Perdere peso con la cucina indiana

25 ottobre 2016
La cucina indiana è caratterizzata dall’abbondante ricorso alle spezie, e proprio queste possono aiutarci a perdere peso più facilmente facendo aumentare la temperatura corporea.

Alcuni sostengono che seguire una dieta indiana aiuti a perdere diversi chili in un mese. In effetti, dovremmo approfittare di alcuni trucchi indiani per perdere peso e sentirci più in forma. 

Vi piacerebbe sapere quali sono? Allora continuate a leggere!

Informazioni sulla cucina indiana

cucina-indiana

È importante conoscere alcune caratteristiche della gastronomia indiana per poter mettere in pratica la dieta che vi aiuterà a perdere peso:

  • Non mescolare carboidrati e proteine.
  • Selezionare bene gli alimenti (l’importante è la qualità non la quantità).
  • Assumere riso integrale e verdure.
  • Scegliere frutta fresca (soprattutto agrumi).
  • Realizzare 3 pasti giornalieri + 1 colazione a base di yogurt scremato o frutta se avete fame.
  • Masticare 100 volte ogni boccone per migliorare la digestione.
  • Bere 2 litri d’acqua e tè verde al giorno.
  • Realizzare attività fisica, soprattutto passeggiate, per almeno 40 minuti al giorno.

Le ricette indiane sono influenzate da diverse culture e paesi: Mongolia, Portogallo e persino Inghilterra. La conseguenza di ciò è una gastronomia con grande personalità.

Si distingue per l’uso di vari condimenti (si dice che chi è nato in India sia in grado di individuare più sapori di un occidentale) e per l’esclusione della carne vaccina, dato che è la mucca è sacra per la religione che si professa in questo paese.

Non si ingeriscono nemmeno troppi latticini. Al posto di questi, si preferisce una sorta di burro chiamato ghee e uno yogurt liquido conosciuto come lassi.

Tra gli ingredienti che non mancano mai troviamo il riso, il pollo e l’agnello. Anche i piatti vegetariani abbondano, dato che molti indiani seguono uno stile di vita “cruelty free” e non assumo alcun tipo di carne.

Esistono diversi modi di preparare gli alimenti:

  • Vagar: riscaldare e condire con spezie.
  • Tandoor: cucinare al forno alimenti che sono stati macerati in spezie e yogurt.
  • Korma: alla brace. La consistenza è spessa perché si aggiunge yogurt, latte o panna.
  • Dhungar: affumicato.
  • Dhum: le braci vengono collocate sopra e sotto il recipiente.

Vi consigliamo di leggere: Bevanda a base di zenzero, curcuma e peperoncino di Cayenna per disintossicare il corpo

Alimentazione indiana, ayurveda e perdita di peso

perdere-peso

Esiste una grande relazione tra il cibo che si assume in uno dei paesi più grandi e popolati del mondo, un tipo di medicina alternativa e perdere peso.

Ciò si deve al fatto che l’alimentazione è allo stesso tempo medicina e ci serve per sentirci sani e forti.

Come detto precedentemente, i piatti indiani presentano una grande quantità di spezie (curry, cardamomo, cumino, ecc.). Esse stimolano l’organismo, fanno aumentare la temperatura corporea e aiutano a perdere peso. Questo è proprio il  motivo per cui la dieta indiana brucia i grassi.

Alcune delle opzioni e dei trucchi indiani per perdere peso hanno a che fare proprio con le spezie e i condimenti, oltre che con la combinazione tra le varie pietanze. Di seguito vi offriamo alcune opzioni:

Foglie di curcuma

curcuma

Le foglie di colore verde scuro di questo albero vengono usate per insalate e salse, sia crude sia cotte.

Aiutano a far lavorare bene lo stomaco e l’intestino e permettono di mantenere stabile il peso corporeo o di ridurlo se si ha qualche chilo di troppo. 

Le foglie di curcuma hanno anche proprietà medicinali perché trattano la diarrea, la dissenteria e il diabete.

Dhal

Questo cibo tradizionale indiano è composto da piselli secchi, lenticchie e fagioli. Viene servito con riso e pane (chapati).

Il dhal possiede un alto potere proteico, sazia moltissimo e viene digerito in modo più lento rispetto ad altri alimenti, dunque non sorge la voglia di mangiare altro tra i pasti principali. In questo modo, si favorisce il controllo del peso corporeo.

Coriandolo

coriandolo

Quest’erba aromatica (appartenente alla famiglia del prezzemolo e del sedano) ha un grande potere diuretico che aiuta a perdere liquidi, tossine e grassi attraverso l’urina

All’interno della medicina tradizionale, si usa per ridurre i gas intestinali, l’infiammazione addominale e per purificare il sangue.

Antipasti e insalate

Gli indiani assumono molti alimenti freschi per via dell’alta temperatura a cui sono sottoposti. Alcune opzioni sono perfette per l’estate, soprattutto se siamo a dieta. Ad esempio:

  • Ratia (yogurt con verdure, frutta e spezie)
  • Chaat (insalata di verdure crude con limone e spezie)
  • Pakora (pasticcio di farina di ceci ripieno di verdure)

Legumi e cereali

I legumi si cucinano senza buccia e separati affinché risultino più digestivi.

Tra i cereali, senza dubbio, il riso è la base dell’alimentazione indiana. Il più conosciuto tra tutti i tipi scelti è il basmati, che possiede una buona dose di fibra e sazia.

Potete anche aggiungere alla vostra dieta un po’ di grano, mais e miglio.

Leggete anche: I 3 migliori cereali per perdere peso

Bevande

latte di cocco

Per raggiungere i 2 litri d’acqua al giorno, mantenervi idratati ed evitare di cedere ai morsi della fame, potete scegliere alcune delle bevande indiane per eccellenza:

  • Lassi (yogurt liquido)
  • Chai (tè con spezie)
  • Ninmu Pani (limonata)
  • Succo di cocco

Infine, per quanto riguarda l’ayurveda, esistono tre tipi di doshas. Ognuno di essi si relaziona ad una serie di caratteristiche del corpo.

Sapere qual è il proprio può servire per mangiare ciò di cui si ha bisogno, evitare ciò che non fa bene e, soprattutto, perdere peso.

  • Vatta: di corporatura magra e leggera, con fame costante e digestione irregolare. In questo caso si consiglia di assumere piatti più “pesanti” come zuppe, stufato o pasta con salsa.
  • Pitta: di corporatura media, con fame e sete intense, si dispera se il pasto non è pronto in tempo e tende a mangiare più del necessario. Gli alimenti consigliati sono le insalate e le bevande fredde. Non bisogna mangiare patti pesanti o carne.
  • Kapha: più corpulento e in sovrappeso; digestione lenta, appetito medio. Bisogna evitare i latticini, i dolci e i grassi e optare per frutta e verdura (soprattutto carota, zucca, sedano, cavolo e lattuga).
Guarda anche