Come preparare un unguento per i capillari rotti

· 27 ottobre 2017
Le proprietà dell'aglio, del succo di limone e dell'olio d'oliva si combinano in questo unguento per favorire la circolazione e ridurre i capillari visibili.

I capillari rotti sono dilatazioni dei vasi sanguigni superficiali che si notano sulla pelle a causa della loro tonalità verdognola o violacea.

Compaiono a causa dell’indebolimento dei vasi che regolano il passaggio del sangue, quasi sempre nella zona inferiore del corpo e, di solito, si manifestano prima delle vene varicose.

A volte scompaiono senza arrivare a dilatarsi, mentre altre rimangono per anni senza causare alcuna complicazione.

Sono più frequenti tra le persone in sovrappeso od obese, ma sono conseguenza anche dei cambiamenti ormonali, delle alte temperature e dell’uso di certi tipi di calzature.

La buona notizia è che possiamo combattere e minimizzare i capillari rotti grazie a rimedi di origine naturale poiché la combinazione di alcuni ingredienti migliora la circolazione e allevia l’infiammazione.

Tra le varie opzioni troviamo un unguento naturale all’aglio, ideale da applicare su gambe, braccia e altre zone suscettibili a questo problema.

Provatelo senza esitare!

Unguento naturale per i capillari rotti

Capillari rotti nelle gambe

L’unguento naturale per evitare e combattere i capillari rotti si ottiene dalla combinazione di prodigiosi ingredienti come l’aglio, il limone e l’olio extra vergine di oliva.

Essi concentrano un’importante quantità di principi attivi antinfiammatori, vasodilatatori e antiossidanti che, dopo essere stati assimilati, ristabiliscono la circolazione per ridurre il problema.

  • La sua applicazione esterna riduce l’infiammazione dei capillari e dei vasi sanguigni, evitando complicazioni come le vene varicose.
  • Possiede proprietà tonificanti che favoriscono la circolazione, dunque prevengono la formazione di trombi od ostruzioni nella zona inferiore del corpo.
  • È indicato per attivare il funzionamento del sistema linfatico, essenziale per evitare problemi infiammatori e accumulo di tossine.
  • Serve per rilassare le gambe tese o infiammate, soprattutto dopo una lunga giornata lavorativa o dopo aver svolto attività ad alto impatto fisico.
  • Contiene minerali che vengono assorbiti dalla pelle, aiutando ad eliminare i liquidi trattenuti nei tessuti.
  • Non è un trattamento “miracoloso”, ma può essere integrato con dieta e sport per ridurre notevolmente i capillari rotti.

Leggete anche: Vene varicose: 8 regole da seguire per curarle

Come preparare questo unguento naturale?

Unguento naturale per capillari

L’unguento naturale a base di aglio, olio d’oliva e limone può essere preparato per prevenire i capillari rotti oppure come trattamento alternativo.

Consigliamo, inoltre, di mantenerlo sempre alla propria portata per rilassare le gambe.

L’importante è assicurarsi che l’olio d’oliva sia 100% extra vergine, dato che i prodotti raffinati non dispongono delle stesse proprietà.

Ingredienti

  • 2 teste d’aglio
  • ½ tazza di olio d’oliva (100 g)
  • Il succo di un limone

Utensili

  • Contenitore di vetro con coperchio
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  • Estraete gli spicchi dalla testa d’aglio e pelateli
  • Tagliateli a fettine sottili o, se preferite, triturateli.
  • Collocateli in un recipiente di vetro e ricopriteli con l’olio d’oliva e il succo di un limone.
  • Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno finché il composto non sarà ben integrato.
  • Chiudete il contenitore e mettetelo in un luogo fresco e buio per circa 48 ore.
  • Trascorso questo tempo, filtrate la quantità di prodotto che considerate necessaria e applicatela.

Modalità di applicazione

Massaggi

  • Stendete l’unguento sulle zone da trattare e, in seguito, realizzate un massaggio per 5 o 8 minuti.
  • Realizzate dei movimenti continui, senza esercitare troppa pressione, per riattivare la circolazione.
  • Dopo aver ottenuto un effetto di calore nella zona, lasciate che gli ingredienti agiscano per circa 30 minuti.
  • Dopodiché, sciacquate con acqua tiepida e asciugate.
  • Ripetete il trattamento almeno 3 volte alla settimana, preferibilmente prima di andare a dormire.
  • Tenete presente che, per ottenere buoni risultati, dovete seguire il trattamento in modo costante. 
  • Gli effetti non si ottengono con una sola applicazione.

Leggete anche: Gambe gonfie: 5 efficaci rimedi da realizzare in casa

Avete notato piccoli capillari rotti sulle gambe? Pensate di soffrire di vene varicose? In questo caso, elaborate un unguento in casa e includetelo nella vostra routine di cure personali per mantenere una buona circolazione nelle gambe e nelle zone sensibili.

Ricordate che, anche se positivo, tale prodotto non agisce da solo. Prestate attenzione alle vostre abitudini alimentari e incrementate il consumo di acqua per ottenere migliori risultati nel trattamento di tale condizione.

Guarda anche