Proteggere i mattoni dalla muffa: consigli

La muffa sulle pareti di mattoni può influire sull'estetica della casa e sulla salute di chi la abita. Una manutenzione adeguata è essenziale per evitare la presenza di questi microrganismi dannosi.
Proteggere i mattoni dalla muffa: consigli

Ultimo aggiornamento: 31 agosto, 2021

La muffa è un insieme di funghi che crescono facilmente in presenza di umidità e oscurità. Si può trovare negli ambienti interni ed esterni ed è una delle condizioni che più incide sulla tranquillità e l’estetica della casa. In questo articolo spieghiamo come proteggere i mattoni dalla muffa.

I funghi generano delle spore per riprodursi, cioè non hanno bisogno di fertilizzazione, fluttuano nell’aria e non sono visibili. A causa di ciò, circolano attraverso l’ambiente fino a generare nuove colonie in molteplici aree della casa.

A livello estetico, la muffa è semplice da riconoscere, in quanto forma sulla superficie una macchia verde, grigia o bianca. Il fungo è particolarmente dannoso perché trattiene l’umidità e fa spaccare le pareti. Inoltre, danneggia la salute causando malattie respiratorie e irritazioni agli occhi.

Come proteggere i mattoni dalla muffa?

Il tempo inclemente e i drastici sbalzi di temperatura possono portare alla formazione di muffa sulle pareti di mattoni. Per questo motivo, alla minima negligenza, qualsiasi casa può cadere vittima di un fungo.

Tuttavia, grazie ad alcuni materiali economici e di facile reperibilità in commercio, si può eliminare questo scomodo ospite che si attacca alle pareti di mattoni della casa. Di seguito, indicheremo cosa ci serve per affrontare il problema.

Mascherina e guanti

Per pulire e proteggere i mattoni dai funghi, è necessario ricorrere a una protezione adeguata. Questo perché il contatto diretto con la muffa può causare erosioni cutanee, allergie nasali e irritazioni delle vie respiratorie.

Allo stesso modo, è importante proteggere la pelle quando si maneggiano i prodotti per la pulizia, perché possono verificarsi reazioni avverse, soprattutto per le persone con la cute particolarmente sensibile.

Uomo che fa un controllo dell'umidità.
La muffa è un vero problema perché influisce sia sull’estetica che sulla funzionalità della casa, rovinando le pareti.

Aceto bianco

È la soluzione liquida più consigliata per pulire le superfici che hanno accumulato la muffa. Questo perché l’aceto possiede delle proprietà che uccidono i microrganismi, rimuove le macchie e gli odori inadatti.

L’aceto deve essere utilizzato senza essere diluito in acqua, poiché l’intenzione è quella di applicare un liquido potente. Inoltre, è ideale utilizzare un atomizzatore che aiuti a spruzzare ciascuna delle aree interessate e prevenga lo spreco del prodotto.

Tubo a pressione e scopino per WC

Durante il processo è necessario utilizzare una spazzola per la pulizia. Questo attrezzo è particolarmente indicato per distribuire la soluzione liquida, pulire le zone meno accessibili ed eliminare la muffa più difficile.

Inoltre, avere un tubo a pressione facilita le fasi di risciacquo e aiuta a indebolire i residui più difficili da rimuovere.

Acqua calda

L’acqua utilizzata durante la pulizia deve essere calda, perché è più adatta ad eliminare lo sporco, il grasso, le tossine e i microrganismi.

Passaggi per proteggere i mattoni dalla muffa

Con questi 6 semplici passaggi, vi sbarazzerete rapidamente della muffa che si è attaccata alle vostre pareti di mattoni, mantenendo l’estetica della casa e preservando la salute di chi la abita. Continuate a leggere!

1. Ispezionare il luogo

Risulta essenziale prendersi del tempo per analizzare ciascuna area su cui lavorare. Questo passaggio consente di esaminare la superficie, scoprire se ci sono imperfezioni e consultare uno specialista se ci sono dei danni alle tubature che generano umidità.

Se non si tiene conto adeguatamente di questa fase, le macchie di muffa possono persistere sulle pareti di mattoni e ripresentarsi dopo alcuni giorni.

2. Indossare guanti e mascherina

Prima di iniziare la pulizia, bisogna indossare la mascherina e i guanti. È essenziale utilizzare le protezioni fino alla fine del processo per evitare problemi di salute. Inoltre, gli articoli acquistati devono essere di alta qualità per garantire la massima sicurezza.

3. Pulire i mattoni

Per eliminare la muffa, prima di tutto bisogna pulire ciascuna delle parti della parete con acqua. Questo passaggio è fondamentale per eliminare i diversi tipi di sporco.

L’area deve essere libera dalla polvere, perché potrebbe innescare una futura proliferazione di microrganismi. Per questo motivo è fondamentale disinfettare la parete con acqua calda.

4. Applicare l’aceto bianco per proteggere i mattoni dalla muffa

A questo punto, bisogna mettere l’aceto bianco in un contenitore in buono stato e dotato di flacone spray. Quindi spruzzare una buona quantità su tutte le zone interessate e lasciare riposare per 15 minuti in modo che la soluzione inizi ad agire in corrispondenza delle intersezioni dei mattoni.

5. Strofinare con la spazzola

Tutti i mattoni devono essere strofinati con forza con la spazzola per stendere l’aceto lungo il muro e rimuovere eventuali pezzi di muffa ancora attaccati. Con questo strumento potrete anche lucidare la superficie fino a renderla impeccabile.

6. Risciacquare e riapplicare un po’ di soluzione liquida

Per ultimo, è importante risciacquare nuovamente la parete con l’acqua calda. In questo modo potrete eliminare gli ultimi residui di muffa.

Infine, spruzzare nuovamente l’aceto bianco sulle zone più colpite per ridurre le macchie ed evitare i cattivi odori.

7. La pulizia dovrebbe essere regolare per proteggere i mattoni dalla muffa

Questo tipo di pulizia deve far parte della pulizia generale della casa, al fine di garantire che il muro rimanga protetto dall’umidità e dalla muffa più a lungo.

Consigli per prevenire la comparsa di muffa sulle pareti

La casa deve rimanere ventilata per mantenere una temperatura stabile. Aprire porte e finestre è fondamentale affinché entri l’aria pulita che rigenera l’ambiente e previene l’accumulo di vapore acqueo.

Inoltre, vale la pena comprare delle piante da appartamento, che assorbono le tossine e bilanciano la temperatura ambiente.

Tutte le superfici devono essere pulite nel modo giusto: ciò consente alla casa di essere priva di infezioni e di accumulare grumi di sporco.

In ambienti come il bagno e la cucina, deve esserci un adeguato drenaggio in modo che l’acqua quotidiana non si incastri nelle strutture e provochi dei danni. Le costruzioni di qualità sono fondamentali, poiché utilizzano materiali che contrastano la presenza dei microrganismi dannosi per le superfici.

Salotto con parete di mattoni.
Le pareti di mattoni richiedono cure specifiche, perché si tratta di un materiale esposto alla vista.

Igiene e illuminazione per proteggere i mattoni dalla muffa

Non possiamo certamente negare il fatto che mantenere una buona igiene della casa sia sinonimo di benessere. Per questo motivo, non bisogna aspettare che compaia il fungo per eseguire la relativa manutenzione sulle pareti!

La pulizia delle pareti di mattoni è più efficace qualora viene realizzata con prodotti naturali. Come abbiamo visto, il migliore è l’aceto bianco, che vi consentirà di evitare l’uso di detergenti pieni di sostanze chimiche.

Infine, è fondamentale aprire le finestre. Questo piccolo accorgimento lascia entrare la luce naturale e l’aria necessarie affinché i funghi si allontanino dalla vostra casa.

Potrebbe interessarti ...
Muffa in casa: quali sono i rischi per la salute?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Muffa in casa: quali sono i rischi per la salute?

L'esposizione ad ambienti umidi e con muffa in casa provoca in alcune persone sintomi respiratori e reazioni allergiche. Scopriteli.



  • EPA. Una breve guía para el moho, la humedad y su hogar [Internet]. Washington: U.S. Environmental Protection Agency; (S.F) [citado 06 de abril de 2021]
  • Departamento de salud y salud mental de la ciudad de Nueva York. Pautas para la evaluación y la eliminación de hongos en ambientes interiores [Internet]. New York: Unidad de Epidemiología Ambiental y Ocupaciones del Departamento de Salud y Salud Mental de la Ciudad de Nueva York; 2010 [citado 06 de abril de 2021]
  • Torres J. Hongos y patología respiratoria en nuestro medio [Internet]. Barcelona: Universitat Autónoma de Barcelona; 1988 [citado 06 de abril de 2021]
  • Garcés E. Correa M. Coba B. Orozco M. Zapata A. Anacona A. Sabogal S. Morfología y clasificación de los hongos [Internet]. Colombia: Departamento de Biología de la Universidad Nacional de Colombia; (S.F) [citado 06 de abril de 2021]