Perdita della voce o afonia: cause e trattamento

19 Agosto 2019
Quando l'afonia è dovuta a cause minori, come un raffreddore o un'irritazione, si risolve nel giro di una settimana.

Per afonia si intende la perdita della voce totale o parziale oppure un’alterazione che sfocia nei due casi precedenti. Può essere acuta o progressiva, a seconda della cause.

Quando è legata a cause minori, come il raffreddore o un’irritazione, non dura più di una settimana. Se invece è causata da una lesione delle corde vocali, la perdita della voce può essere cronica o persistente.

Tra le cause di questo disturbo possiamo ricordare un uso eccessivo della voce, l’abitudine a gridare, le allergie o il reflusso gastroesofageo.

La perdita della voce è talvolta legata al consumo di alcol o al fumo oppure alla presenza di virus o malattie che bloccano le corde vocali. Esiste, ancora, l’afonia provocata dall’aria condizionata, una forma molto comune.

Come trattare l’afonia

ragazza che grida

Per recuperare la voce, occorre per prima cosa calmare l’irritazione e l’infiammazione delle corde vocali. A tale scopo, sono utili i seguenti consigli:

Far riposare la voce

In caso di perdita della voce sarà bene far riposare le corde vocali per un paio di giorni, nella misura del possibile. Bisognerà, inoltre, evitare di tossire, raschiare la gola o respirare con la bocca.

Idratazione

È importante mantenere ben idratate le corde vocali bevendo due litri di acqua al giorno. In questo modo si riduce la sensazione di secchezza alla gola. In inverno è il riscaldamento ad asciugare le corde vocali. Ricordate di controllare che l’umidità ambientale sia sempre intorno al 40-60%.

Leggete anche: Combattere il mal di gola grazie ad alcuni consigli

Rimedi naturali

L’afonia in genere non è accompagnata da dolore, ma piuttosto da un senso di fastidio. Alcuni rimedi naturali che si possono utilizzare sono:

1. Acqua e limone

Gli sciacqui con acqua calda e succo di limone sono un ottimo rimedio contro l’afonia. Questo si deve alle proprietà antisettiche della vitamina C contenuta nel limone.

2. Latte e miele

Un bicchiere di latte con due cucchiaini di miele al risveglio e uno prima di andare a dormire vi aiuterà ad ammorbidire la gola e a recuperare la voce.

3. Zenzero con limone o miele

La radice di zenzero ha proprietà benefiche per la nostra voce e aiuta a eliminare il catarro. Insieme al limone o al miele è un rimedio efficace contro la perdita della voce.

4. Propoli

È un antibiotico naturale ideale per calmare qualunque affezione della gola di natura batterica o virale.

La sua azione antimicrobica, unita alle sue proprietà antinfiammatorie, curative e immunostimolanti, la rendono un prodotto utile per prevenire e migliorare i disturbi della gola e delle vie respiratorie in generale che possono causare afonia.

Potrebbe interessarvi anche: Sapone per la dermatite con propoli e argilla

5. Infuso di salvia

La salvia è una pianta che contiene molta mucillagine, una fibra solubile che aiuta a calmare la gola. Ha, inoltre, un’azione riparatrice sulle mucose e aiuta a calmare l’arrossamento e l’irritazione.

6. Liquirizia

È un altro ottimo rimedio naturale contro l’afonia. La liquirizia ha proprietà antinfiammatorie ed espettoranti. Aiuta ad aprire le vie aeree, avviando il processo di guarigione della gola. Si consiglia di assumerla sotto forma di infuso più volte al giorno.

Trattare la perdita della voce con i farmaci

antinfiammatori contro la perdita della voce

In caso di afonia o fastidio alla gola, si può ricorrere anche agli antinfiammatori come l’ibuprofene. Oppure si può chiedere in farmacia delle pastiglie con effetto antisettico o, al bisogno, anestetico.

Questi prodotti stimolano anche la produzione di saliva e calmano l’irritazione. Non bisognerebbe, invece, mai assumere antibiotici per trattare l’afonia, a meno che non sia il medico a prescriverli a fronte di un’infezione batterica orale.

Come prevenire la perdita della voce

Se certamente non si possono controllare tutte le circostanze, si possono però seguire alcuni consigli per prevenire l’afonia. Ad esempio:

  • Non gridare in modo abituale, controllare il volume della voce ed evitare di parlare a lungo in ambienti rumorosi.
  • Evitare i cibi piccanti e il consumo di alcol.
  • Trattare in modo tempestivo le allergie, il catarro e i disturbi digestivi.
  • Non fumare.
  • Bere molta acqua.
  • Riscaldare la voce e fare esercizi di respirazione.
  • Fare sport regolarmente. L’attività fisica migliora il tono muscolare, aiuta a mantenere una buona postura e la respirazione, elementi indispensabili per parlare senza difficoltà.

Di solito l’afonia si risolve nel giro di una settimana. Se i sintomi persistono, è meglio recarsi dal medico per evitare che il disturbo si cronicizzi.

  • Lara Peinado, A., & Sistiaga Suárez, J. A. (2007). Patología de la voz Anatomía del sistema fonatorio. Medicine.

  • Rodrigues, K. A., Chiari, B. M., Lederman, H. M., Neto, I. C. de O., Menezes, F. T., Manrique, D., & Gonçalves, M. I. R. (2012). Disfagia associada à disfonia psicogênica: relato de caso TT  – Dysphagia associated to psychogenic dysphonia: case report. Distúrb. Comun.

  • Peña, C. (2010). La disfonía. Revista Digital Para Profesores de La Enseñanza.