Occhio di pernice: rimuoverlo senza chirurgia

8 aprile 2018
L'occhio di pernice può essere molto fastidioso. Sapete come rimuoverlo senza ricorrere alla chirurgia? Vi invitiamo a scoprirne di più.

L’occhio di pernice può essere molto doloroso, ma ricorrere a un intervento chirurgico può essere anche più fastidioso a causa della fase postoperatoria. Molte persone preferiscono rimuoverlo in modo naturale, ovvero senza chirurgia.

Oltre alla questione estetica, tante persone che soffrono di calli non sopportano il dolore che sentono camminando o usando scarpe chiuse per molte ore.

Per questo motivo, cercano qualsiasi rimedio naturale per eliminarli. La buona notizia è che è possibile! Con costanza e disciplina, i metodi per rimuovere l’occhio di pernice vi aiuteranno a ottenere i risultati sperati.

Occhio di pernice: soluzioni naturali

Scarpe comode

Scarpe comode

Per eliminare l’occhio di pernice senza ricorrere alla chirurgia cominciate a usare scarpe comode per garantire sollievo ai piedi. Per farlo, dovete usare scarpe leggere e confortevoli in modo che i calli non siano stretti e non si trovino in una posizione che provoca ulteriore dolore.

Con le scarpe comode, gli occhi di pernice non daranno fastidio e potrete flettere il piede senza problemi. Si consiglia anche di non usare tacchi a spillo o molto alti, perché peggiorano la condizione. Il consiglio ottimale è indossare sandali che diano maggiore libertà, anche abbinandoli a un abbigliamento formale.

Vi consigliamo di leggere: Escoriazioni da scarpe: 7 soluzioni naturali

Piedi nudi

L’occhio di pernice è una condizione ereditaria che generalmente riguarda le donne. È possibile liberarsene grazie ad alcune buone abitudini. Invece di usare scarpe strette, è consigliabile stare in casa senza scarpe. Questo irrobustisce le articolazioni delle dita dei piedi riducendo il dolore.

Si consiglia anche di camminare scalzi sulla sabbia, perché è un esercizio articolare che aiuta a rimuovere l’occhio di pernice senza ricorrere alla chirurgia.

Esercizi per i piedi

Esercizi per i piedi

Ci sono tanti esercizi ideali a ritardare lo sviluppo dell’occhio di pernice e la torsione dell’alluce sotto le altre dita, che costituisce lo stadio finale della patologia.

L’esercizio più efficace consiste nell’estendere l’alluce e allinearlo in modo corretto con le altre dita. Flettete tutte le dita dei piedi e premete con fermezza contro il pavimento o la parete, piegandole leggermente all’indietro. Fate questo esercizio per 10 secondi e ripetete 3 serie ogni giorno.

Consigliamo di leggere anche: Aspirina e limone per dire addio ai calli ai piedi

Allineare le dita

Un metodo infallibile è allineare le dita. Per farlo, avvolgete il piede con una benda, (incluse le dita nella loro posizione normale) e separate l’alluce dalle altre dita con un bendaggio a incrocio. A poco a poco, le dita si adatteranno alla posizione ideale evitando la progressione degli occhi di pernice.

Questa abitudine manterrà i piedi nella posizione migliore. È importante farlo ogni giorno per abituare le dita a questa posizione ed evitare che l’occhio di pernice arrechi più dolore mentre si cammina. Se non riuscite a farlo, è raccomandabile richiedere la visita di uno specialista perché vi indichi il modo migliore per allinearle.

Cosa non bisogna fare

Balletto

Se soffrite di occhi di pernice e volete eliminarli completamente senza la chirurgia, dovete evitare alcune abitudini. Una di queste è la danza classica che, malgrado sia molto elegante, non è lo sport migliore per i piedi soprattutto quando l’osso dell’alluce non si trova in posizione corretta.

Fate attenzione alle attività che procurano maggiore dolore ai piedi con occhio di pernice. Quanta più cura dedicherete ai piedi, tanto maggiori saranno i benefici nel processo di eliminazione degli occhi di pernice.

Potrete eliminare queste protuberanze dell’alluce solo con grande costanza e dedizione. In questo modo potrete evitare di ricorrere a quella che in primo tempo sembrava essere l’unica strada possibile: la chirurgia.

Guarda anche