Perché il cioccolato non fa ingrassare

· 21 giugno 2014
I livelli di grassi che ci apporta il cioccolato sono più bassi di quelli di qualsiasi altro alimento, quindi questo non interferisce con nessuna attività fisica o dieta che state intraprendendo.

Cosa c’è di più gustoso del cioccolato? Sono davvero poche le persone a cui non piace e, infatti, non smette di essere una delle delizie più desiderate nel mondo…

Tuttavia, ha avuto una cattiva fama, perché si è sempre pensato che il cioccolato facesse ingrassare e che aumentasse il colesterolo in seguito al suo contenuto di grassi e zuccheri. Tuttavia, di recente un gruppo di ricercatori dell’Università di Granada (Spagna) ha smentito quanto affermato finora su questo alimento. Vediamo perché il cioccolato non fa ingrassare e, pertanto, perché non è necessario escluderlo dalla dieta di molte persone.

Nonostante quanto venga detto sul cioccolato, si tratta di un alimento ricco di flavonoidi, molto importanti per il corpo, poiché queste vitamine sono di notevole aiuto per la nostra salute.

La cardiopatia ischemica è una delle malattie che questo alimento può aiutare a combattere; il cioccolato, inoltre, è un ottimo antiossidante, agisce come antitrombotico e anche come antinfiammatorio.

Recenti studi realizzati…

Il nuovo studio pubblicato sulla rivista Nutrition, analizza come il cioccolato influisca sull’accumulo di grassi nelle zone più importanti del corpo (addome e altre aree in cui il grasso tende ad accumularsi di più), e l’aspetto più impressionante dei risultati è stato l’aver scoperto che il cioccolato fornisce livelli di grasso inferiori a qualsiasi altro alimento, pertanto non compromette nessun tipo di attività fisica o dieta che si stia seguendo.

cioccolato

Durante lo studio, sono state prese in considerazione le misure del corpo, il tipo di attività fisica e la dieta dei giovani che si sono sottoposti alla ricerca. Tuttavia, i ricercatori hanno dichiarato che gli alimenti non devono essere valutati in base all’impatto biologico che generano nel nostro corpo né in base al proprio contenuto calorico.

Nonostante questo studio affermi che il cioccolato non sia tra gli alimenti che possono far diventare obesi, i ricercatori insistono nell’importanza di controllarne il consumo. Essi assicurano che “In quantità moderate il cioccolato fa bene. Al contrario, un’assunzione eccessiva è, senz’altro, nociva. Come si è soliti dire: il troppo stroppia”.

Infine, i ricercatori hanno sottolineato che il cioccolato non è pericoloso per nessuna persona, l’importante è non eccedere nel consumo; inoltre, bisogna considerare anche che ogni alimento presenta delle proprietà che per alcuni sono pericolose, mentre per altri rappresentano un completo beneficio per la salute.

Lo studio HELENA (Healthy Lifestyle in Europe by Nutrition in Adolescence) ha scelto adolescenti tra i dodici e i diciassette anni per elaborare questo lavoro, per un totale di 1.458 adolescenti. Grazie a questo studio si è cercato di mettere in risalto le abitudini alimentari dei giovani di alcuni paesi europei, tra cui l’Italia.

Guarda anche