Antinfiammatorio naturale alla curcuma e latte di mandorle

· 27 Marzo 2017
Il latte d'oro, oltre a essere antinfiammatorio, rafforza il sistema immunitario. Utile anche quando abbiamo bisogno di energia extra.

Una buona alternativa ai farmaci antinfiammatori sono i rimedi naturali, con principi attivi che aiutano a controllare i sintomi ed evitare complicazioni. Tra questi troviamo il rimedio a base di curcuma e latte di mandorle, riconosciuto per il suo valore nutritivo e il potente effetto antinfiammatorio.

Vi spieghiamo di cosa si tratta e come prepararlo a casa in pochi semplici passaggi. Prendete nota!

L’infiammazione è il risultato dello squilibrio causato da un’infezione o da una lesione dei tessuti. Si tratta di una risposta difensiva del nostro corpo e di solito si accompagna a dolore, pesantezza alle articolazioni e difficoltà nel compiere le attività quotidiane.

Tende a colpire con frequenza le articolazioni, anche se esercita un impatto negativo sulla salute muscolare e sul sistema circolatorio. La ritenzione idrica, ad esempio, è collegata ai processi infiammatori.

L’infiammazione, nella maggior parte dei casi, recede dopo qualche giorno. Alcune malattie, tuttavia, possono provocarla in maniera ricorrente, al punto da compromettere la qualità della vita.

Antinfiammatorio alla curcuma e latte di mandorle

Questa bevanda antinfiammatoria a base di curcuma e latte di mandorle, conosciuta anche come latte d’oro, è un antico rimedio. È utile per alleviare i dolori che colpiscono le articolazioni e i muscoli.

Contiene principi attivi come la curcumina, che le conferisce proprietà antiossidanti, calmanti e diuretiche, necessarie al controllo dei processi infiammatori.

È anche una fonte naturale di vitamine, sali minerali e fibre. Permette, quindi, di migliorare la digestione, la circolazione e altri processi importanti per il funzionamento ottimale dell’organismo.

Leggete anche: Delizioso frullato a base di banana e curcuma per depurare il fegato

Benefici della curcuma

Curcuma in radice e in polvere

La curcuma è una delle radici medicinali più apprezzate nella medicina naturale e alternativa. Da secoli se ne riconosce il valore nutritivo e il potente effetto antiossidante e antinfiammatorio. 

Sebbene sia nota soprattutto per i suoi usi in cucina è, in realtà, presente in numerosi rimedi naturali. L’alta concentrazione di curcumina conferisce a questa spezia importanti effetti analgesici, utili per contrastare i sintomi delle lesioni muscolari e dell’artrite.     

È ottima anche per combattere i radicali liberi e prevenire quindi i danni cellulari. Inoltre, apporta proteine, fibre, vitamine (A, B, C, E) e sali minerali (calcio, potassio, sodio, ferro, magnesio, zinco).

Benefici del latte di mandorle

Mandorle e latte di mandorle

Il latte di mandorle è una nota e buona alternativa al latte vaccino. È un latte vegetale, povero di calorie, privo di glutine e di colesterolo.

Apporta grandi quantità di vitamine, sali minerali e fibre, ottimi per proteggere la salute cardiaca, circolatoria e articolare.

Consumato in modo regolare abbassa il colesterolo e migliora il flusso sanguigno verso le cellule. Inoltre, aiuta a eliminare i liquidi trattenuti nei tessuti, prevenendo gli squilibri causati dall’infiammazione.

Il latte d’oro: antinfiammatorio e ricostituente

Rimedio antinfiammatorio alla curcuma

Questa deliziosa bevanda non è solo un rimedio contro i dolori e l’infiammazione, ma anche un modo per ricaricarci di energia.  

Contiene carboidrati, proteine e grassi sani che aiutano a migliorare la resa fisica e mentale. Infine, è un valido aiuto per il sistema immunitario che aiuta a tenere alte le difese.

Leggete anche: 5 frullati per perdere peso e migliorare il sistema immunitario

Ingredienti

  • 3 bicchieri di latte di mandorle (600 ml)
  • 3 cucchiai di curcuma in polvere (30 g)
  • 1 cucchiaino di cannella (5 g)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g)

Procedimento

  • Preparate il latte di mandorle, filtratelo e poi versatelo nel frullatore con la curcuma e la cannella.
  • Una volta ottenuta una bevanda omogenea, addolcitela con un po’ di miele.
  • Bevetela di mattina.
  • Potete anche berne un secondo bicchiere nel pomeriggio.

Consumatela ogni volta che avvertite i sintomi dell’infiammazione oppure come ricostituente.

Bevuta in modo regolare è un’ottimo modo per rendere il nostro corpo più forte di fronte alle malattie. 

  • AKRAM, M., SHAHAB-UDDIN, AHMED, A., USMANGHANI, K., HANNAN, A., MOHIUDDIN, E., & ASIF, M. (2010). Curcuma Longa and Curcumin : a Review Article. Rom. J. Biol. – Plant Biol.
  • Jurenka, J. S. (2009). Anti-inflammatory properties of curcumin, a major constituent of Curcuma longa: A review of preclinical and clinical research. Alternative Medicine Review.
  • Berryman, C. E., Preston, A. G., Karmally, W., Deckelbaum, R. J., & Kris-Etherton, P. M. (2011). Effects of almond consumption on the reduction of LDL-cholesterol: A discussion of potential mechanisms and future research directions. Nutrition Reviews. https://doi.org/10.1111/j.1753-4887.2011.00383.x