Pelle a tendenza atopica in inverno

La pelle a tendenza atopica causa secchezza, arrossamento e bruciore della pelle dopo che ci si è grattati. Come evitare il tipico peggioramento dei sintomi invernale?
Pelle a tendenza atopica in inverno

Ultimo aggiornamento: 10 dicembre, 2021

La pelle a tendenza atopica è una condizione tipica della dermatite atopica. Si tratta di una malattia infiammatoria cronica che porta a secchezza della pelle, causando prurito, croste e irritazione. Quali precauzioni speciali bisogna prendere in questo caso?

Le persone con la pelle a tendenza atopica, circa il 20% della popolazione infantile e il 3% di quella adulta, sperimentano un peggioramento nei mesi invernali, con un impatto non da poco sulla qualità della vita.

Il bruciore e il fastidio possono rendere difficoltoso il sonno, portando all’accumularsi di stanchezza e a conseguente cattivo umore. Si tratta di una condizione da non sottovalutare: vediamo quali cure speciali adoperare nella stagione invernale.

Quali fattori aggravano la pelle a tendenza atopica?

Nella stagione fredda, chi soffre di pelle a tendenza atopica tende a sperimentare un peggioramento dei sintomi. Ciò è causato in primo luogo dal freddo che rende la pelle meno idratata, intensificando il bruciore.

Il prurito porta il paziente a grattarsi e spesso a creare lesioni e croste. Secondo i dati di National Eczema Association, i motivi sono legati anche all’ambiente secco tipico dell’inverno. Oltre al clima secco all’aperto, anche in casa l’aria è meno umida per via del riscaldamento acceso.

Una mancata idratazione della pelle accompagnata ad una minore produzione di sebo, rendono la cute più fragile e irritabile. Esistono tuttavia alcuni accorgimenti che aiutano a rinforzare la pelle e alleviare i sintomi.

Pelle a tendenza atopica: prurito.
Il prurito è uno dei sintomi più fastidiosi della pelle a tendenza atopica.

Come prendersi cura della pelle a tendenza atopica in inverno?

Il primo passo è, senza dubbio, consultare il dermatologo, ma è comunque sempre possibile mettere in atto piccoli accorgimenti per migliorare i sintomi, come ad esempio acclimatare la casa per rendere l’ambiente più umido.

Nei mesi più freddi, è fondamentale proteggersi in ogni modo dalle basse temperature. Se accendete il riscaldamento, assicuratevi di utilizzare un umidificatore, che vi aiuterà a mantenere un livello di umidità adeguato dentro casa.

Forse non sapevate che fare la doccia con acqua troppo calda non aiuta ad alleviare i sintomi della pelle a tendenza atopica. Si raccomandano pertanto docce brevi, di massimo 10 minuti e con acqua tiepida.

Sotto la doccia si consiglia di utilizzare saponi o gel doccia appositi. Inoltre, è opportuno mantenere la pelle idratata applicando regolarmente creme o lozioni.

In farmacia esistono prodotti specifici per la pelle con dermatite atopica, sia per la doccia che per idratare la pelle. Il dermatologo saprà consigliarvi i più adatti alla vostra condizione.

Ragazza applica crema idratante sul viso.
La dermatite atopica può essere trattata con creme idratanti.

L’importanza degli indumenti

Molte persone non sono a conoscenza del fatto che alcuni tessuti possono favorire la pelle a tendenza atopica. In inverno, capita spesso di indossare tessuti sintetici che mantengono il calore ma che sono tuttavia poco traspiranti.

È meglio evitare questo tipo di indumenti, così come qualsiasi vestito troppo attillato o con etichette o cuciture che sfregano sulla pelle. Alcuni specialisti consigliano persino di evitare la lana.

L’ideale è indossare tessuti naturali come il cotone, che siano larghi e non sfreghino troppo contro la pelle. Inoltre, è fondamentale scegliere questi materiali anche per lenzuola e pigiami, in quanto favoriranno senz’altro il riposo.

Idratare la pelle in inverno

La pelle a tendenza atopica peggiora spesso in inverno a causa del freddo e della poca umidità degli ambienti. Per questo è consigliabile mantenere la pelle costantemente idratata e scegliere con cura gli indumenti da indossare.

Consultate il medico per farvi consigliare quali prodotti specifici possono fare al caso vostro, sia per fare la doccia che per idratare la pelle o alleviare i sintomi della dermatite.

This might interest you...
Dermatite e corticosteroidi: quale legame?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Dermatite e corticosteroidi: quale legame?

Dermatite e corticosteroidi vanno a braccetto, visto che i secondi di solito vengono prescritti in presenza della prima. Scoprite di più.