8 consigli per migliorare la funzione dei reni in modo naturale

· 1 agosto 2018
Aumentare il consumo di acqua e promuovere la sudorazione può aiutare a migliorare la salute dei nostri reni, in quanto ci aiuta a prevenire le infezioni e a depurare le tossine.

I reni sono organi delicati che soffrono le conseguenze di cattiva alimentazione, stress, emozioni negative, ecc.

Dobbiamo prendercene cura per prevenire gravi disturbi, soprattutto se abbiamo una storia familiare o personale con malattie renali.

Scoprite in questo articolo 8 consigli per migliorare la funzione dei reni con cibo, rimedi naturali e alcuni semplici consigli.

Consigli per prendersi cura dei reni

1. Bere acqua

Bicchiere di acqua

Bere acqua durante tutta la giornata è il trattamento più semplice, economico e naturale per prendersi cura dei nostri reni e prevenire calcoli, infiammazioni e infezioni.

Tuttavia, dobbiamo assicurarci che l’acqua sia povera di sodio poiché, altrimenti, potrebbe essere più dannosa.

  • Bere almeno un litro e mezzo di acqua, diviso in diversi bicchieri sempre fuori dai pasti, soprattutto a digiuno.

Leggete questo articolo: Perché fa bene bere acqua tiepida a digiuno

2. Controllare il sale

Una piccola quantità di sale al giorno fa bene alla salute, purché non si tratti di sale raffinato (sale marino, sale dell’Himalaya, ecc.).

Tuttavia, il problema è che lo consumiamo in eccesso, sia per insaporire i piatti che come sale aggiunto nei cibi preparati.

Inoltre, di solito è sale comune o sale da cucina, che è solo cloruro di sodio e non contiene l’equilibrio di minerali e oligoelementi di cui il nostro corpo ha bisogno.

  • Quando consumiamo un eccesso di sale comune, i reni sono costretti a trattenere più acqua per essere in grado di eliminarlo, il che provoca uno squilibrio dei liquidi nel corpo.
  • A sua volta, c’è un aumento della pressione sanguigna che, a lungo termine, danneggia i nefroni.

3. Ridurre i prodotti lattiero caseari

Formaggi vari

Il sale non è l’unico alimento che danneggia la salute dei reni.

Latte e latticini aumentano l’eliminazione del calcio attraverso l’urina, che può favorire la comparsa di calcoli renali, soprattutto se beviamo poca acqua e abbiamo una predisposizione genetica a soffrirne.

  • Le persone che assumono prodotti lattiero caseari per ottenere più calcio dovrebbero tenere conto del fatto che il minerale presente in questi alimenti non è assimilato correttamente e, nel lungo periodo, può danneggiare i reni.

Vi consigliamo di leggere: Latticini a basso contenuto di lattosio

4. Anche lo zucchero è dannoso

I reni, insieme ai polmoni, sono responsabili del bilanciamento del pH del sangue. Tuttavia, consumando zucchero aumentiamo l’acidità dell’organismo, fattore che causa un sovraccarico ai reni.

  • Anche se il sale è sempre stato considerato il principale colpevole dei problemi renali, dobbiamo sapere che anche lo zucchero ha un’influenza molto negativa.
  • Possiamo cercare alternative sane come la stevia, la panela o lo zucchero di cocco.

5. Attivare la sudorazione

Tipi di sudorazione

Ogni volta che sudiamo, alleviamo il sovraccarico patito dai reni, poiché promuoviamo un altro modo per eliminare liquidi e tossine dal nostro corpo.

In questo senso, aumentare la sudorazione può essere un’ottima terapia per prendersi cura della funzionalità renale.

Come possiamo aumentare la sudorazione?

  • Esercizio fisico di media o alta intensità, o meglio ad intervalli.
  • Sauna secca e umida.
  • Consumo di spezie piccanti come lo zenzero o il pepe di cayenna.

6. Depurazione

Una o due volte l’anno, soprattutto durante il cambio di stagione, è molto utile fare un qualche tipo di trattamento purificante o depurativo per facilitare l’eliminazione delle tossine e migliorare la funzionalità del fegato e dei reni.

Per effettuare una depurazione renale, possiamo ricorrere ai seguenti rimedi:

  • Brodo di aglio e cipolla
  • Succhi verdi di pera, sedano e mela
  • Infusi di tarassaco, bardana e equiseto

7. La paura, il peggior nemico

Donna con mani sul volto

Le emozioni negative influenzano anche il funzionamento dei nostri organi. Nello stesso modo in cui la rabbia danneggia il fegato, o la tristezza danneggia i polmoni, nel caso dei reni il principale colpevole è la paura.

  • Per superare le nostre paure più profonde possiamo usare i fiori di Bach.
  • Un terapeuta professionista può analizzare la nostra personalità e raccomandare alcune essenze floreali per affrontare la vita con coraggio e ottimismo.

8. Calore locale

I reni, come il fegato, beneficiano se applichiamo calore locale attraverso una borsa di acqua calda o un tappetino elettrico.

È molto importante evitare il freddo e le correnti d’aria che colpiscono la parte centrale della schiena, poiché possono aggravare alcuni disturbi renali.

Guarda anche