Olio di germe di grano: 6 benefici per i capelli

· 6 Giugno 2017
Nonostante sia  un prodotto oleoso, utilizzato in piccole quantità, non altera la naturale produzione di sebo e non lascia una sensazione grassa sui capelli.

L’olio di germe di grano è un prodotto che si ottiene dalla spremitura del germe o embrione del seme di frumento.

È un olio dal caratteristico colore ambrato scuro e un delicato odore di noce. Viene apprezzato per il suo elevato contenuto di nutrienti essenziali e per le molteplici applicazioni medicinali e cosmetiche.

Entra spesso nella composizione dei prodotti per la cura della pelle e dei capelli, poiché, una volta assorbito, ha effetti idratanti, riparatori e ringiovanenti.

Anche se non tutti lo sanno, è una buona fonte di acidi grassi essenziali, antiossidanti e proteine di alta qualità che aiutano a prevenire e a trattare vari problemi estetici.

Se ancora non avete provato l’olio di germe di grano, continuate a leggere. Vi parliamo dei suoi 6 migliori benefici per la salute dei capelli.

Non perdeteveli!

Proprietà dell’olio di germe di grano per i capelli

1. Favorisce una crescita sana dei capelli

Donna che si massaggia i capelli

Applicare l’olio di germe di grano sulla radice dei capelli è un’ottima soluzione contro la caduta eccessiva in quanto ne stimola la crescita.     

Questo prodotto, infatti, concentra quantità importanti di vitamine del complesso B, necessarie per stimolare la crescita cellulare e la formazione dei tessuti.

Le sue proteine rinforzano le fibre dei capelli e i follicoli piliferi evitando, così, che si spezzino e diventino secchi. Contrastano, inoltre, altri fattori che influiscono sulla caduta.

Il suo contenuto di acidi grassi essenziali e di vitamina E, inoltre, regola la produzione di sebo nel cuoio capelluto e aiuta a preservare la chioma voluminosa, brillante e sana.

Leggete anche: 6 usi dell’olio d’oliva per avere capelli più belli

2. Combatte la secchezza

I grassi sani dell’olio di germe di grano, tra i quali ricordiamo l’acido linoleico e palmitico, penetrano facilmente nel cuoio capelluto e aiutano ad idratare i capelli secchi.  

I suoi antiossidanti frenano il danno ossidativo causato dai radicali liberi e riducono inoltre gli squilibri del pH che causano la secchezza.

Le vitamine A, D ed E rinforzano le fibre capillari e le mantengono brillanti e idratate.   

3. Agisce come balsamo naturale

Bottiglia con olio e ciocca di capelli

Grazie alla consistenza leggera e all’elevato contenuto di nutrienti, quest’olio può rimpiazzare il balsamo convenzionale.

Non solo è più economico, ma apporta molti benefici rispetto ai prodotti chimici.  

I suoi grassi sani aiutano a preservare la brillantezza dei capelli e, allo stesso tempo, sciolgono i nodi che tendono a spezzarli quando li pettiniamo.

4. L’olio di germe di grano combatte i capelli crespi

Una piccola quantità di olio di germe di grano sui capelli aiuta a ridurre l’effetto crespo.

Grazie alla sua consistenza, idrata e chiude le fibre capillari. Nonostante sia  un prodotto oleoso, utilizzato in piccole quantità, non altera la naturale produzione di sebo e non lascia una sensazione grassa sui capelli.

5. Protegge il cuoio capelluto

Olio sui capelli

Le proteine, la vitamina E e gli acidi grassi essenziali di questo olio sono nutrienti preziosi per il cuoio capelluto. Ne regolano il pH naturale e facilitano l’eliminazione delle cellule morte che restano sulla superficie.

Applicarlo tramite delicati massaggi, stimola la micro-circolazione e, di conseguenza, facilita l’ossigenazione cellulare e il trasporto dei nutrienti.   

L’olio di germe di grano, inoltre, possiede un interessante effetto antibatterico e antimicotico che contribuisce a prevenire e a trattare la forfora e altri tipi di infezioni causate da batteri e funghi.

6. Aiuta a chiudere le doppie punte

Una buona soluzione alle doppie punte consiste nell’idratare la parte terminale del capello con olio di germe di grano.

L’acido linoleico, le vitamine del complesso B e la vitamina E agiscono insieme per riparare i danni delle fibre capillari. Si riducono, così, le doppie punte che danno alle nostre chiome un aspetto antiestetico.

Leggete anche: Consigli in caso di capelli secchi

Come applicare l’olio di germe di grano sui capelli?

Olio di germe di grano e spiga

L’olio di germe di grano può essere utilizzato da solo oppure aggiunto a maschere o trattamenti per i capelli.

Secondo le necessità del capello, può essere impiegata una piccola quantità sul cuoio capelluto, sulle punte oppure su tutta la chioma.    

  • L’ideale è applicarlo quando si hanno diverse ore libere a disposizione, poiché più a lungo si lascia agire, meglio è.      
  • Utilizzatelo sempre in quantità ridotte, in quanto un eccesso potrebbe risultare difficile da sciacquare durante un lavaggio normale.
  • Applicatelo due o tre volte alla settimana, a seconda del tipo di trattamento adottato.

Acquistate l’olio in erboristeria o in un negozio di prodotti naturali e includetelo nella vostra routine di bellezza per usufruire di tutti i suoi benefici per i capelli.