6 prodotti naturali per combattere la secchezza vaginale

6 aprile 2017
La causa della secchezza vaginale deve essere diagnosticata dal ginecologo, ma possiamo combatterla con rimedi naturali che consentono di alleviare l'irritazione e il prurito.

La secchezza delle parti intime femminili compare quando vengono prodotti meno fluidi naturali, incaricati di mantenere la zona umida e protetta.

Può presentarsi una variazione nel pH della flora batterica, la cui funzione principale è quella di combattere i batteri, i virus e i funghi responsabili di varie malattie.

La secchezza vaginale è anche una delle cause più comuni del prurito intimo e di altri sintomi fastidiosi, come l’irritazione e il dolore durante i rapporti sessuali.

Di solito la secchezza vaginale è una delle conseguenze della menopausa; in questa fase, infatti, si riduce il livello degli estrogeni, che hanno anche il compito di stimolare la produzione di muco cervicale.

Tuttavia, può verificarsi anche prima, a seguito di squilibri ormonali, infezioni o dell’utilizzo continuato di prodotti per l’igiene intima aggressivi.

Sono diversi i farmaci o le creme che possono aiutare ed impedire che questo sintomo riduca la qualità della vita e dell’intimità sessuale.

Oltre a questi, esiste un’ampia varietà di prodotti naturali che grazie alle loro proprietà aumentano la lubrificazione e proteggono le parti intime dalle infezioni.

Oggi vogliamo condividere con voi i 6 rimedi naturali più efficaci, da utilizzare quando si presenta il problema.

1. Infuso di camomilla

Gli sciacqui con infuso di camomilla sono utili per alleviare l’irritazione e il prurito causati dalla scarsa idratazione vaginale.

Anche se non aumentano la produzione di muco, sono ottimi per lenire i sintomi.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di fiori di camomilla (20 g)
  • 1 litro di acqua

Procedimento e modalità d’uso

  • Mettete sul fuoco un litro d’acqua e quando arriva a bollore, aggiungete i fiori di camomilla.
  • Lasciate intiepidire fino a quando non raggiunga una temperatura sopportabile, quindi filtrate e usate l’infuso per realizzare un bagno delle parti intime.
  • Ripetete ogni giorno fino a miglioramento dei sintomi.

Volete saperne di più? Leggete anche: Camomilla: trattamento naturale per le emorroidi

2. Yogurt bianco naturale

I probiotici ed i fermenti lattici attivi contenuti nello yogurt naturale sono tra i rimedi migliori per contrastare la secchezza vaginale. Aumentano la presenza dei batteri buoni che regolano il pH vaginale e aiutano a mantenere una corretta lubrificazione.

Ingredienti

2 cucchiai di yogurt bianco (25 g)

Modalità d’uso

  • Applicate un po’ di yogurt naturale sulla parte esterna della vagina; lasciate agire dai 20 ai 30 minuti.
  • Sciacquate e ripetete l’operazione due volte al giorno.
  • Per ottenere i benefici dello yogurt anche dall’interno, mangiate una volta al giorno un vasetto di yogurt con probiotici.

3. Infuso di valeriana

Questa bevanda naturale è un ottimo ingrediente per controllare le alterazioni del pH vaginale quando sono causate dallo stress.

I suoi composti naturali rilassano il corpo, migliorano l’attività ormonale e proteggono l’umidità della vagina.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di valeriana (10 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Procedimento e modalità d’uso

  • Aggiungete un cucchiaio di valeriana in una tazza di acqua bollente e lasciate riposare qualche minuto.
  • Bevete un massimo di 2 tazze al giorno.

4. Latte e curcuma

Questo rimedio realizzato con curcuma e latte aiuta a ridurre il rischio di infezioni vaginali, oltre a favorire la produzione dei fluidi naturali.

Entrambi gli ingredienti sono ideali per la pelle sensibile della zona intima che tende ad irritarsi in presenza di secchezza.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio curcuma (10 g)
  • 6 cucchiai di latte (60 ml)

Procedimento e modalità d’uso

  • Inumidite la curcuma con il latte fino a formare una pasta; applicatela sulla zona interessata.
  • Lasciate agire 10 minuti, quindi risciacquate con acqua tiepida.
  • Ripetete l’applicazione una volta al giorno.

Leggete anche: Bevanda antinfiammatoria a base di curcuma e latte di mandorle

5. Calendula e malva

I bagni delle parti intime con calendula e malva aiutano a controllare l’irritazione e l’eccessiva secchezza causate dagli squilibri della flora batterica vaginale.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di calendula (30 g)
  • 3 cucchiai di malva (30 g)
  • 2 litri di acqua

Procedimento e modalità d’uso

  • Mettete a bollire due litri di acqua; mettetevi a macerare le due erbe per 12 ore.
  • Trascorso questo tempo, filtrate, riscaldate nuovamente il liquido e lasciate a bagno le parti intime per cinque minuti.
  • Ripetete l’operazione fino a miglioramento dei sintomi.

6. Gel di aloe vera

Noto per le sue molteplici applicazioni per la salute della pelle, il gel di aloe è uno dei migliori rimedi naturali contro gli squilibri causati dalla secchezza vaginale.

I suoi composti idratanti diminuiscono irritazione e prurito, oltre a stimolare la naturale lubrificazione della vagina.

Infine, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, aiuta a prevenire le infezioni.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di gel di aloe (30 g)
  • 2 gocce di olio essenziale di melaleuca

Procedimento e modalità d’uso

  • Mescolate il gel di aloe con l’olio essenziale di melaleuca ed applicatelo sulle parti intime.
  • Ripetete l’uso fino a due volte al giorno.

Questi rimedi naturali possono aiutarvi a combattere la secchezza vaginale e ad alleviare i fastidi che comporta.

È sempre meglio, comunque, richiedere una visita ginecologica per accertarne la causa e provare anche altri trattamenti.

Guarda anche