5 motivi per cui l’aloe vera fa bene al cuore

· 24 giugno 2017
Il gel di aloe vera è perfetto per ridurre i livelli di colesterolo cattivo e i trigliceridi nel sangue, oltre a regolare il glucosio

L’aloe vera è una pianta carnosa perenne di cui ogni giorno si scoprono nuove eccellenti proprietà e virtù. È curioso come la natura a volte ci metta a disposizione risorse eccezionali capaci di favorire il nostro benessere.

Ora, c’è da chiarire che l’aloe non “cura” le malattie, bensì le “tratta” e, grazie a diversi processi, favorisce il benessere del corpo.

Ad esempio, l’aloe aiuta ad ottimizzare la digestione, a migliorare l’aspetto della pelle o a rafforzare la salute cardiovascolare.

Di sicuro conoscete già le meravigliose proprietà di questa pianta per trattare infiammazioni o scottature. Oggi vogliamo parlarvi di un altro aspetto interessante, ovvero i benefici dell’aloe per il cuore.

Scopriamoli insieme!

1. L’aloe vera regola i livelli di colesterolo buono o HDL

Il colesterolo buono o HDL, conosciuto anche come lipoproteina ad alta intensità, è uno dei due tipi di colesterolo presente nel sangue.

  • Viene comunemente chiamato colesterolo “buono” perché aiuta a limitare il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e a portarlo fino al fegato per essere eliminato dal corpo.
  • Questo significa che più è elevato il livello di colesterolo buono, migliore sarà la nostra salute?
  • Bisogna fare attenzione, perché in realtà ci sono persone che, a causa di problemi genetici, possono manifestare seri problemi.
  • L’ideale è mantenere un adeguato equilibrio e in questo senso l’aloe può essere di grande aiuto.

L’aloe svolge un’azione molto efficace nell’organismo perché non si limita ad aumentare il colesterolo buono, bensì regola entrambi i tipi di lipoproteina.

Vi invitiamo a leggere anche: Birra allo zenzero per ridurre il colesterolo e i livelli di zucchero nel sangue

2. Riduce il livello di trigliceridi

Ci viene ricordata ogni giorno l’importanza di ridurre i livelli di colesterolo. Tuttavia, il nemico non è solo il colesterolo cattivo, lo sono anche i trigliceridi.

Un livello elevato di trigliceridi nel sangue significa che non stiamo consumando l’energia in eccesso e, quindi, che la stiamo immagazzinando sotto forma di grasso.

L’ipertrigliceridemia è un nemico silenzioso e implacabile per la salute del cuore.

Quando superiamo la soglia (al di sotto dei  150 mg/dl), corriamo un maggior rischio di sviluppare non solo malattie cardiache, ma anche condizioni gravi, come la pancreatite.

3. Riduce lo zucchero nel sangue

  • L’aloe vera contiene glucomannano, un tipo di fibra alimentare solubile in grado di ridurre il livello di glucosio nel sangue.
  • Gli antrachinoni dell’aloe sono un tipo di fenoli che, insieme alle lectine, riescono ad equilibrare lo zucchero nell’organismo.

Per vedere risultati positivi, è necessario bere per due mesi un bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaio di aloe.

In questo modo, sarà possibile anche trarre beneficio dagli effetti antinfiammatori, depurativi e cicatrizzanti dell’aloe.

L’aloe vera è una delle piante più sane per chi soffre di diabete.

Vi consigliamo di leggere anche: 6 segnali che indicano un consumo eccessivo di zucchero

4. Riduce la pressione arteriosa

C’è un motivo concreto per cui il succo di aloe vera aiuta a ridurre la pressione arteriosa, ovvero l’elevato contenuto di vitamina C.

Non dimentichiamo che la vitamina C è meravigliosa per la salute delle arterie, per favorire la corretta circolazione sanguigna ed elevarne l’ossigenazione.

Inoltre, dilata i capillari, ne migliora l’elasticità e aiuta nel trattamento dell’arteriosclerosi.

5. Un cuore più forte grazie all’aloe vera

L’arginina è uno dei tanti amminoacidi dell’aloe vera. È anche uno dei più importanti per favorire la buona salute del cuore.

L’arginina è un amminoacido semi-essenziale che il corpo produce in ridotte quantità. Perciò, dobbiamo procurarcela attraverso l’alimentazione o l’assunzione di integratori.

L’arginina è presente nelle arachidi, nelle noci e ovviamente nell’aloe. Grazie al consumo regolare (ma moderato) di arginina presente in questa pianta medicinale, si ottengono i seguenti benefici:

  • Il cuore sarà più forte e pomperà il sangue con più forza.
  • Grazie a questo flusso sanguigno più intenso, sarà possibile eliminare i rifiuti metabolici.
  • L’arginina interviene nella produzione di monossido di azoto, necessario a mantenere i vasi sanguigni dilatati in modo che il sangue possa scorrere correttamente.

Leggete anche: 4 segnali che indicano una cattiva circolazione sanguigna

In conclusione, come abbiamo anticipato all’inizio dell’articolo, l’aloe vera non cura nessuna malattia cardiaca.

Tuttavia, aiuta a regolare aspetti quali il colesterolo elevato o l’ipertensione, fattori che influenzano significativamente la nostra salute.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche