Paura degli animali nei bambini. Che fare?

3 Aprile 2020
Per molti bambini avere un animale domestico è impareggiabile, mentre altri si perdono tale esperienza a causa del timore che provano. Aiutiamoli a vincere la paura degli animali e a godere della diversità della natura.

Non tutti i bambini reagiscono allo stesso modo quando vedono un cane o un altro animale domestico. Alcuni provano attrazione e si precipitano subito ad accarezzarli, mentre altri preferiscono stare alla larga e mostrano paura degli animali.

Non vi è alcuna ragione specifica all’origine di ciò. In certi casi può essere dovuto a una brutta esperienza passata o perché ai piccoli è stato insegnato che un animale sconosciuto può essere pericoloso. Alcuni bambini, inoltre, si sentono semplicemente intimiditi dalla figura dell’animale.

“Ci sono bambini più attivi e avventurosi e altri più calmi e meno disposti a fare nuove esperienze. Questi ultimi provano più stress di fronte alle novità e all’ignoto”, spiega la Dott.ssa Tracy Dennis del Dipartimento di Psicologia della Hunter University di New York.

Sebbene sia un meccanismo di difesa che mantiene i bambini in una zona sicura, sarebbe meglio insegnare loro a essere cauti e rispettosi piuttosto che trasmettere loro la paura degli animali e privarli, così, di una preziosa esperienza di vita.

Come vincere la paura degli animali?

Per favorire il passaggio da paura a rispetto, i genitori possono seguire alcuni consigli per guidare i propri figli in questa esperienza:

Capire il motivo della paura

Parlare in famiglia
Parlate con i vostri figli delle loro paure, così da pianificare una strategia che li incoraggi a superarle.

La paura è irrazionale, dunque forzare i bambini non li aiuterà a superare la loro paura degli animali. È meglio cercare di capire cosa li spaventa e pianificare una strategia per aiutarli ad affrontare il timore.

Se, ad esempio, i vostri figli hanno paura dei cani per via delle dimensioni, non spingeteli ad avvicinarsi a un esemplare di grossa taglia. Se incontrate un cane piccolo e tranquillo, avvicinatevi voi per primi e incoraggiate il bambino a seguirvi, sempre sotto la vostra supervisione.

Insegnare ai bambini come avvicinarsi all’animale

I bambini potrebbero avvicinarsi all’animale con eccessivo impeto ed emozione, spaventandolo. Ciò potrebbe scatenare una reazione violenta da parte dell’animale che finirebbe per spaventare ancora di più i piccoli.

È meglio guidarli a ogni passo e scegliere attentamente le parole da pronunciare. Evitiamo l’uso di parole che che stimolino la paura come “Stai attento che ti morde” o “Non avvicinarti troppo perché può essere pericoloso”. Usate invece rinforzi positivi, come “avvicinati con gentilezza, sii delicato con l’animale”.

Iniziate insegnando ai bambini che devono sempre chiedere al padrone il permesso di avvicinarsi all’animale. Poi, di lasciarsi annusare le mani prima di provare ad accarezzarlo. Cani e gatti si sentono più tranquilli dopo aver ispezionato uno sconosciuto con il senso dell’olfatto.

Cercate di distrarre l’animale accarezzandone il muso, quindi invitate il bambino ad accarezzarlo su un fianco, preferibilmente evitando la coda per non spaventarlo. Il muso dell’animale potrebbe risultare minaccioso per il bambino.

Può interessarvi anche: Educate i vostri figli con i sogni, non con le paure

Paura degli animali nei bambini: evitate i cuccioli

Animali in famiglia
I cuccioli sono più imprevedibili rispetto agli esemplari adulti.

Gli animali giovani sono più imprevedibili rispetto agli adulti. Per loro, giocare può significare mordere, graffiare o saltare sulle persone. Ciò che per un animale equivale a un gesto di fiducia, gioia e affetto, per un bambino può apparire un gesto ostile.

Imparate il linguaggio degli animali

Gli animali domestici hanno un modo tutto loro di comunicare con le persone. Imparare quel linguaggio e insegnarlo ai vostri figli può risultare di grande utilità per sconfiggere la loro paura.

Secondi gli esperti: “La bocca aperta con le labbra all’indietro, la lingua fuori e il muso rilassato sono tutti segnali di un invito all’interazione”.

Insegnate le buone maniere ai vostri bambini

Bambina che gioca con un cane
La paura potrebbe essere legata al fatto di non sapere come interagire con l’animale. Insegnate ai bambini come fare e li aiuterete a vincere la paura.

Esattamente come i cuccioli, anche i bambini hanno reazioni imprevedibili. La paura può trasformarsi in eccitazione una volta che il primo incontro con l’animale ha avuto successo. A partire da quell’emozione, le loro azioni possono spaventare o infastidire l’animale. Spiegate ai piccoli che non devono mai spingere, afferrare i peli o tirare la coda degli animali.

Leggete anche: Benefici degli animali domestici per la famiglia

Paura degli animali nei bambini: non prendetene subito uno in casa

Molti genitori pensano che sia una buona idea portare a casa un animale. Il bambino e l’animale, nel tempo potrebbero abituarsi l’uno all’altro, ma dovrebbero trascorrere svariati giorni di inutili tensioni.

Attendete che i vostri figli sia pronto prima di prendere un animale in casa. Alcune persone tengono l’animale in una stanza fino a quando il bambino non inizia a fidarsi di lui, ma anche questo approccio non è consigliabile. L’animale domestico può diventare aggressivo, perché capisce che la sua funzione non è quella di socializzare.