15 rimedi naturali per trattare i funghi della pelle

4 Marzo 2021
I rimedi naturali possono essere utili come coadiuvanti per combattere i funghi della pelle. Ciononostante, non rappresentano un sostituto del trattamento antimicotico prescritto dal dermatologo. Quali sono le opzioni disponibili?

La comparsa di funghi della pelle è dovuta a una serie di infezioni causate da diversi tipi di micosi, tra cui i dermatofiti e i lieviti. Essi colonizzano la cheratina morta, una proteina che si trova nella pelle, nelle unghie e nei capelli.

Possono comparire in diverse aree, presentare forme differenti e, in genere, causare sintomi come prurito, arrossamento e desquamazione. Il trattamento può variare a seconda del tipo di fungo e della gravità dell’infezione; tuttavia, come evidenzia una pubblicazione sul Journal of Fungi, è spesso basato su farmaci antimicotici.

Esistono anche una serie di rimedi naturali che sono stati utilizzati come complemento contro questo tipo di problemi cutanei. Sebbene non possano sostituire le cure mediche, la loro applicazione può contribuire ad alleviare i sintomi. Volete provarli?

Cause che danno origine ai funghi della pelle

Ci sono diversi tipi di funghi che possono provocare infezioni della pelle. Tuttavia, esistono anche alcuni fattori scatenanti che possono incidere sulla loro eccessiva proliferazione, tra i quali sono compresi:

  • Sistema immunitario debole. La comparsa dei funghi può indicare che le difese sono basse poiché l’organismo non può combatterli.
  • Contagi. Per esempio, nelle docce delle palestre o delle piscine. Il fungo si trova sul pavimento bagnato e da lì si insinua e si stabilisce tra le dita dei piedi.
  • Mancanza di igiene ed eccesso di umidità. Rendono più inclini alla colonizzazione di vari tipi di funghi. Dopo il bagno bisogna asciugare bene le pieghe tra le dita e tutti gli interstizi poco accessibili.
  • Inoltre, ci sono persone che sudano molto. Questo fenomeno crea l’ambiente ideale per la proliferazione di questi microrganismi.
  • Secrezione sebacea eccessiva
  • Dieta povera e basso consumo di vitamine. Non alimentarsi in modo corretto fa sì che si abbassino le difese.
  • Stress. È noto che lo stress riduce le difese e, come abbiamo già indicato, i funghi possono riprodursi più facilmente.
Comparsa di funghi della pelle.
Ci sono diversi fattori che possono incidere sulla comparsa di funghi nella pelle. Tra questi, gli ambienti umidi e caldi.

Come possiamo riconoscere i funghi della pelle?

I sintomi delle infezioni dovute alla presenza di funghi della pelle variano in funzione del microrganismo che le provoca. Inoltre, vengono spesso confuse con altre malattie della cute. Pertanto, quando si riesce a riconoscerli, è fondamentale consultare il medico per ottenere una diagnosi precisa.

Le sue principali manifestazioni cliniche comprendono:

  • Macchie sulla pelle. Possono essere di forme e colori diversi. Sono anche chiamate “macule”.
  • Cerchi rossastri
  • Prurito o bruciore
  • Cattivo odore
  • Degradazione della pelle

Potrebbe interessarvi leggere anche: Come prevenire i funghi della pelle?

15 rimedi per trattare i funghi della pelle

È estremamente importante tenere presente che i funghi della pelle devono essere trattati da un medico o un dermatologo. Sebbene esistano alcuni rimedi naturali che aiutano a calmarne i sintomi, per guarire dall’infezione è necessario seguire un trattamento medico.

D’altro canto, si deve considerare che le prove sulla sicurezza e l’efficacia di alcuni di questi rimedi sono ancora limitate, pertanto in alcuni casi potrebbero non funzionare come previsto. Tuttavia, se intendete provarli, di seguito vi parliamo fdelle opzioni disponibili.

1. Dieta

 

Come indica questa pubblicazione su The American Journal of Clinical Nutrition, la nutrizione è un fattore determinante per la risposta immunitaria. Pertanto, nutrienti come zinco, selenio, ferro, rame e le vitamine A, C, E e B-6, così come l’acido folico, hanno importanti ripercussioni sul sistema immunitario.

Pertanto, nel contrastare i funghi della pelle, è essenziale migliorare la dieta, assicurandosi di includere queste fonti di nutrienti. In generale, si consiglia di:

  • Evitate carni rosse, farine bianche, zuccheri e latte di mucca, poiché rallentano il transito intestinale.
  • Aumentare il consumo di frutta (soprattutto agrumi), vegetali e cereali integrali. I succhi aiutano ad aumentare le difese.
Pasto sano.
Adottare un’alimentazione aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Per questa ragione, si tratta di un primo passo per tenere sotto controllo i funghi.

Leggete anche: Uno studio dimostra che gli agrumi prevengono obesità e infarti cerebrali

2. Yogurt naturale

Le ricerche suggeriscono che i probiotici svolgono un ruolo importante nel trattamento delle malattie micotiche. Un recente studio pubblicato sul Journal of Microbiological Methods evidenzia che i probiotici sono utili come agenti antimicrobici e antimicotici.

  • A tale proposito, lo yogurt combatte i funghi grazie al suo contributo di lattobacilli, un batterio benefico che combatte questi microrganismi.
  • D’altra parte, se applicato localmente sulla zona interessata e strofinato, aiuta a combattere i funghi della pelle.

3. Succo di limone

La proprietà antimicotica del limone contro i funghi della pelle non dispone ancora di sufficienti basi scientifiche. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Molecular Sciences ha scoperto che potrebbe essere utilizzato nel trattamento della dermatofitosi negli animali.

Ciononostante, si ignora se possa risultare efficace contro i funghi della pelle. Inoltre, la sua applicazione topica può avere un effetto irritante sulle pelli sensibili. Di conseguenza, si tratta di un rimedio che deve essere usato con cautela, solamente nelle ore notturne. L’esposizione della pelle al sole dopo aver usato il limone può provocare la comparsa di macchie. Il modo migliore per ridurne i rischi consiste nel diluirlo in acqua.

4. Succo di mirtilli

Il consumo di succo di mirtilli aiuta a rafforzare il sistema immunitario, promuovendo così il sollievo delle infezioni micotiche. Tra l’altro, una ricerca pubblicata su Advances in Nutrition ha rivelato che aiuta a rafforzare il microbiota, cruciale per rafforzare le difese immunitarie.

Mirtilli rossi contro i funghi della pelle.
Il succo di mirtilli contiene dei nutrienti che contribuiscono al miglioramento della risposta immunitaria. Per questa ragione se ne consiglia l’uso in caso di infezioni micotiche.

5. Tè per combattere i funghi della pelle

Come riporta una pubblicazione su Critical Review in Food Science and Nutrition, i tannini contenuti nel tè possono aiutare a inibire la crescita di molti funghi, lieviti, batteri e virus.

  • L’applicazione topica del tè aiuta a trattare i funghi della pelle, grazie ai suoi effetti antimicotici. Inoltre, calma il bruciore e il prurito. Per risultati ottimali, applicare sull’area per due o tre volte al giorno.

6. Foglie di ulivo

Le foglie di ulivo possono aiutarvi in due modi diversi. Oltre a rafforzare il sistema immunitario, presentano proprietà antimicotiche che contribuiscono a combattere i funghi. Questo aspetto è confermato da uno studio pubblicato in Current Medical Mycology, che, specificamente, suggerisce la presenza di effetti contro la Candida albicans.

Per godere dei loro benefici, potete:

  •  Ingerire una tazza di tè di foglie di ulivo (preparata utilizzando un cucchiaio di foglie per ogni tazza di acqua).
  • Applicarlo localmente.

7. Sale marino

 

Non esistono studi che supportino l’uso del sale marino come antimicotico naturale. Tuttavia, è un ingrediente che viene utilizzato in medicina alternativa a tale scopo. Pertanto, se volete provarlo, seguite la procedura che condividiamo di seguito.

Ingredienti

  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 2 cucchiai di sale marino (30 g)

Che cosa dovete fare?

  • Aggiungete il sale nel bicchiere d’acqua, mescolate bene e applicate localmente più volte al giorno.
Sale marino.
Il sale marino presenta una consistenza granulosa che contribuisce a rimuovere le cellule morte della pelle. Per il momento non ci sono evidenze che ne confermino gli effetti antimicotici.

8. Aglio per combattere i funghi della pelle

Indubbiamente, l’aglio è uno dei rimedi più popolari contro i funghi della pelle, grazie alle sue proprietà antimicotiche. Infatti, questo studio pubblicato sull’Iranian Journal of Basic Medical Sciences conclude che potrebbe essere utilizzato come alternativa nel trattamento della dermatofitosi. Le modalità d’uso sono:

  • Ingerito: uno spicchio di aglio crudo, per esempio in un’insalata.
  • Uso topico: uno spicchio di aglio schiacciato sulla zona interessata. Evitate il suo uso su pelli sensibili, perché può essere irritante.

9. Olio di origano

L’olio di origano è un prodotto dalle interessanti applicazioni medicinali. Tra queste, una ricerca pubblicata sull’International Journal of Current Microbiology and Applied Sciences (IJCMAS) ha scoperto che agisce da ingrediente antimicotico. Pertanto, può rappresentare una valida alternativa contro i funghi della pelle.

  • Ingerito: due o tre gocce in un bicchiere d’acqua.
  • Uso topico: mescolate l’olio di origano con olio d’oliva in parti uguali e applicate.

10. Olio di cocco contro le micosi della cute

Gli acidi grassi contenuti nell’olio di cocco comportano importanti benefici per la pelle. Tra essi, una ricerca pubblicata sul Journal of Medicinal Food indica che si tratta di un prodotto dagli effetti antimicrobici e antimicotici. Pertanto, può essere utilizzato contro le infezioni.

  • Per approfittare dei suoi benefici, va utilizzato nella zona interessata due o tre volte al giorno.
Olio di cocco contro i funghi della pelle.
Oltre a contribuire a combattere i funghi della pelle, l’olio di cocco ha un effetto idratante.

11. Aceto di mele

Non ci sono sufficienti prove per sostenere l’efficacia dell’aceto di mele contro i funghi della pelle. Tuttavia, alcuni studi suggeriscono che potrebbe rivelarsi utile contro tali problemi grazie al suo contenuto di composti come l’acido acetico.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di acqua (30 ml)
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (15 ml)

Che cosa dovete fare?

  • Mescolate i due ingredienti e applicateli sulla zona interessata con l’aiuto di una garza.
  • Bisogna evitarne l’uso su pelli sensibili o sulla cute lesa, perché possiede un effetto irritante.

Leggete questo articolo: Aceto di mele: un rimedio naturale per tenere sotto controllo il diabete

12. Olio di tea tree

È un antimicotico naturale che, inoltre, impedisce al fungo di diffondersi in altre parti del corpo. Anche uno studio pubblicato su Skin Pharmacology supporta tale proprietà e suggerisce la sua utilità anche in caso di problemi come la forfora.

  • Si usa diluito in acqua (da 3 a 5 gocce), localmente applicato, massaggiando la zona interessata.

13. Curcuma

 

La curcuma è riconosciuta come un buon antimicotico naturale. Tale proprietà, a quanto pare, è in gran parte dovuta al suo contenuto di curcumina. Può essere utilizzato in due modi:

  • Locale: applicatela sulla zona interessata e lasciatela riposare un paio d’ore. Risciacquate.
  • Ingerita: sotto forma di infuso, accompagnato con latte e miele.
Curcuma.
Le evidenze attribuiscono l’effetto antimicotico della curcuma al suo composto attivo chiamato curcumina.

14. Argento colloidale

Alcuni studi scientifici hanno suggerito che l’argento colloidale possieda della proprietà antimicotiche che possono aiutare a far seccare il fungo. Ciononostante, le evidenze in merito alla sua sicurezza ed efficacia sono ancora insufficienti.

  • I suoi estratti possono essere utilizzati come indicato dall’erborista.

15. Aloe vera per trattare i funghi della pelle

Le proprietà dell’aloe vera sono innumerevoli e tra queste spicca l’azione antimicotica. Questo aspetto è supportato da una ricerca sulla rivista Fitoterapia, che ha concluso che tale effetto varia a seconda delle specie di fungo.

  • Tagliate la foglia e applicate il gel interno sulla zona interessata, più volte al giorno.

Nota: il successo di questi rimedi casalinghi risiede nella costanza di applicazione, unita a un’ottima igiene.

In sintesi, esiste una grande varietà di rimedi complementari che potrebbero contribuire al trattamento dei funghi della pelle. Tuttavia, è sempre opportuno consultare un medico o un dermatologo per la corretta gestione di questi problemi.

  • Hay R. Therapy of Skin, Hair and Nail Fungal Infections. J Fungi (Basel). 2018;4(3):99. Published 2018 Aug 20. doi:10.3390/jof4030099
  • Chandra, R. K. (1997). Nutrition and the immune system: An introduction. American Journal of Clinical Nutrition. American Society for Nutrition. https://doi.org/10.1093/ajcn/66.2.460S
  • Kosgey, J. C., Jia, L., Fang, Y., Yang, J., Gao, L., Wang, J., … Zhang, F. (2019, July 1). Probiotics as antifungal agents: Experimental confirmation and future prospects. Journal of Microbiological Methods. Elsevier B.V. https://doi.org/10.1016/j.mimet.2019.05.001
  • Dosoky NS, Setzer WN. Biological Activities and Safety of Citrus spp. Essential Oils. Int J Mol Sci. 2018;19(7):1966. Published 2018 Jul 5. doi:10.3390/ijms19071966
  • Blumberg JB, Basu A, Krueger CG, et al. Impact of Cranberries on Gut Microbiota and Cardiometabolic Health: Proceedings of the Cranberry Health Research Conference 2015. Adv Nutr. 2016;7(4):759S–70S. Published 2016 Jul 15. doi:10.3945/an.116.012583
  • Chung, K. T., Wong, T. Y., Wei, C. I., Huang, Y. W., & Lin, Y. (1998). Tannins and human health: A review. Critical Reviews in Food Science and Nutrition38(6), 421–464. https://doi.org/10.1080/10408699891274273
  • Nasrollahi Z, Abolhasannezhad M. Evaluation of the antifungal activity of olive leaf aqueous extracts against Candida albicans PTCC-5027. Curr Med Mycol. 2015;1(4):37–39. doi:10.18869/acadpub.cmm.1.4.37
  • Aala, F., Yusuf, U. K., Nulit, R., & Rezaie, S. (2014). Inhibitory effect of allicin and garlic extracts on growth of cultured hyphae. Iranian Journal of Basic Medical Sciences17(3), 150–154. https://doi.org/10.22038/ijbms.2014.2399
  • Kocić-Tanackov, Sunčica & Dimić, Gordana & Tanackov, Ilija & Pejin, Dušanka & Mojović, Ljiljana & Pejin, Jelena. (2012). Antifungal activity of Oregano (Origanum vulgare L.) extract on the growth of Fusarium and Penicillium species isolated from food. Hemijska industrija. 66. 10.2298/HEMIND110614073K.
  • Ogbolu, D. O., Oni, A. A., Daini, O. A., & Oloko, A. P. (2007). In vitro antimicrobial properties of coconut oil on Candida species in Ibadan, Nigeria. Journal of Medicinal Food10(2), 384–387. https://doi.org/10.1089/jmf.2006.1209
  • Johnston CS, Gaas CA. Vinegar: medicinal uses and antiglycemic effect. MedGenMed. 2006;8(2):61. Published 2006 May 30.
  • Hammer, K. A., Carson, C. F., & Riley, T. V. (2003). Antifungal activity of the components of Melaleuca alternifolia (tea tree) oil. Journal of Applied Microbiology95(4), 853–860. https://doi.org/10.1046/j.1365-2672.2003.02059.x
  • Moghadamtousi SZ, Kadir HA, Hassandarvish P, Tajik H, Abubakar S, Zandi K. A review on antibacterial, antiviral, and antifungal activity of curcumin. Biomed Res Int. 2014;2014:186864. doi:10.1155/2014/186864
  • Monteiro, D. R., Gorup, L. F., Silva, S., Negri, M., de Camargo, E. R., Oliveira, R., … Henriques, M. (2011). Silver colloidal nanoparticles: antifungal effect against adhered cells and biofilms of Candida albicans and Candida glabrata. Biofouling27(7), 711–719. https://doi.org/10.1080/08927014.2011.599101
  • Rosca-Casian, O., Parvu, M., Vlase, L., & Tamas, M. (2007). Antifungal activity of Aloe vera leaves. Fitoterapia78(3), 219–222. https://doi.org/10.1016/j.fitote.2006.11.008