Sfoggiare un ventre piatto grazie a 5 posizioni yoga

Per una maggiore tonicità nella zona del ventre, possiamo aumentare il tempo di ogni esercizio man mano che acquisiamo resistenza e aggiungere persino dei pesi.
Sfoggiare un ventre piatto grazie a 5 posizioni yoga

Ultimo aggiornamento: 22 ottobre, 2020

Per sfoggiare un ventre piatto e tonico è necessario adottare uno stile di vita sano che comprende delle buone abitudini alimentari con l’attività fisica.

Sebbene esistano svariati aiuti “extra” per migliorare la definizione, è importante non dimenticare che dieta e allenamento sono i fattori di gran lunga più importanti.

Lo yoga è una disciplina che può aiutarci a migliorare il fisico facendo lavorare sia la mente che il corpo. Lo avete mai provato? In caso contrario, in questo articolo potete trovare alcune posizioni per iniziare; così che anche voi possiate sfoggiare un ventre piatto e sodo.

Sfoggiare un ventre piatto grazie a 5 posizioni yoga

Attraverso lo yoga è possibile esercitare diverse parti del corpo, incluso il ventre. Allo stesso tempo, si rilasciano le tensioni – sia fisiche che emotive – in modo molto positivo, giacché invoglia a continuare la pratica.

Anche se il vostro obiettivo è quello di sfoggiare un ventre piatto, vi consigliamo di eseguire anche altri esercizi che agiscano su altre parti del corpo. In fin dei conti, ci guadagnereste in salute e benessere.

Per aiutarvi nelle prime fasi, condividiamo qui di seguito 5 efficacissime posizioni yoga. La loro pratica regolare, può contribuire ad appiattire quest’area del corpo aumentando il consumo di calorie. Di fatto, tonificano i muscoli e aumentano la resistenza fisica.

1. Posizione del cobra

Posizione del cobra
La posizione del cobra è l’ideale per far lavorare i muscoli addominali e la regione lombare.

La posizione del cobra (bhujangasana) è consigliata per rafforzare i muscoli addominali e rilassare la zona lombare. È ideale per le persone che, oltre a ridurre il grasso, vogliono ottenere un addome tonico e snello.

Come eseguirla?

  • Sdraiatevi a pancia in giù su un tappetino con le gambe distese sul pavimento e sollevate il busto con le braccia (come nell’immagine sopra).
  • Inspirate lentamente e cercate di sollevare il più possibile il petto.
  • Mantenete la posizione per 20 secondi e tornate al suolo con un movimento lento.
  • Eseguite da 3 a 5 ripetizioni aumentando il tempo man mano che acquisite forza.
  • Nota: evitate questa posizione se siete incinte, se soffrite di problemi alla schiena o di ernia.

Volete saperne di più? Leggete: 6 posizioni yoga che aiutano a dimagrire

2. Posizione della barca per un ventre piatto e tonico

Posizione della barca per sfoggiare un ventre piatto

Sebbene questa posizione sia perfetta per tonificare i muscoli addominali, è consigliata anche per rafforzare le gambe e la schiena. Questa posizione fa lavorare insieme questi gruppi muscolari e, dato che richiede equilibrio e forza, è anche perfetta per aumentare la resistenza.

Come eseguirla?

  • Sdraiatevi su un tappetino, con le gambe unite e distese e le braccia ai lati del corpo.
  • Inspirate e cominciate a sollevare le gambe e il busto il più possibile.
  • Le braccia devono rimanere distese, come se voleste toccarvi i piedi.
  • Cercate di formare un angolo di 45 gradi con tutto il corpo e respirate profondamente mentre mantenete la posizione per 15 – 20 secondi.
  • Eseguite da 3 a 5 ripetizioni per ogni sessione.

3. Posizione dell’arco per sfoggiare un ventre piatto

Questa interessante posizione è ideale per ridurre il girovita e tonificare i muscoli del ventre. Eseguirla regolarmente rilassa i muscoli della zona lombare e favorisce, inoltre, le funzioni digestive.

Come eseguirla?

  • Sdraiatevi a pancia in giù su un tappetino con le gambe distese e le braccia ai lati del corpo.
  • Successivamente, flettete le ginocchia e portate le braccia all’indietro per afferrare i piedi e le caviglie.
  • Inspirate e sollevate la testa mentre piegate il corpo cercando di formare un arco.
  • Mantenete la posizione per 15 – 30 secondi e respirate profondamente.
  • Espirate mentre tornate alla posizione iniziale ed eseguite 5 ripetizioni.

4. Posizione dell’asse

La posizione dell’asse (kumbhakasana) è un esercizio di resistenza fisica che ci consente di far lavorare il ventre e i muscoli della schiena. Sebbene possa sembrare semplice, la sua pratica richiede equilibrio e concentrazione; in quanto fa lavorare tutto il corpo.

Come eseguirla?

  • Appoggiatevi sule punte dei piedi e sui palmi delle mani.
  • Cercate di stendere bene le gambe e di mantenere le mani sotto le spalle.
  • In seguito, sollevate il busto dal pavimento mentre al contempo spingete con le mani verso il basso per aumentare l’intensità dell’esercizio.
  • Inspirate e mantenete la colonna dritta, resistendo per 20 – 30 secondi.
  • Espirate e abbassate il corpo con un movimento delicato fino a tornare alla posizione di riposo.
  • Eseguite 3 ripetizioni.

5. Posizione del ponte per sfoggiare un ventre piatto

Posizione del ponte
La posizione del ponte fa lavorare i glutei, la schiena e le cosce.

La posizione del ponte è un esercizio semplice che migliorare l’aspetto del ventre rafforzandone i muscoli. La sua pratica abituale permette anche di ridurre la tensione della schiena e la flaccidità dei glutei.

Come eseguirlo?

  • Sdraiatevi con le gambe piegate e le mani ai lati del corpo.
  • Portate le spalle all’indietro e afferrate le caviglie con le mani.
  • Senza staccare i piedi dal pavimento, sollevate il più possibile i fianchi.
  • Sollevate anche i glutei e cercate di formare un ponte con la schiena.
  • Sostenete la posizione per circa 15 secondi e, mentre tornate alla posizione iniziale, espirate.

Siete pronte per iniziare a rafforzare l’addome? Se già state migliorando la vostra alimentazione e praticate attività aerobica, integrate la vostra routine con queste posizioni e scopritene gli enormi benefici.

Potrebbe interessarti ...
Curare la depressione con lo yoga
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Curare la depressione con lo yoga

Ultimamente siete stati male? Avete incontrato una "vecchia amica" chiamata depressione? Sapete che è possibile curare la depressione con lo yoga?