Probiotici per i neonati: sono indicati?

27 Agosto 2020
Gli integratori probiotici offrono diversi benefici all'apparato gastrointestinale adulto, ma possono essere somministrati a neonati e lattanti?

I probiotici per i neonati o i bambini molto piccoli sono appropriati o si corre il rischio di modificarne la flora batterica intestinale? È essenziale chiarire queste incognite prima di prendere una decisione relativa alla salute del bambino.

I probiotici sono microrganismi vivi che restano attivi nell’intestino. Grazie alla loro attività, modificano il microbiota dell’apparato digerente. Secondo L’OMS, se ingeriti in dose adeguata, hanno un’azione positiva sulla salute. Gli alimenti probiotici comprendono lo yogurt, il kefir, i crauti e altri latticini fermentati.

La flora intestinale

Un microbiota intestinale equilibrato è essenziale per la nostra salute. La cooperazione che si instaura tra il corpo e i microrganismi che lo popolano influisce sulla nostra salute a breve e a lungo termine. Secondo vari studi, la flora batterica che abita l’apparato intestinale ha le seguenti funzioni:

  • Favorisce la specializzazione del tessuto linfoide associato alla mucosa intestinale, ovvero la parte del sistema immunitario presente nell’intestino. Il sistema immunitario impara a riconoscere i ceppi batterici amici e si prepara a futuri attacchi da parte degli agenti patogeni. Insomma, la flora intestinale stimola le nostre difese.
  • Individua e scompone alcuni polisaccaridi di origine vegetale che da soli non potremmo digerire. Secondo la ricerca, questa attività rappresenta il 10% delle calorie giornaliere di un essere umano.
  • Poiché l’apparato digerente è a contatto con l’esterno, rischia di continuo di essere attaccato da agenti patogeni. La flora batterica ricopre le superfici che entrano a contatto con il mondo esterno, impedendo il moltiplicarsi di organismi patogeni.

Questi sono solo alcuni dei numerosi benefici che i batteri intestinali offrono all’uomo. Si tratta di una relazione simbiotica; noi non esisteremmo senza di essi, né loro senza di noi.

Lattobacilli intestinali che formano il microbiota.
La flora intestinale è essenziale alla nostra sopravvivenza.

Leggete anche: Sane abitudini per migliorare la flora intestinale

Probiotici per i neonati

I probiotici sono alimenti che contengono batteri sani per il microbioma intestinale. Alcuni appartengono al ceppo dei Lactobacillus, Bifidobacterius e i Saccharomyces boulardii.

Questi microrganismi si trovano normalmente in ogni microbiota sano, ma in alcuni casi può essere utile stimolarne la presenza, in assenza di controindicazioni. La situazione cambia se parliamo di neonati o bambini molto piccoli?

Studi a favore dell’uso dei probiotici per i neonati

Uno studio del 2014 offre i seguenti dati:

  • È stato condotto un monitoraggio su 589 neonati durante i primi 90 giorni di vita. Ad alcuni è stato somministrato un probiotico con Lactobacillus reuteri, ad altri un placebo.
  • I genitori avevano il compito di controllare gli episodi quotidiani di rigurgito, durata di pianto inconsolabile, numero di visite dal pediatra e ricovero in ospedale, tra i diversi parametri indicativi della salute intestinale del bambino.
  • Si è osservata una notevole differenza in questi parametri tra i due gruppi; ciò fa pensare che i probiotici hanno fornito una protezione contro i disturbi intestinali.

Ma non è tutto. Altre ricerche hanno confermato i benefici del Lactobacillus reuteri per la salute dell’intestino. In questi casi si è osservato che l’aggiunta di alcune gocce di probiotico al latte materno ha ridotto le coliche intestinale nei neonati.

Benefici generali dei probiotici

In base a un consenso clinico generale, i probiotici aiutano sia gli adulti sia i bambini su diversi fronti:

  • Proteggono la flora intestinale in caso di cure antibiotiche.
  • Calmano i sintomi di diversi disturbi, come la sindrome del colon irritabile.
  • Aiutano a prevenire la diarrea causata da agenti patogeni.

Probiotici per i neonati: quali rischi?

I probiotici rappresentano in genere degli integratori sicuri. Alcune fonti scientifiche, tuttavia, avvertono che, seppure in via eccezionale, possono causare spiacevoli effetti indesiderati.

Sono categorie a rischio i soggetti con un sistema immunitario debilitato o con malattie delle valvole cardiache e i bambini nati prematuri.

In questi casi, i batteri tenderebbero a moltiplicarsi in modo eccessivo causando infiammazione gastrointestinale, un’eccessiva attivazione del sistema immunitario e, nel peggiore dei casi, una batteriemia. L’entità di queste patologie non è del tutto nota.

Oltre a ciò, gli effetti a lungo termine di questi batteri sullo sviluppo del bambino sono difficili da stabilire perché ciò richiederebbe un monitoraggio di diversi anni.

Probiotici per i neonati e massaggio contro le coliche.
Secondo alcune ricerche, aggiungere i probiotici nel latte riduce il rischio di coliche nel neonato.

Potrebbe interessarvi anche: Probiotici e prebiotici: quali differenze?

Probiotici ai neonati, ricordate che…

Il ricorso ai probiotici nei bambini molto piccoli sembra offrire diversi vantaggi. Sono però necessarie ulteriori ricerche per determinare l’interazione tra questi microrganismi e la salute intestinale del neonato. Dovrebbero essere anche valutati i possibili rischi ed effetti collaterali.

Prima di prendere una decisione, bisogna consultare il pediatra. Questi conosce il quadro clinico del bambino e saprà guidare i genitori. Non tutti i lattanti, di fatto, hanno bisogno di consumare probiotici.

  • Guideline for evaluation of probiotics in food. Recogido a 27 de junio en https://www.who.int/foodsafety/fs_management/en/probiotic_guidelines.pdf.
  • Maynard, C. L., Elson, C. O., Hatton, R. D., & Weaver, C. T. (2012). Reciprocal interactions of the intestinal microbiota and immune system. Nature489(7415), 231-241.
  • Inman, M. (2011). How bacteria turn fiber into food. PLoS Biol9(12), e1001227.
  • Indrio, F., Di Mauro, A., Riezzo, G., Civardi, E., Intini, C., Corvaglia, L., … & Del Vecchio, A. (2014). Prophylactic use of a probiotic in the prevention of colic, regurgitation, and functional constipation: a randomized clinical trial. JAMA pediatrics168(3), 228-233.
  • Koonce, T., Mounsey, A., & Rowland, K. (2011). Colicky baby? Here’sa surprising remedy. The Journal of Family Practice60(1), 34.
  • Doron, S., & Snydman, D. R. (2015). Risk and safety of probiotics. Clinical Infectious Diseases60(suppl_2), S129-S134.
  • Probiotics, Cleveland Clinic. Recogido a 27 de junio en https://my.clevelandclinic.org/health/articles/14598-probiotics.
  • Merino, A. Barrio. “Probióticos, prebióticos y simbióticos. Definición, funciones y aplicación clínica en pediatría.” Revista Pediatría de Atención Primaria 8.Suplemento 1 (2006).
  • Román Riechmann, E., and G. Álvarez Calatayud. “Empleo de probióticos y prebióticos en pediatría.” Nutrición Hospitalaria 28 (2013): 42-45.