Pollo gratinato ai funghi: una deliziosa ricetta

2 Gennaio 2020
Le proprietà nutrizionali degli ingredienti rendono il pollo gratinato ai funghi un piatto eccellente con cui contribuire a una dieta equilibrata.

Vi piacerebbe imparare a preparare un delizioso pollo gratinato ai funghi? Se state cercando un’alternativa diversa dal solito per sorprendere la vostra famiglia a pranzo o a cena, questa è un’ottima proposta. Sia il pollo che i funghi contengono nutrienti che favoriscono il benessere. Inoltre, sono facili da preparare.

Come preparare il petto di pollo gratinato ai funghi

Il consumo di carne bianca (come il pollo), è raccomandato nel quadro di una dieta sana e bilanciata. Studi recenti come quello pubblicato su Food & Nutrition Research, mettono in luce l’importanza del pollo nella nutrizione umana, in quanto è fonte di proteine, grassi, vitamine e minerali.

D’altra parte, i funghi risultano un ottimo condimento per questo piatto, non solo per il loro delizioso sapore, ma anche per il loro basso apporto di calorie e per il loro contenuto di nutrienti. Secondo i dati della rivista Nutrition Today, apportano potassio, fibra alimentare, vitamina D e calcio.

Bisogna tenere in considerazione che la qualità nutrizionale di questi alimenti può variare a seconda della preparazione. Per questo motivo, è importante cercare di preparare piatti sani. A seguire, condividiamo un’alternativa che potrete gustare in un’occasione speciale. Prendete appunti!

Ingredienti

  • 1/2 cipolla (30 g)
  • 2 spicchi di aglio (6 g)
  • 1 tazza di latte (240 ml)
  • 4 petti di pollo (600 g)
  • 6 o 10 funghi (150 g)
  • 1/2 tazza di noci tritate (70 g)
  • 1/2 tazza di panna da cucina (120 ml)
  • 2 cucchiai di dado per preparare la salsa ai funghi (10 g)
  • Pepe nero

Non perdetevi anche: Smettere di mangiare carne: cambiamenti nel corpo

Preparazione del petto di pollo gratinato ai funghi

Pulizia dei funghi

Pollo gratinato ai funghi

Usare funghi freschi darà al piatto un sapore molto più gradevole, ma anche un tocco casereccio molto speciale. Tuttavia, c’è un inconveniente: bisogna pulirli adeguatamente prima di cucinarli.

  • Come tutte le varietà di funghi, anche gli champignon hanno una consistenza molto delicata. Per questo motivo, l’ideale è evitare di lavarli sotto il getto dell’acqua, poiché potrebbe far perdere essi la loro tipica consistenza. È meglio tagliarli all’altezza del gambo e pulirli in un ciotola piena d’acqua.
  • Muovete i funghi dentro la ciotola. E, a seguire, fateli scolare in uno scolapasta per alcuni minuti.
  • Dopo averli leggermente asciugati, strofinateli con uno spazzolino da denti nuovo e inumidito. Spazzolateli delicatamente uno per uno per eliminare ogni traccia di sporco. Infine, passateli di nuovo nell’acqua.
  • Asciugateli di nuovo per eliminare tutta l’acqua e tagliateli a fettine sottili. Su queste fette dovrete spremere una goccia di limone per evitare che diventino nere. Eccoli pronti per essere cotti.

La pulizia dei funghi champignon è un compito particolarmente noioso, però non richiede tanto tempo come sembra. Inoltre, apporterà alla ricetta un sapore e una consistenza molto più particolari rispetto ai funghi in scatola, già pronti.

Preparazione dei funghi e della salsaFunghi freschi

  • Proseguite sciogliendo il dado vegetale per preparare la salsa di funghi al latte. Mescolate per ottenere un composto privo di grumi. Nel frattempo, in una pentola, riscaldate a fiamma molto bassa la panna da cucina.
  • Non appena quest’ultima inizierà a fumare, versate il latte e mescolate il tutto per farlo riscaldare al meglio, senza portarlo a ebollizione. A questo punto, spegnete il fuoco e mettete da parte la salsa ottenuta. Quindi, tagliate una cipolla e gli spicchi d’aglio.
  • A questo punto, aggiungete il pepe nero (q.b.) e continuate a saltare in padella la salsa per altri 3 minuti.
  • Abbassate il fuoco al minimo e aggiungete i funghi precedentemente tagliati a fette. Lasciateli cuocere per circa 10 minuti.
  • A seguire, versate la salsa di latte e panna e continuate a mescolare, mantenendo la fiamma al minimo.
  • Infine, aggiungete i petti di pollo in padella e mettete il coperchio per far cuocere il tutto per circa 2 minuti.
  • I petti di pollo assorbiranno il sapore della salsa, dei funghi e della cipolla, ma rimarranno leggermente crudi.
  • Fatto ciò, infornate il tutto, aggiungendo una spolverata di noci tritate.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per circa 15 o 20 minuti. Potrete controllare il punto di cottura a seconda della doratura della parte superiore e se noterete che lo strato superiore di frutta secca si è gratinata.

Non perdetevi: La migliore frutta secca per la salute

Con i funghi in scatola

Se avete bisogno di una versione più rapida di questa ricetta, potete utilizzare i funghi in scatola. In questo modo, eviterete di doverli pulire uno per uno. Basterà aprire la latta e tagliare i funghi a fette, se non si presentano già così.

Successivamente, aggiungeteli in padella come nella ricetta precedente. Questa opzione renderà più semplice la preparazione del piatto, ma lo priverà di quel tocco speciale, dato che il sapore non sarà lo stesso.

Qualunque opzione abbiate scelto per preparare il petto di pollo gratinato ai funghi, vi auguriamo  buon appetito! Potrete accompagnarlo con delle verdure (carote, patate, patate dolci ecc) o aggiungerlo a un piatto di riso. Il risultato sarà delizioso.

  • Marangoni F, Corsello G, Cricelli C, et al. Role of poultry meat in a balanced diet aimed at maintaining health and wellbeing: an Italian consensus document. Food Nutr Res. 2015;59:27606. Published 2015 Jun 9. doi:10.3402/fnr.v59.27606
  • Jo Feeney M, Miller AM, Roupas P. Mushrooms-Biologically Distinct and Nutritionally Unique: Exploring a “Third Food Kingdom”. Nutr Today. 2014;49(6):301–307. doi:10.1097/NT.0000000000000063