9 ragioni per cui piangere fa bene alla salute

2 aprile 2018
Sapevate che piangere può aiutarvi ad alleviare i dolori e a ridurre lo stress? Come se non bastasse, idrata gli occhi e ci permette di esprimere meglio qualsiasi tipo di sentimento.

Sin da piccoli ci hanno detto che non dobbiamo piangere (ancor meno davanti gli altri) perché è un segno di debolezza e perché mostrare i propri sentimenti è negativo.

Tuttavia, le lacrime hanno effetti positivi per la nostra salute, sia fisica che mentale. In questo articolo vi raccontiamo quali sono i suoi principali benefici.

Perché piangiamo?

Possiamo piangere di gioia, per la tristezza, per amore o per frustrazione. Ovviamente ogni tipo di pianto è diverso e può comparire a causa di differenti motivi.

La cosa certa è che è presente nella nostra vita sin dal primo momento in cui nasciamo.

Quando siamo piccoli piangiamo se abbiamo fame o se sporchiamo il pannolino… da bambini il pianto può essere causato dal freddo, dalla paura o dall’egoismo.

Man mano che cresciamo, cerchiamo di evitare le lacrime perché ci hanno detto costantemente che sono negative. Ciò, però, non è vero.

Dovremmo educare i nostri figli (indipendentemente dal fatto che siano bambini o bambine), a piangere senza provare vergogna. In tal modo potranno esprimere i loro sentimenti e sfogarsi.

Non bisogna dimenticare che un trauma non curato da bambini, può diventare un problema più grande in età adulta.

Per questo il pianto è fondamentale per il nostro sviluppo come persone. Le lacrime hanno molti effetti positivi, dunque non dobbiamo contenerle di fronte a una situazione che ci supera, che ci fa provare angoscia o che ci fa stare male.

La cosa migliore è sfogarci con qualcuno che ci trasmetta fiducia o, se non è possibile, scegliere un luogo privato per piangere.

La cosa peggiore che possiamo fare in una situazione triste e quella di nascondere i nostri sentimenti e contenere il pianto.

Molte volte sosteniamo di non voler piangere per non preoccupare gli altri, perché dobbiamo essere forti, perché le cose si risolveranno o perché non vogliamo che gli altri ci vedano star male…

Tuttavia, non bisogna dimenticare che ciò che non esterniamo si accumula dentro di noi finché, in un determinato momento, “esplode”, e ciò non sempre avviene nel miglior modo possibile.

I blocchi emotivi che derivano dal soffocare le lacrime provocano ansia, stress, depressione… Per questo dovremmo imparare che piangere è fondamentale per sentirsi poi sollevati.

Piangere ha molti vantaggi

D’ora in poi non dovrete più vergognarvi di piangere. Non importa se le lacrime sono per un film, una situazione angosciante o per rabbia accumulata.

Ricordate che si tratta di un’abitudine che può portare molteplici benefici:

Volete saperne di più? Leggete: Superare il dolore emotivo: 5 consigli

1. Permette di conoscerci

Ragazza che piange

Piangere è un eccellente modo per conoscere noi stessi. Quando piangiamo ci rendiamo conto delle nostre necessità, delle nostre debolezze e delle nostre qualità.

Vediamo con più chiarezza le cose perché le pene non ostruiscono il nostro intelletto.

2. Riduce lo stress

Quando piangiamo liberiamo degli ormoni relazionati al benessere che funzionano come analgesici naturali che alleviano lo stress.

Inoltre, le lacrime possono far diminuire il nervosismo, l’ansia e l’aggressività. 

Come se non bastasse, elimina la noradrenalina e l’adrenalina, due sostanze che, in eccesso, possono essere dannose per la nostra salute.

3. Idrata gli occhi

Donna che piange

In questi tempi in cui la sindrome dell’occhio secco è tanto abituale a causa dell’uso di telefoni e tablet, non è affatto negativo lubrificarli in maniera naturale.

Le lacrime mantengono idratati gli occhi, ossigenano la cornea, combattono i batteri che si accumulano nella zona ed evitano la secchezza.

Non c’è bisogno di usare colliri artificiali!

4. Riduce il cattivo umore

Quando piangiamo, liberiamo manganese. Se questo minerale si concentra in grandi dosi nell’organismo, ci sentiamo irritati, affaticati, ansiosi e depressi.

Le lacrime placano questo “caratteraccio” che può portarci molti problemi. In tal modo, dunque, diciamo addio ai pensieri negativi e alla tristezza.

5. Fa superare il dolore

uomo triste con telefono seduto per terra

Quando ci succede qualcosa di brutto, è normale avere voglia di piangere. Non dobbiamo reprimere questa necessità di scaricare o liberare ciò che ci causa un nodo alla gola.

Le lacrime ci permettono, inoltre, di trasformare la negatività in qualcosa di tangibile, che possiamo gestire e affrontare. Pertanto, si tratta del primo passo per andare avanti e risolvere i problemi.

6. Ci permette di comunicare

Anche se ci hanno detto il contrario sin da quando eravamo piccoli, piangere non è sinonimo di debolezza o inferiorità.

  • Abbiamo bisogno del potere delle lacrime per dire agli altri ciò che ci fa soffrire, ciò che vorremmo cambiare.
  • Il pianto può essere anche un modo di connetterci ai nostri cari, quando le parole sembrano non voler uscire dalle labbra.

Pertanto, possiamo interpretarlo come un grido di aiuto o un modo di rendere visibili i nostri sentimenti.

Visitate questo articolo: Tutto quello che non sapete sulle lacrime e sul pianto

7. Fa recuperare lo stato basale

donna con mani in testa

Quando piangiamo facciamo tornare l’organismo in uno stato di “omeostasi”. Ciò significa che le lacrime ci permettono di recuperare la serenità, ma anche il normale funzionamento del corpo.

Per questo, dopo aver pianto, sperimentiamo una bella sensazione di sollievo e di sfogo. Il metabolismo sta di nuovo funzionando come dovrebbe!

8. Evita problemi gastrici

Quando siamo stressati o angosciati e non piangiamo o parliamo di ciò che ci fa star male, è più probabile soffrire di indigestione, problemi di stomaco o squilibri intestinali.

Quando piangiamo sprigioniamo tutto ciò che ci fa sentire male ed evitiamo in tal modo il rischio di soffrire di ulcere o coliti croniche derivate dai nervi.

9. Migliora la respirazione

Lacrime su volto di ragazza

È vero che il pianto può essere accompagnato da sospiri, respiri rotti e sensazione di soffocamento.

Tuttavia, dopo aver lasciato fuoriuscire le nostre lacrime, le emozioni si stabilizzano e con ciò il modo in cui l’aria entra nei nostri polmoni.

Come se non bastasse, piangere regola il ritmo cardiaco e la sudorazione.

Guarda anche