Pompelmo: usatelo per prevenire il diabete

· 13 aprile 2018
Se siamo a rischio di diabete o se ci è già stato diagnosticato, è fondamentale consultare lo specialista prima di iniziare qualsiasi trattamento di nostra iniziativa.

Il pompelmo possiede un noto potere diuretico. Per questo motivo, è presente nelle diete dimagranti. Oltre a ciò, sono stati dimostrati i benefici di questo frutto per prevenire il diabete e ridurre gli effetti avversi di alcuni trattamenti oncologici.

Un frutto molto sano per prevenire il diabete

Il pompelmo apporta un buon numero di nutrienti e vitamine, oltre a prevenire il diabete. È costituito per circa il 90% da acqua, dunque ci offre un’intensa sensazione di sazietà.

  • Presentando meno calorie di altri agrumi, il pompelmo incide in modo sano sui livelli di insulina, direttamente relazionata con l’accumulo di grasso corporeo.  
  • Oltre al suo contenuto d’acqua, il pompelmo risalta perché presenta vitamina C, acido folico, antiossidanti e minerali come il potassio e il magnesio.
  • Offre anche un buon numero di acidi sani per il corpo. È il caso di acido citrico, tartarico, ossalico e malico.

Leggete anche: Succo di carota e zenzero: 6 benefici

Aiuta a perde peso

Succo di pompelmo

Affinché il pompelmo aiuti a dimagrire, dev’essere integrato nella propria dieta sotto la supervisione medica. Questa dieta deve essere varia, equilibrata e personalizzata.

Il pompelmo aiuta a eliminare i liquidi, ma non brucia direttamente il grasso corporeo. Se il suo consumo non è accompagnato da attività fisica e altre azioni volte a perdere peso, non sarà possibile raggiungere tale obiettivo.

Come prevenire il diabete e lottare contro il cancro con il pompelmo

spremuta di pompelmo contro il diabete

I benefici del pompelmo in tal senso sono stati analizzati da uno studio condotto dall’Università Ebraica di Gerusalemme (Israele) e dal Massachusetts General Hospital (USA). Si è giunti alla conclusione che un antiossidante associato al sapore amaro del pompelmo aumenta la sensibilità all’insulina.

L’effetto positivo deriva da una sostanza chiamata naringenina, presente anche in altri agrumi. Questa sostanza può attivare alcune proteine che aiutano il fegato a scomporre gli acidi grassi. In questo modo, vi è un miglioramento della condizione del soggetto diabetico.

Durante lo studio, sono stati analizzati i diversi effetti sui livelli di glucosio nel sangue, soprattutto nei pazienti con diabete di tipo 2. Il succo di pompelmo potrebbe avere un effetto simile a quello della metformina.

Leggete anche: Diabete: ecco 7 modi per individuarlo

I benefici del pompelmo

Pompelmo rosa a metà

I benefici del pompelmo sono molti:

  • Si tratta di una potente fonte di vitamina C, bioflavonoidi e betacaroteni. Per questo motivo, può influire sulla prevenzione di determinate forme tumorali.
  • Il succo di pompelmo presenta vitamine del gruppo B ed E.
  • Aiuta a prevenire ed evitare le malattie cardiovascolari.
  • Migliora la circolazione sanguigna, rafforzando la resistenza dei capillari e le pareti arteriose. Per questo motivo, è ottimo contro le varici.
  • Le fibre presenti nel pompelmo favoriscono la digestione e rafforzano il sistema urinario.
  • Combatte il colesterolo, l’ipertensione e previene allergie e anemia.
  • Ottimo per prevenire il diabete, ma anche in caso di ipoglicemia.

Diabete e prediabete

Fette di pompelmo

Come accade con molte altre patologie, il diabete di tipo 2 è più semplice da prevenire che da trattare 

Alcune cause frequenti di diabete di tipo 2 sono la genetica, l’obesità e l’età, presentandosi soprattutto dopo i 45 anni.

Quando si riceve una diagnosi di prediabete, bisogna apportare dei cambiamenti nella propria vita. In questo modo si eviterà lo sviluppo del diabete di tipo 2.

Il prediabete si presenta quando i livelli di zucchero nel sangue sono più alti del solito, senza raggiungere quelli propri del diabete di tipo 2. Quando succede ciò? Di solito quando si hanno livelli glicemici compresi tra i 140 e i 199 mg/dl.

Con il prediabete possono verificarsi già danni a cuore e arterie. Tuttavia, si è ancora in tempo per prevenire il diabete. A tal proposito, è fondamentale depurare l’organismo.

Un’altra sostanza di cui tenere conto è la naringenina che influisce sulla metabolizzazione dei farmaci da parte dell’organismo. Non possiamo dimenticare che i farmaci più aggressivi possono alterare il flusso sanguigno.

Guarda anche