Qual è il modo più sano di mangiare il riso?

Il riso è uno dei cibi più consumati al mondo e che, combinato con alimenti diversi, può essere consumato in una varietà di ricette.
Qual è il modo più sano di mangiare il riso?

Ultimo aggiornamento: 13 maggio, 2021

Il riso è uno degli alimenti più diffusi. Di per sé, potrebbe risultare un po’ monotono, ma in realtà si può facilmente adattare a un numero incredibile di piatti, unendolo a diversi altri cibi. Qual è la maniera più sana di mangiare il riso? In realtà, alcune sono più sane di altre, a seconda della preparazione e dell’accompagnamento scelto.

Molte culture hanno in comune il consumo di riso, diffuso, come il frumento, in numerose civiltà. Tuttavia, quando lo cuciniamo, è bene tenere conto di alcuni aspetti. Ecco perché nelle righe che seguono vi parleremo di alcuni dei modi più sani nei quali è possibile mangiarlo.

Il riso e l’aumento di peso

Il riso è un cereale che contiene acqua, carboidrati, sali minerali e fibre. La percentuale di grassi è minima. È, fondamentalmente, un cibo sano, fonte dei carboidrati necessari al nostro corpo.

Gli esperti della Fondazione spagnola per la nutrizione (FEN) forniscono una chiarificazione riguardante il valore nutrizionale di questo alimento di cui è importante tenere conto:

“Fornisce un piccolo apporto di proteine (7%) e contiene quantità notevoli di niacina o vitamina B3 e vitamina B6. Ciononostante, all’atto pratico, in seguito alla lavorazione e alla pulitura alle quali è sottoposto, si perdono fino al 50% del suo contenuto di minerali e l’85% delle vitamine del gruppo B”.

Di per sé, non si tratta di un alimento nocivo. Tutto dipende da come lo cuciniamo, con che cosa lo combiniamo  e in quali quantità lo consumiamo.

Anche se è vero che in tutto il mondo il più consumato è il riso bianco, gli esperti dietologi e nutrizionisti consigliano di sostituirlo con quello integrale, che fornisce una quantità maggiore di fibre e di nutrienti.

Mangiare riso è pericoloso?

Esistono molti miti che riguardano il riso. Mikel López Iturriaga, filologo e critico gastronomico, ha smentito alcuni dei più diffusi nel seguente video.

Uno dei miti che ha generato maggiore inquietudine riguarda il fatto che il riso contiene arsenico, una sostanza velenosa. López Iturriaga chiarisce che, anche se, in effetti, questa sostanza è davvero presente, la quantità è minima e non comporta alcun rischio per la salute.

In tempi relativamente recenti, si è scoperto che cucinando il riso in maniera tradizionale (due parti di acqua per una di riso), l’arsenico non si separa dal cereale. Questa scoperta, effettuata dal professor Andy Meharg, ha modificato la prospettiva in merito alla cottura del riso.

Cinque parti di acqua per una di riso

Lavare il riso.

Tuttavia, questo stesso scienziato ha osservato che, grazie a questa proporzione di acqua per ogni tazza di riso, è possibile fare sì che i livelli di arsenico diminuiscano fino all’80%. Curiosamente, questa è la proporzione per la preparazione di un risotto.

Mettere a mollo il giorno precedente

Questa tecnica è ancora più sicura. Consiste nel lasciare il riso in ammollo dalla sera precedente, per poi sciacquarlo fino a quando l’acqua non diventa trasparente. Poi, per cuocerlo, bisogna applicare la tecnica precedente o, in altre parole, utilizzare una proporzione di 5:1.

Inoltre, lo scienziato ha scoperto che maggiori erano le proporzioni di acqua, maggiore era la quantità di arsenico rilasciato. Per esempio, in una proporzione di 12 parti di acqua e una di riso, la quantità di arsenico si riduceva del 57%.

Mangiare il riso in modo sano

 

Se quando desiderate mangiare del riso volete potenziare la vostra salute, potete provare alcune combinazioni in grado di potenziare le proprietà di questo alimento. Vediamone alcune:

Riso in brodo

Mangiare il riso in modo sano: riso in brodo.

Se quello che cercate è dare più sapore al riso e, allo stesso tempo, renderlo più nutriente, potete ricorrere al brodo. I brodi vegetali o di pollo danno sapore, attivando i nutrienti e aiutandoci ad assorbirli meglio.

Riso con lo zenzero

Se si desidera un riso diverso, sano e saporito, vi consigliamo di usare lo zenzero. Lo zenzero deve essere grattugiato e aggiunto nell’acqua di cottura o nel soffritto. Se completate la ricetta con un filo d’olio di cocco, il sapore e i buoni effetti sulla salute sono garantiti.

Potrebbe interessarvi anche: 5 modi di assumere lo zenzero

Riso con alimenti ricchi di antiossidanti

 

Come avete visto, ci sono molti modi per arricchire di gusto e sostanza questo alimento. Uno di questi consiste nell’aggiungere  ingredienti ricchi di antiossidanti. Possono essere verdure e funghi, ad esempio, che forniscono anche proteine e una certa quantità di antiossidanti.

Anche l’aglio è un ingrediente dalle molte virtù. Oltre agli effetti che è in grado di esercitare da solo, forma una combinazione perfetta con il riso e la cipolla. Tutti questi ingredienti renderanno il vostro risotto un piatto sano e saporito.

Il riso è un ingrediente che si presta molto bene ad esprimere la creatività in cucina. È un ingrediente nobile e accetta tutte le idee che vi possono venire in mente. Basta ingegnarsi un po’, cercare nuove ricette e apprezzare l’arte di cucinare in modo sano.

Potrebbe interessarti ...
La dieta depurativa del riso rosso
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
La dieta depurativa del riso rosso

Sapevate che il riso rosso integrale vi permette di ridurre i chili in eccesso ma, soprattutto, i livelli di colesterolo e trigliceridi?