Problemi digestivi: 5 piante medicinali

9 Giugno 2018
I problemi digestivi causano disagio per diversi motivi. La maggior parte delle piante medicinali aiuta a migliorare questi problemi. Vi invitiamo a scoprire come consumarle.

I problemi digestivi possono avere cause diverse a cui seguono diversi disagi e sintomi, per i quali sin dai tempi antichi sono stati preparati rimedi a base di piante medicinali per contrastare dolori e altri disturbi.

La maggior parte degli effetti delle piante medicinali che aiutano a contrastare i problemi digestivi sono stati dimostrati empiricamente.

Quali problemi digestivi possono essere curati con le piante?

Le erbe medicinali possono aiutarci a risolvere diversi problemi digestivi, come ad esempio:

  • Dispepsia o indigestione
  • Nausea, vomito
  • Diarrea
  • Costipazione
  • Flatulenza

1. Camomilla

Camomilla contro i problemi digestivi
La camomilla è considerata una pianta ottima in caso di problemi digestivi, anche grazie al suo sapore e odore delicati.

Si usano le foglie e i piccoli fiori di questa erba romana per preparare un infuso con cui alleviare i sintomi del disturbo intestinale, ottenendo risultati in breve tempo.

Offre buoni risultati anche in caso di coliche, rendendola la pianta  medicinale per eccellenza.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di fiori di camomilla (30 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si prepara

  • Mettere la quantità d’acqua indicata a cuocere in un pentolino e poi aggiungere fiori di camomilla.
  • Lasciare che raggiunga il punto di ebollizione e far quindi riposare per 10 minuti.
  • Bere l’infuso e aspettare che faccia effetto dopo 30 minuti.

Leggete anche: Camomilla e altre tisane per una buona digestione

2. Boldo

È una pianta con molte proprietà curative, utili soprattutto per alleviare i disturbi intestinali grazie al suo alto contenuto di cineolo. Questa sostanza gli conferisce un forte aroma e funge inoltre da protettore della mucosa delle vie biliari.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie di boldo (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si prepara

  • Mettere a bollire l’acqua insieme alle foglie di boldo.
  • Una volta raggiunta l’ebollizione, bere l’infuso ancora molto caldo per facilitare la digestione, specialmente dopo pasti pesanti.

3. Menta contro i problemi digestivi

Menta per problemi digestivi

È nota per essere una potente pianta medicinale in caso di problemi digestivi, soprattutto quando si soffre di nausea, vomito, digestione pesante e sindrome dell’intestino irritabile.

Ingredienti

  • 3 foglie di menta (10 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si prepara

  • In un contenitore di alluminio mettere a cuocere l’acqua a fuoco alto.
  • Fare bollire prima di aggiungere le foglie di menta e spegnere il fuoco.
  • Dopo aver lasciato riposare la bevanda per 10 minuti, bere l’infuso tiepido; i risultati saranno quasi immediati.

Leggete anche: Olio di menta, i benefici per il corpo

4. Melissa

La melissa è una pianta delicata e conosciuta fin dall’antichità come ottima opzione per migliorare i problemi digestivi. Si tratta di un rimedio utile per vari disturbi intestinali soprattutto di natura infiammatoria, e non ha alcun effetto collaterale.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di melissa (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si prepara

  • Mescolare la quantità indicata di melissa nell’acqua bollente per 5 minuti.
  • Successivamente, lasciare riposare l’infuso per 10 minuti. Infine, filtratelo.
  • Consumare mezz’ora dopo i pasti per 1 giorno.

5. Anice per i problemi digestivi

Anice stellato per problemi digestivi

L’anice è una delle migliori piante curative in caso di problemi digestivi, oltre a essere ottima per creare piatti e bevande esotici. L’anice, soprattutto quello stellato, stimola la digestione in breve tempo e diminuisce la flatulenza.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di semi di anice (30 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si prepara

  • Preparare il tè all’anice stellato con l’acqua bollente.
  • Lasciare quindi riposare per 10 minuti.
  • Oltre a usare l’anice per tè e infusi, potete anche masticarne i semi. In questo modo l’effetto sarà più rapido e contribuirà inoltre a ridurre le coliche e il fastidio addominale.

Queste piante sono servite nel corso dei secoli per preparare rimedi naturali, basta assumerle correttamente e, soprattutto, non abusarne. Così i risultati saranno visibili in poco tempo.

Quando vogliamo sfruttare le proprietà curative delle piante, bisogna estrarne le sostanze benefiche con acqua bollente.

Ora che sapete come preparare questi tè, proteggete la vostra salute gastrica con un buon digestivo a base di erbe naturali.