Smettere di mangiare carne: cambiamenti nel corpo

22 giugno 2018
Smettere di mangiare carne può essere positivo e negativo, quindi è fondamentale conoscere tutti gli aspetti prima di decidere di seguire una dieta vegetariana o vegana

La carne è un’ottima fonte proteica, contiene vitamine del gruppo B e minerali come ferro e zinco. Il suo consumo è particolarmente importante nella fase di crescita e sviluppo. Smettere di mangiare carne ha dunque diverse conseguenze per il corpo.

Dovete sapere che una dieta totalmente priva di carne non è sinonimo di salute, in quanto prevede l’esclusione di alimenti che offrono vitamine, minerali e fibre.

A seguire elenchiamo i cambiamenti corporei che si verificano quando si esclude la carne dalla propria dieta.

Smettere di mangiare carne: conseguenze

1. Qualche chilo in meno

Aiuta a dimagrire

Le persone che smettono di mangiare carne possono perdere fino a 4 o 5 chili al mese, perché il corpo smetterà di assorbire i grassi di questi alimenti.

2. Batteri intestinali

La microflora intestinale di una persona onnivora e di una vegetariana è molto diversa. Le persone che assumono più alimenti di origine vegetale hanno più batteri sani.

Tuttavia, ripopolare la flora intestinale non è possibile in un giorno, quindi se soffrite di gonfiore e gas intestinali, sappiate che questi sintomi non spariranno subito. Con il tempo, però, l’intestino e il pancreas si abitueranno agli alimenti vegetali e si ridurranno gli enzimi.

Leggete anche: La correlazione tra i dolori articolari e i batteri dell’intestino

3. Pelle senza tossine

Luteina per la pelle

Le persone che smettono di assumere carne hanno una pelle migliore. Acne, punti neri e macchie scompariranno. Se si sostituisce completamente la carne con frutta e verdura, si favorisce l’eliminazione delle tossine dal derma.

4. Più energie

Smettendo di mangiare carne, l’apporto di colesterolo si riduce a zero mentre aumenta il consumo di fibre, il che è determinante per ridurre l’affaticamento durante la giornata.

Mangiare più spinaci, cavoli, fagioli e altri alimenti ricchi di nitrati fa sentire pieni di energie.

5. I livelli di colesterolo si ridurranno di tre volte

Coriandolo colesterolo

Vegetariani e vegani soffrono meno di ipertensione rispetto agli onnivori.

I ricercatori dicono che ciò si deve a un peso medio inferiore e a un consumo più elevato di frutta e verdura; in questo modo si dimagrisce, si eliminano le tossine e ci si sente più leggeri.

I livelli di colesterolo nel sangue si abbasseranno notevolmente. Per le persone con predisposizione all’aterosclerosi, la dieta vegetariana è l’opzione migliore.

6. Attiva i geni positivi

L’ambiente ha sicuramente un forte impatto sul funzionamento dei geni negativi e positivi. Se conducete uno stile di vita malsano, attivate i geni “cattivi” che causano malattie croniche e obesità.

Al contrario, uno stile di vita sano attiva i geni positivi. Smettere di mangiare carne e adottare un’alimentazione vegetariana alimenta i geni considerati positivi.

7. Minore rischio di diabete

Diabete

Le persone che seguono una dieta vegetariana corrono un rischio minore di sindrome metabolica, ovvero fattori di rischio che favoriscono l’insorgere di diabete di tipo 2, incidenti cerebrovascolari e malattie cardiache.

8. Deficit nutrizionali

Smettere di mangiare carne causa un deficit dei nutrienti necessari per il corretto funzionamento del corpo.

Carenza di iodio, ferro e vitamine D e B12. Potete bilanciare questa situazione consumando una significativa quantità di legumi come fagioli e lenticchie.

Per una dieta equilibrata, includete anche noci, frutta, verdure di colore verde scuro, alimenti integrali e cereali.

Leggete questo articolo: 5 nutrienti essenziali per mantenere il cervello sano e attivo

9. Mancanza di sapore

Le papille gustative rispondono al consumo di zinco, presente soprattutto in ostriche e carne rossa. Se si elimina la carne dalla propria dieta, bisogna cercare nuove fonti alimentari per assorbire questo minerale: fagioli bianchi, noci, cereali integrali e latticini.

10. Date tempo ai muscoli

La contrazione muscolare

Le proteine animali e vegetali sono necessarie per la muscolatura, soprattutto dopo l’attività fisica. Agli atleti vegetariani e vegani si consiglia di consumare proteine liquide subito dopo l’allenamento.

Adesso conoscete i benefici e i deficit nutrizionali a cui andrete incontro se deciderete di smettere di mangiare carne. La chiave è seguire una dieta sana e bilanciata.

Guarda anche