Pleurite: sintomi, cause e trattamento

19 Dicembre 2019
La pleurite è un'infiammazione della membrana polmonare chiamata pleura. Questa membrana ricopre i polmoni e provoca dolore in caso di disturbo. In questo articolo spiegheremo le cause della pleurite e i possibili trattamenti.

La pleurite è un’infiammazione della membrana toracica nota come pleura. La pleura è un tessuto sottile che riveste i polmoni e che li separa dalla parete toracica. In realtà, è composta da due parti, chiamate foglietti; una di queste è attaccata al polmone e l’altra alla parete del torace.

Tra i due foglietti (viscerale e parietale) della pleura c’è un piccolo interstizio. Questo spazio è noto come virtuale, perché non esiste o non è evidente finché qualcosa non lo occupa. Quando l’aria filtra in questo spazio, si verifica una patologia conosciuta come pneumotorace. Se invece viene invaso da una sostanza liquida, si parla di versamento pleurico.

Non è raro che la pleurite sia associata a un versamento pleurico. Quando la pleura è infiammata, infatti, può produrre un liquido infiammatorio che si deposita nello spazio pleurico. Tutto questo indica che, da un’unica causa, possono scatenarsi diversi disturbi della pleura.

Le cause della pleurite

Le cause della pleurite possono essere diverse. Questi sono alcuni dei disturbi che possono infiammarla:

  • Malattie autoimmuni: alcune malattie autoimmuni sono in grado di attaccare la pleura. èE il caso dell’artrite reumatoide.
  • Tumore del polmone: la malattia oncologica dell’apparato respiratorio può attaccare la pleura. A volte, questa si infiamma a causa della vicinanza al tumore primario; altre volte, perché le metastasi si depositano in essa.
  • Polmonite: la polmonite, sia essa di origine batterica o virale, provoca un’infiammazione della pleura.
  • Micosi: alcuni funghi gli organi interni dell”uomo e possono colpire la pleura come tessuto di impianto. La pleurite fungina è difficile da trattare, da una parte perché gli antimicotici richiedono molto tempo prima di fare effetto, dall’altra, perché l’accesso dei farmaci alla pleura non è così veloce come con altri organi.
  • Trauma toracico: un trauma al petto o ai lati della parete toracica, più precisamente nelle costole, può essere associato alla pleurite. L’infiammazione avviene a causa della cooperazione e della vicinanza alle strutture vicine.
Ragazza con dolore al petto
Il dolore al petto è una delle caratteristiche principali della pleurite.

Continua a leggere: Cancro del polmone: tutto quello che c’è da sapere

I sintomi della pleurite

Il sintomo caratteristico della pleurite è il dolore al petto. In gene, si tratta di un dolore intenso ma intermittente, che è esacerbato dalla tosse o dai respiri profondi.

Insieme al dolore, compare anche la dispnea. Si chiama dispnea la mancanza d’aria percepita dal paziente, sia in inspirazione che in espirazione. Come in un circolo vizioso, può capitare che lo sforzo eccessivo nel tentativo di respirare peggiori il dolore toracico. La comparsa di altri sintomi dipenderà dalla causa della pleurite.

  • Nella polmonite saranno presenti anche febbre e tosse.
  • Nel carcinoma polmonare si noterà perdita di peso, anemia o alterazioni del colore della pelle.
  • Quando si tratta di una malattia autoimmune, invece, spesso vengono colpite anche le articolazioni.

Se la pleurite è accompagnata da versamento pleurico, il dolore caratteristico si presenterà in forma leggermente diversa. Il fluido accumulato nella pleura, infatti, provoca un aumento del dolore in determinate posture e posizioni del corpo. La dispnea è ancora più evidente a causa della pressione del versamento sul polmone.

Radiografia toracica
Il medico utilizzerà tutte le alternative diagnostiche a disposizione per determinare la causa della pleurite.

Forse può interessarvi anche: Polmonite: 8 sintomi da non ignorare

Trattamenti e cura

Il trattamento della pleurite dipenderà in gran parte dalla causa che l’ha indotta. Ricordate che non si tratta una malattia di per sé, ma piuttosto una condizione derivata da un’altra malattia.

Il dolore dovuto alla pleurite viene trattato con la somministrazione di antinfiammatori, indipendentemente dalla causa. Un farmaco comunemente usato per la gestione del dolore è l’ibuprofene. Nei casi più gravi, è possibile utilizzare la morfina e i suoi derivati.

Quando il dolore aumenta con la tosse, viene valutato l’uso di soppressori della tosse. Tuttavia, non sono sempre consigliati, perché si tratta di un meccanismo di difesa utilizzato dall’organismo per risolvere una situazione atipica.

Per quanto riguarda le infezioni, il trattamento sarà un antimicrobico che agisce contro l’agente invasore. Esistono protocolli per polmonite, infezione fungina e condizioni influenzali che determinano quali passaggi intraprendere in ogni fase.

Se la pleurite è dovuta a versamento pleurico, il medico valuterà la necessità di drenaggio. Il liquido contenuto nella pleura può essere estratto all’esterno con determinate procedure. Non tutti i versamenti rendono necessario un drenaggio.

La diagnosi di pleurite ci costringe sempre a cercare la causa principale. Gli operatori sanitari richiederanno le analisi complementari che ritengono appropriate per raggiungere una diagnosi. Una volta stabilita la causa, è possibile prescrivere un trattamento che risolva la situazione scatenante.

  • Porcel, José M. “Advances in the diagnosis of tuberculous pleuritis.” Annals of translational medicine 4.15 (2016).
  • Porfyridis, Ilias, et al. “Outcome of patients with non specific pleuritis after medical thoracoscopy.” (2016): PA3392.
  • Lafitte, Juan Pablo. “Tratamiento de la pleuresía con derrame.” (2015).
  • Crisafulli E, Aredano I, Valzano I, Burgazzi B, Andrani F, Chetta A. Pleuritis with pleural effusion due to a Bacillus megaterium infection. Respirol Case Rep. 2018;7(1):e00381. Published 2018 Nov 28. doi:10.1002/rcr2.381
  • Sharma JK, Marrie TJ. Explosive pleuritis. Can J Infect Dis. 2001;12(2):104–107. doi:10.1155/2001/656097