Pane marocchino: la ricetta per prepararlo in casa

Tè alla menta, datteri, cous cous di pollo e pane marocchino con miele condurranno in un bellissimo viaggio gastronomico in Marocco. Scoprite come preparare il pane marocchino in modo facile e veloce.
Pane marocchino: la ricetta per prepararlo in casa

Ultimo aggiornamento: 13 luglio, 2021

Il pane marocchino ha una forma ovale, piatta e sottile molto caratteristica. Il suo sapore e il suo profumo sono deliziosi e facilmente riconoscibili in ogni angolo del paese. Siete curiosi di scoprire tutti i suoi segreti? In questo articolo vi invitiamo a preparare in casa il pane marocchino.

Batbout: il pane tradizionale del Marocco

Uno degli alimenti più importanti nella dieta marocchina è il pane. Molti lo fanno a casa ogni giorno per tutta la famiglia e di solito è presente in tutti i pasti. Sebbene ogni regione abbia la sua versione, una delle più comuni e diffuse è il batbout. Conosciuto anche con il nome di matlouh, è tipico anche di altri paesi del Maghreb, come la Tunisia o l’Algeria.

Quando è di piccole dimensioni, è molto simile al pane pita o agli scones inglesi. Per questo è perfetto da farcire, per preparare i tramezzini e spalmarvi un po’ di burro. Di facile preparazione, la ricetta prevede ingredienti comuni in cucina: farina, olio, lievito, acqua e sale.

L’ingrediente che fa la differenza è sicuramente la semola, che gli conferisce anche una consistenza e un sapore inconfondibili. Per la sua preparazione non è necessario nemmeno accendere il forno, poiché va cotto in padella o su una piastra molto calda.

La ricetta per preparare il pane marocchino

Con questa ricetta si ottiene un pane molto soffice e tenero per accompagnare i pasti o preparare tramezzini e toast.

Ingredienti per circa 12 porzioni:

  • 140 grammi di farina.
  • 1 tazza di semola rimacinata.
  • 2 cucchiai di burro.
  • 1 cucchiaino di sale e un altro di zucchero.
  • Acqua.
  • 1/2 cucchiaino di lievito di birra secco. Può essere sostituito con 20 grammi di lievito fresco per i prodotti da forno.
Pannocchie di mais.
La semola è l’ingrediente principale del pane marocchino. Per preparare questo pane, non è necessario accendere il forno: di solito viene cotto in una padella calda.

Procedimento:

  • In una ciotola mescolare il lievito con lo zucchero e un po’ di acqua tiepida. Lasciare riposare per 5-7 minuti fino a quando non si formano delle bolle.
  • Quindi preparare l’impasto. Questo passaggio può essere eseguito a mano o con una macchina impastatrice. In entrambi i casi è necessario seguire lo stesso ordine con i diversi ingredienti.
  • Aggiungere la semola, la farina, il burro, il sale e il composto a base di lievito in una ciotola o nella macchina. Aggiungere l’acqua mentre si mescola a poco a poco per ottenere l’impasto. Il tempo necessario è di almeno 15 minuti.
  • Una volta pronto l’impasto, toglierlo dalla ciotola e adagiarlo sul piano da lavoro+.
  • Coprire con un canovaccio e lasciar riposare per 10 minuti.
  • Trascorso questo tempo, dividere in 4 porzioni più o meno uguali e formare delle palline con ogni pezzo. Conviene cospargere un po’ di farina sull’impasto per evitare che si attacchi alle mani durante la lavorazione.
  • Il pane deve avere  forma ovale. Per ottenerla, schiacciare le palline con le mani e adagiare su una teglia foderata con carta da cucina.
  • Coprire con un canovaccio pulito e far riposare per 45 minuti in modo che si gonfi ancora un po’.
  • Accendere il forno a 250 gradi, sopra e sotto. Quando sarà ben caldo, inserire il pane marocchino e far cuocere fino a quando la superficie sarà dorata.
  • Possiamo cucinare il pane marocchino anche in padella o sulla piastra molto calde. Se lo cucinate a fuoco medio, bisognerà girarlo circa 3 o 4 volte quando l’impasto inizia a gonfiarsi.

Pane marocchino ripieno di peperoni e carote

Una preparazione perfetta per gustare il pane marocchino sia a pranzo che a cena. Per rimanere fedeli alla tradizione marocchina più autentica, vi consigliamo di accompagnarlo con il tè.

Ingredienti per l’impasto:

  • 500 grammi di farina.
  • 380 millilitri di acqua.
  • 100 grammi di semola fine.
  • 1 cucchiaio di lievito per fare il pane.
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva.
  • 1 cucchiaino di sale.
  • 1 cipolla.
  • 5 carote
  • 1 zucchina.
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere.
  • 2 cucchiai di prezzemolo.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • 1/2 cucchiaino di pepe.
  • 1 peperone rosso e 1 verde.
  • Paprica a piacere.
  • 1/2 cucchiaino di zenzero macinato.
  • Formaggio.
  • 1/2 cucchiaino di paprika piccante.

Procedimento:

  • Preparare tutte le verdure lavandole e tagliandole a pezzi: la cipolla, i peperoni, le zucchine e le carote.
  • In una padella con l’olio d’oliva, soffriggere la cipolla con i peperoni. Quindi aggiungere lo spicchio d’aglio sbucciato, il prezzemolo, la carne macinata, le spezie e le verdure grattugiate. Coprire e lasciare il ripieno sul fuoco fino a quando non sarà ben cotto.
  • In una ciotola a parte aggiungere la farina, il semolino, il sale, il lievito e l’olio. Impastare bene con l’acqua. Coprire con un canovaccio e lasciar riposare fino a quando non gonfia.
  • Dividere l’impasto in 4 parti uguali e stendere con il mattarello per ottenere dei cerchi sottili. Mettere in uno stampo. Aggiungere metà del ripieno e coprire con un’altra parte di pasta sottile.
  • Bucherellare con uno stuzzicadenti e mettere in forno caldo a 180 gradi. Cuocere tra 25 e 40 minuti.
  • Riempire le due palline rimanenti utilizzando lo stesso procedimento. Mettere in una padella antiaderente, cospargere con il formaggio e lasciare sul fuoco finché non si scioglie.
Pane di semola.
Il pane marocchino ha una forma tradizionale, ma potete modellarlo secondo i vostri gusti e le esigenze del momento.

Cos’altro tenere a mente quando si cucina il pane marocchino?

Il pane è un alimento base della dieta mediterranea, anche se le false credenze e i miti secondo cui fa ingrassare negli ultimi anni hanno ridotto la sua presenza su molte tavole. Tuttavia, continua ad avere un posto centrale all’interno di un modello alimentare equilibrato e vario, perché quando è di qualità è un prodotto sano. Inoltre, il pane integrale offre fibre, poche proteine ​​e vitamine del gruppo B.

Prepararlo in casa permette di ottenere un prodotto di qualità. E non ci riferiamo solo al pane a fette che possiamo trovare al panificio, ma anche tipico di altri paesi, come il pane marocchino. La forma tipica del batbout è piatta e rotonda, ma possiamo modellarlo a piacimento. Quando l’impasto è più alto, risulta perfetto da farcire.

Se avete poco tempo e volete sfruttare al meglio le ore trascorse in cucina, vi consigliamo di prepararne un po’ di più e congelarlo. Quando vorrete mangiarlo, non dovrete far altro che scongelarlo e riscaldarlo per ottenere la consistenza originale.

Il pane marocchino è delizioso con formaggio, burro, marmellata o un po’ di miele. Se preferite assaggiare la versione farcita, potete aggiungere tonno, olive, uovo sodo o pollo. La versione tradizionale è perfetta per accompagnare qualsiasi piatto: dal cous cous allo spezzatino di agnello e l’insalata.

Potrebbe interessarti ...
Pane integrale: 3 facili ricette da preparare in casa
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Pane integrale: 3 facili ricette da preparare in casa

Il pane è un alimento saziante e perfetto per accompagnare numerosi piatti. Il più consigliato dai nutrizionisti è senza dubbio quello integrale.



  • Mazouz M. Un viaje gastronómico por el norte de África. Editorial Intermón. 2001.