Aiutare la circolazione con rimedi naturali

6 Marzo 2019
È possibile migliorare la circolazione con rimedi naturali che ci aiuteranno a sentirci con più energia

La cattiva circolazione è una malattia cardiovascolare asintomatica che inizia a seguito di cattive abitudini alimentari e di vita. I sintomi di solito si presentano poco alla volta e sono evidenti solo quando il problema si trova già in stato avanzato.Tuttavia, esistono alcuni rimedi naturali per aiutare la circolazione sanguigna e per corretto funzionamento del corpo.

Scoprite con noi come preparare in casa e applicare questi trattamenti naturali per aiutare la circolazione.

Come capire se si soffre di cattiva circolazione?

Generalmente è semplice riconoscere un problema di cattiva circolazione. Ad esempio, avere braccia e gambe fredde è uno dei sintomi più frequenti.

Il freddo si deve alla difficoltà del sangue di raggiungere le estremità del corpo, pertanto la temperatura in queste zone è ridotta. Questa sensazione di freddo nelle estremità è spesso accompagnata da formicolio, che indica la presenza di un deposito di grassi che ostruisce il flusso sanguigno.

Leggete anche: Formicolio alle articolazioni: cause e trattamenti

La cattiva circolazione non consente al sangue di completare il suo naturale percorso in tutto il corpo, dunque l’ossigeno e gli altri nutrienti non vengono distribuiti in fretta agli organi.

Questo causa una continua sensazione di stanchezza corporea; inoltre, le dita e le labbra si presentano di colore violaceo perché non dispongono dell’ossigeno di cui hanno bisogno.

5 rimedi naturali per aiutare la circolazione

Vene varicose

Tra i numerosi rimedi naturali che esistono, a seguire vi presentiamo i 5 più efficaci al fine di migliorare la circolazione sanguigna. Potete consumarli al naturale, preparare un infuso o un succo oppure mescolarli ad altri ingredienti per potenziarne gli effetti 

 1. Aglio

L’aglio risalta per i suoi molteplici usi e benefici. Tra questi, dilata i vasi sanguigni ed evita che si formino coaguli di sangue. Il modo più semplice e comodo per ottenere tali benefici è aggiungere più aglio ai propri pasti giornalieri.

In questo modo il cibo avrà un sapore diverso e più intenso e al contempo migliorerà la nostra circolazione. L’ideale è mangiare uno spicchio d’aglio al giorno, preferibilmente a digiuno.

A seguire, tuttavia, presentiamo una bevanda a base di aglio e limone che può essere ancora più efficace per trattare questa affezione.

Ingredienti

  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di succo di limone (45 ml)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)
  • Cannella (facoltativo)

Preparazione

  • Sbucciate e tagliate a pezzetti i tre spicchi d’aglio e aggiungeteli ad un bicchiere d’acqua.
  • Aggiungete i cucchiai di succo di limone e mescolate.
  • Potete aggiungere anche un pizzico di cannella.
  • Si consiglia di bere questa miscela di aglio crudo a digiuno e prima di andare a dormire.

2. Ginkgo biloba

Tisana di ginko biloba per aiutare la circolazione

È una pianta medicinale che aiuta a dilatare i vasi sanguigni. In erboristeria è possibile acquistare estratti liquidi e compresse di ginkgo biloba; sta a voi scegliere la presentazione che vi risulta più comoda da consumare.

Questo rimedio non è indicato per le donne in gravidanza e per le persone che soffrono di insonnia o ansia. Se si ha accesso alle foglie di questa pianta, basta preparare una semplice tisana e berne una tazza al giorno.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie secche di ginkgo biloba (15 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Scaldate l’acqua per 5 minuti e poi aggiungete il cucchiaio di ginkgo biloba. Togliete dal fuoco, filtrate e addolcite.
  • Si consiglia di berne una tazza al giorno.

3. Pungitopo

Il pungitopo può essere reperito facilmente in farmacia o erboristeria. È indicato per migliorare la circolazione e dunque prevenire varici, emorroidi, pesantezza e gonfiore a gambe e caviglie.

Possiamo massaggiare le gambe con pomate che contengono il pungitopo come ingrediente principale. Per uso orale, invece, si può preparare una tisana e berla; infine, è possibile aggiungere questa pianta all’acqua in cui si fa il bagno.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie secche di pungitopo (15 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Scaldate l’acqua per 5 minuti, aggiungete le foglie secche di pungitopo, togliete dal fuoco e lasciate riposare.
  • Filtrate e addolcite a piacere.
  • Potete berne una tazza la mattina e una la sera.

4. Dente di leone

Il dente di leone è una pianta floreale comune dai numerosi benefici, tra i quali protegge la vista, garantisce il corretto funzionamento epatico e previene l’acne.

Scoprite: 5 motivi per concludere la giornata con un infuso di dente di leone 

Aiuta anche a dimagrire, poiché elimina i liquidi trattenuti nel corpo, e a migliorare la circolazione sanguigna. Un semplice modo per godere dei benefici del dente di leone è preparare una tisana.  

Ingredienti

  • 3 cucchiai di radice di dente di leone (45 g)
  • 1 cucchiaio di un’erba aromatica (15 g)
  • 4 tazze d’acqua (1 litro)

Preparazione

  • Fate bollire il dente di leone in un litro d’acqua per 5 minuti.
  • Togliete dal fuoco, aggiungete l’erba aromatica scelta e lasciate riposare per 5 minuti.
  • Filtrate e addolcite a piacere.
  • Si consiglia di berne almeno 2 tazze al giorno.

5. Curcuma

La curcuma è una spezia ottima per aiutare la circolazione sanguigna, poiché riduce l’infiammazione, offre antiossidanti e una grande varietà di benefici per la salute del corpo. Il suo ingrediente attivo, la curcumina, riduce i coaguli di sangue e la formazione di placche nelle arterie.

Curcuma in polvere

Ingredienti

  • 2 cucchiaini di curcuma in polvere (10 g)
  • 1 cucchiaino di miele (7,5 g)
  • 1 bicchiere di latte caldo (200 ml)

Preparazione

  • Aggiungete la curcuma e il miele al latte caldo e mescolate per bene.
  • Bevete uno o due bicchieri al giorno.

Nei negozi di prodotti naturali sono reperibili anche integratori di curcuma per aiutare la circolazione. Tuttavia, è meglio consultare il medico specialista.

Le malattie cardiovascolari sono pericolose, poiché possono provocare un infarto. La cosa migliore da fare è prevenirle e condurre una vita più sana, che includa attività fisica frequente, una dieta equilibrata e nessun vizio.

I problemi di circolazione sono assassini silenziosi, dunque bisogna prestare molta attenzione ai sintomi e agire tempestivamente.

  • Wilson, P. W. F., D’Agostino, R. B., Levy, D., Belanger, A. M., Silbershatz, H., & Kannel, W. B. (1998). Prediction of coronary heart disease using risk factor categories. Circulation. https://doi.org/10.1161/01.CIR.97.18.1837
  • Lloyd-Jones, D. M., Hong, Y., Labarthe, D., Mozaffarian, D., Appel, L. J., Van Horn, L., … Rosamond, W. D. (2010). Defining and setting national goals for cardiovascular health promotion and disease reduction: The american heart association’s strategic impact goal through 2020 and beyond. Circulation. https://doi.org/10.1161/CIRCULATIONAHA.109.192703
  • Nemmar, A., Hoet, P. H. M., Vanquickenborne, B., Dinsdale, D., Thomeer, M., Hoylaerts, M. F., … Nemery, B. (2002). Passage of inhaled particles into the blood circulation in humans. Circulation. https://doi.org/10.1161/hc0402.104118