaggio del tessuto profondo può essere un valido complemento, visto che promuove un sonno riparatore e profondo.

Questo si deve al fatto che allevia i dolori e l’infiammazione in punti specifici. Inoltre, migliora la secrezione della serotonina.

Sollievo in caso di infortunio

Secondo una pubblicazione del Journal of Athletic Training, il massaggio sembrerebbe in grado di alleviare il processo infiammatorio e di ridurre il dolore dovuto a infortuni muscolari. Il massaggio del tessuto profondo, in particolare, sembrerebbe contribuire al trattamento dei seguenti tipi di infortunio:

  • Gomito del tennista.
  • Contratture muscolari.
  • Lombalgia.
  • Dorsalgia.
  • Cervicalgia.

Come si esegue un massaggio profondo del tessuto?

Il primo passaggio per eseguire il massaggio profondo del tessuto consiste nell’individuazione del punto esatto da cui ha origine il dolore. Una volta trovato, lo specialista chiederà al paziente di sdraiarsi a faccia in giù o a faccia in su, a seconda del punto da trattare.

Tutto ha inizio da una sequenza di riscaldamento muscolare eseguito con tocchi leggeri. Trascorsa la fase di adattamento, inizia quella dell’impasto lento (con i pollici, le nocche, i gomiti e gli avambracci) e dell’intensa pressione -con margini ampi di variazioni- in modo da raggiungere la profondità desiderata.

La durata del massaggio in media oscilla tra i 60 e i 90 minuti, in base al livello di tensione accumulata e del punto interessato.

Infine, è importante dire che la pressione percepita è intensa ed è superiore a quella percepita con un massaggio svedese. Tuttavia, la sensazione dipenderà particolarmente dal livello di sensibilità di ciascuno di noi.

Può far male?

Un massaggio profondo del tessuto, eseguito con la tecnica perfetta, non dovrebbe essere causa di dolore. Tuttavia, la pressione da esercitare per sciogliere la tensione risulta particolarmente fastidiosa per alcune persone.

Di sicuro può succedere che il giorno dopo il paziente avverta qualche fastidio. Tuttavia, non si parla di dolore e, inoltre, si avverte quasi da subito una riduzione del dolore muscolare della parte trattata.

Massaggio profondo del tessuto.
Se eseguita nel modo corretto, la tecnica del massaggio profondo del tessuto non dovrebbe provocare dolore.

Alcune raccomandazioni e controindicazioni

Per quanto riguarda le possibili controindicazioni, il massaggio profondo del tessuto non va applicato sulle persone soggette alla formazione di coaguli di sangue o che già ne soffrono.

Inoltre, chi soffre di osteoporosi dovrà consultare il medico prima di sapere se va bene sottoporsi a un massaggio con queste caratteristiche.

Al tempo stesso si consiglia di evitare la tecnica del massaggio profondo del tessuto su punti che presentano le seguenti condizioni:

  • Ematomi.
  • Infezioni.
  • Eruzioni cutanee.
  • Tumori.
  • Ernia addominale.

Altre raccomandazioni relative al massaggio profondo del tessuto

Se vogliamo che il massaggio profondo del tessuto offra i benefici di cui abbiamo parlato, allora dovremmo applicare alcune linee guida. Si tratta delle seguenti:

  • Profonda idratazione. Prima del massaggio è necessario bere acqua a sufficienza, in modo che il tessuto muscolare sia completamente pronto per il trattamento e risponda nel modo migliore.
  • Pianificare un programma di massaggi. Stabilire una seduta di massaggio ogni 2 settimane aiuterà i muscoli a mantenersi in buona salute e scongiurerà la comparsa di tensioni muscolari.
  • Prevedete dei momenti di relax. Dopo l’applicazione di un massaggio profondo del tessuto, l’ideale sarebbe attendere 12 ore prima di tornare ad allenarvi. In questo modo potrete godere di tutti i suoi benefici senza brusche frenate o ricadute.

Riflessioni conclusive sul massaggio profondo del tessuto

Il massaggio profondo del tessuto è controindicato per le donne in gravidanza, ma un medico specialista potrebbe proporre alcune piccole modifiche alla tecnica, a seconda del caso.

Inoltre, le persone che hanno subito un intervento chirurgico recente o hanno affrontato cicli di chemioterapia devono prima chiedere l’autorizzazione al personale medico per poter procedere.

Nel caso in cui il massaggio generi dolore prima e dopo la sua applicazione, il passaggio successivo sarà riportare questo malessere, in modo che il professionista possa riadattare la procedura o sospenderla, se necessario.

Potrebbe interessarti ...

Benefici dei massaggi terapeutici
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Benefici dei massaggi terapeutici

Molto utili per trattare alcuni disturbi del corpo e calmare il dolore. Scoprite insieme a noi tutti i benefici dei massaggi terapeutici.



  • Vickers A, Zollman C, Reinish JT. Massage therapies. West J Med. 2001;175(3):202-204.
  • Crawford C, Boyd C, Paat CF, et al. The Impact of Massage Therapy on Function in Pain Populations-A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials: Part I, Patients Experiencing Pain in the General Population. Pain Med. 2016;17(7):1353-1375. doi:10.1093/pm/pnw099
  • Brummitt J. The role of massage in sports performance and rehabilitation: current evidence and future direction. N Am J Sports Phys Ther. 2008;3(1):7-21.
  • Brattberg G. Masaje de tejido conectivo en el tratamiento de la fibromialgia. Eur J Pain. 1999.
  • Brosseau L, Casimiro L, Milne S, et al. Masaje de fricción transversal profunda para el tratamiento de la tendinitis. Cochrane Database Syst Rev. 2002.
  • Field T, Morrow C, Valdeon C, et al. El masaje reduce la ansiedad en pacientes psiquiátricos infantiles y adolescentes. Soy Acad Child Adolesc Psychiatry. 1992.
  • Vernaza Pinzón, P. El Masaje Como técnica De intervención En El Manejo Del Dolor. Rev. Fac. Cienc. Salud Univ. Cauca. 2007. Disponible en: https://revistas.unicauca.edu.co/index.php/rfcs/article/view/894.
  • Serrano M, Moreno M, Gaitán M, Susa A, Gómez J, Suárez G y Sánchez K. Efectos del masaje terapéutico sobre la ansiedad y el estrés en población pediátrica. Rev. Fac. Med. 2018. Disponible en: https://revistas.unal.edu.co/index.php/revfacmed/article/view/60323.
  • Waters-Banker C, Dupont-Versteegden EE, Kitzman PH, Butterfield TA. Investigating the mechanisms of massage efficacy: the role of mechanical immunomodulation. J Athl Train. 2014;49(2):266-273. doi:10.4085/1062-6050-49.2.25