5 consigli per migliorare la postura e alleviare il mal di schiena

15 agosto 2017
Oltre a prendervi cura della vostra postura, se passate molte ore seduti davanti al computer, cercate di alzarvi di tanto in tanto per fare un po' di stretching. In tal modo, potrete evitare il mal di schiena.

Il mal di schiena può presentarsi a causa di molteplici fattori, alcuni dei quali molto complicati da gestire. Tra i più importanti vi è senza dubbio una cattiva postura.

Per entrare più nello specifico, una cattiva postura delle spalle e della schiena contribuisce alla comparsa di diverse problematiche. Tra di esse spiccano i dolori:

  • Lombari
  • Cervicali
  • Del collo
  • Delle spalle

Tuttavia, una cattiva postura da sola non può generare tali problemi, vi sono infatti anche altre abitudini poco sane per il corpo.

È il caso dello sforzo fisico realizzato male, dormire su superfici scomode e, soprattutto, uno stile di vita sedentario.

La vita sedentaria e la postura

Nell’arco della storia, l’uomo ha cambiato le sue abitudini, dal lavoro fino al modo di trascorrere il tempo libero.

Attualmente la maggior parte delle attività vengono realizzate sotto il proprio tetto. Anche se può sembrarci il massimo della comodità, quest’abitudine ha condotto l’uomo verso uno stile di vita sedentario.

Oltre alla presenza massiccia di computer e dispositivi mobili nelle nostre case, troviamo tali apparecchi anche all’università, a scuola e in ufficio.

Tali luoghi promuovono la vita sedentaria e portano ad adottare posture inadeguate e poco naturali per il corpo.

Bisogna ricordare che caratteristica per eccellenza della vita sedentaria è un eccesso di passività del corpo, che sta spesso fermo in una stessa posizione. Un esempio chiaro sono le lunghe giornate lavorative trascorse in ufficio.

Consigli per migliorare la postura e combattere il mal di schiena

Dato quanto detto in precedenza, esponiamo una serie di consigli grazie ai quali adottare una postura adeguata. Essa ci aiuterà a combattere il mal di schiena in modo ottimale.

1. Dare priorità alla comodità

È difficile disfarsi delle responsabilità dall’oggi al domani, sia che si tratti di studio che di lavoro. Tuttavia, questi obblighi devono essere realizzati in modo confortevole.

Per favorire il comfort, si consiglia di concentrarsi sul posto in cui si trascorre la maggior parte della giornata e modificarlo nei limiti del possibile.

A tal fine si consiglia di:

  • Usare una sedia comoda.
  • Mantenere la schiena dritta sulla superficie della stessa e le gambe ad angolo retto: si tratta della posizione adeguata per lavorare al computer.
  • L’altezza dello schermo deve essere uguale a quella degli occhi. In tal modo non curveremo la schiena.

2. Utilizzare l’immaginazione

Magari il problema della postura e della prevenzione del mal di schiena può suggerirvi solo rigidità e noia. In realtà non deve essere per forza così; è anche possibile divertirsi, imparare e aiutare il corpo.

Una buona opzione è usare l’immaginazione.

  • Basterà pensare a una corda attaccata alla parte superiore della schiena (magari proprio ai capelli).
  • Quando il corpo comincia a cedere o incurvarsi, dobbiamo pensare a questa corda che ci aiuta a mantenerci in piedi.

3. Indossare abiti comodi

Questo consiglio si associa al primo. L’abbigliamento, però, è un fatto molto più personale di quanto si possa pensare.

Usare vestiti larghi e comodi non solo favorisce un’adeguata postura, ma contribuisce anche alla prevenzione di dolori nel corpo, tra cui il mal di schiena.

Questo consiglio comprende anche le calzature. Molto meglio se morbide e poco alte.

Seguire alla lettera tali consigli favorirà la corretta circolazione sanguigna, infatti permettono al sangue di scorrere correttamente e migliorano la generale ossigenazione dell’organismo.

4. Realizzare pause attive

Al giorno d’oggi molte aziende dispongono di professionisti della salute al fine di istruire i propri impiegati circa le conseguenze di uno stile di vita sedentario.

Tuttavia, già da soli è possibile migliorare la situazione. Per correggere la postura e combattere il mal di schiena, basterà fare delle pause attive.

Stretching, corsa sul posto o passeggiate in ufficio possono essere attività utili a raggiungere tale obiettivo. Quindici o venti minuti saranno sufficienti per realizzare una buona pausa attiva.

5. Gestire la respirazione

Può essere fatto nel modo classico, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Tuttavia, praticare discipline quali yoga o pilates favorisce il miglioramento della postura.

Imparando a gestire la respirazione, inoltre, l’ossigeno arriva ad ogni angolo del corpo e ci aiuta anche a combattere il mal di schiena.

Guarda anche