Pane di cristallo: cos'è e come prepararlo

Il pane di cristallo non è altro che una variante del pane tradizionale. Perfetto da consumare con olio d'oliva, formaggio e insaccati. Scoprite come prepararlo.
Pane di cristallo: cos'è e come prepararlo

Ultimo aggiornamento: 02 luglio, 2021

Il pane di cristallo è un prodotto alimentare con caratteristiche particolari. Innanzitutto, spicca perché è un alimento altamente idratante, dato che per ogni chilogrammo di farina sono necessari 900 grammi di acqua: il risultato sarà una crosta sottile e croccante.

In questo articolo spieghiamo come preparare facilmente il pane di cristallo, un prodotto eccezionale per fare un panino e ottimo da tostare. Oltre a ciò, presenta caratteristiche organolettiche uniche, che soddisfano qualunque palato.

Caratteristiche del pane di cristallo

Come anticipato, il pane di cristallo ha una consistenza diversa da quella del pane tradizionale. Le modalità di preparazione sono determinanti per la croccantezza della crosta e per ottenere una mollica voluminosa e leggera. Tutto questo lo rende ideale da servire con formaggi, insaccati come prosciutto e olio d’oliva.

Condire il pane di cristallo con un po’ di olio d’oliva aggiungerà a questo prodotto alcune proprietà nutrizionali. L’olio, di fatto, è un concentrato di acidi grassi omega 3, elementi che aiutano a tenere sotto controllo gli stati infiammatori, secondo quanto affermato in uno studio pubblicato sulla rivista International Immunology.

Per quanto riguarda la farcitura con insaccati, ricordiamo che non sempre fa bene alla salute. Nella maggior parte dei casi questi prodotti presentano conservati detti nitriti, considerati responsabili di una maggiore incidenza di diverse neoplasie se consumati regolarmente.

Tornando al pane di cristallo, ci riferiamo a un prodotto ricco di fibre alimentari insolubili che contribuiscono alla formazione delle feci. A tal proposito, sappiamo che il consumo regolare di queste fibre è associato a un ridotto rischio di stitichezza, secondo quanto dichiarato da uno studio di ricerca pubblicato sulla rivista Alimentary Pharmacology & Therapeutics.

Un filo di olio e olive con pane.
Aggiungere un filo di olio d’oliva significa apportare acidi grassi omega 3, utili a combattere l’infiammazione cronica.

Potrebbe interessarvi leggere: Mangiare troppe fibre: cosa succede?

Ricetta per il pane di cristallo

Stiamo per spiegarvi come preparare il pane di cristallo in poche e semplici mosse: il delizioso risultato è garantito. A seguire trovate la ricetta.

Ingredienti

  • 400 grammi di un qualsiasi tipo di farina forte.
  • 340 grammi di acqua.
  • 8 grammi di sale.
  • 9 grammi di lievito.

Seguire tutti i passaggi

Il segreto per ottenere un risultato ottimale è concentrarsi sulla preparazione dell’impasto, che in questo caso è difficile da amalgamare. Proprio per questo, il consiglio è di utilizzare un robot da cucina con braccio di miscelazione rimovibile.

Versiamo in una ciotola la farina e aggiungiamo poco per volta dell’acqua. Per prima cosa inizieremo con 50 grammi di liquido e attiveremo il miscelatore per lavorare l’impasto. Dopo un paio di minuti, aggiungeremo altri 100 grammi di acqua, continuando a mescolare senza sosta.

Man mano noteremo che la consistenza diventa omogenea; a quel punto, è il momento di versare la restante parte di acqua, fino a ottenere una consistenza appiccicosa.

A questo punto andremo ad aggiungere il sale e continueremo a impastare. Infine, aggiungeremo il lievito e azioneremo ancora il robot per un paio di minuti, fino a ottenere un impasto omogeneo. A questo punto, possiamo aumentare la velocità del robot da cucina per ottenere risultati ottimali.

Panetti e lievitazione dell’impasto

Non appena il robot avrà terminato il suo lavoro, andremo a posizionare l’impasto su un piano d’appoggio, spargendo della farina sulla superfice. Andremo a stendere bene l’impasto e lo suddivideremo in 4 panetti.

Provvederemo quindi a coprirli con un panno da cucina e lasceremo a riposo per 30 minuti. Trascorso il periodo di riposo, continueremo a impastare e, quindi, a fare riposare il composto. Ripeteremo questa operazione per 3 volte.

Una volta completato questo passaggio, trasferiremo l’impasto in una ciotola che avremo unto con dell’olio  extra vergine d’oliva. A questo punto, rivestiremo la ciotola con della pellicola trasparente e lasceremo lievitare l’impasto ottenuto in un luogo fresco e asciutto fino a quando non avrà raggiunto il doppio del suo volume.

Ciotola di farina bianca.
La farina verrà aggiunta in misura minore rispetto alla parte liquida di questa ricetta e questo conferisce un aspetto spugnoso alla mollica e croccantezza della crosta.

Inforniamo il nostro pane

Non appena l’impasto sarà aumentato di volume, lo trasferiremo nuovamente su una superficie piana e lo lasceremo riposare senza eliminare l’aria presente al suo interno. Allo stesso modo, sarà fondamentale aggiungere una spolverata di farina sulla superficie per evitare che l’impasto si appiccichi.

Completato questo passaggio, procediamo a stendere leggermente l’impasto formando un rettangolo, ma senza stenderlo troppo, per evitare che si spacchi. Quando l’impasto sarà sottile a sufficienza, lo taglieremo in panetti della stessa grandezza che distribuiremo sulla taglia da inserire in forno.

Riscalderemo quindi il forno a 240 gradi centigradi, con cottura sopra e sotto. Mentre il forno si riscalda, copriremo con un panno da cucina la teglia sulla quale abbiamo distribuito l’impasto. Una volta pronto il forno, fate cuocere il pane per 25 minuti fino a quando non risulterà ben croccante.

Provate a preparare il pane di cristallo

Come avete visto, per preparare il pane di cristallo esistono alcuni trucchetti. Per ottenere un risultato ottimale, poi, il consiglio è di seguire la ricetta punto per punto, senza fretta.

Così facendo, otterrete un prodotto ottimo, da servire con svariati ingredienti e con il quale preparare il vostro panino imbottito perfetto.

Potrebbe interessarti ...
Gel di semi di chia: benefici e come prepararlo
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Gel di semi di chia: benefici e come prepararlo

In questo articolo vi parleremo dei benefici del gel di semi di chia e vi spieghiamo come prepararlo in casa: non perdetevi la ricetta!



  • Ishihara T, Yoshida M, Arita M. Omega-3 fatty acid-derived mediators that control inflammation and tissue homeostasis. Int Immunol. 2019 Aug 23;31(9):559-567. doi: 10.1093/intimm/dxz001. PMID: 30772915.
  • Christodoulides S, Dimidi E, Fragkos KC, Farmer AD, Whelan K, Scott SM. Systematic review with meta-analysis: effect of fibre supplementation on chronic idiopathic constipation in adults. Aliment Pharmacol Ther. 2016 Jul;44(2):103-16. doi: 10.1111/apt.13662. Epub 2016 May 12. PMID: 27170558.
  • Zhang FX, Miao Y, Ruan JG, Meng SP, Dong JD, Yin H, Huang Y, Chen FR, Wang ZC, Lai YF. Association Between Nitrite and Nitrate Intake and Risk of Gastric Cancer: A Systematic Review and Meta-Analysis. Med Sci Monit. 2019 Mar 9;25:1788-1799. doi: 10.12659/MSM.914621. PMID: 30850575; PMCID: PMC6420797.