Prurito e bruciore intimo: utili rimedi naturali

11 Novembre 2019
È importante mantenere una corretta salute intima, priva di disturbi come il prurito o il bruciore. Se presentate questi sintomi, rivolgetevi a un ginecologo per determinare la causa e un trattamento adeguato.

Prurito e bruciore intimo sono condizioni che possono avere cause diverse. A volte sono la conseguenza di disturbi quali secchezza vaginale o l’uso di irritanti chimici, come i saponi. Possono essere causati anche da infezioni da lieviti, vaginosi batterica, malattie a trasmissione sessuale, tra altri.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non sono motivo di preoccupazione e in genere sono trattabili adottando alcune cure basilari. Nonostante a ciò, si consiglia di consultare il ginecologo, soprattutto in concomitanza di altri sintomi di infezione. Il professionista indicherà un trattamento in funzione della causa.

Per calmare i sintomi, è comunque possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali molto efficaci. Ricordate, tuttavia, di impiegarli con precauzione e sospenderne l’uso in caso di reazioni indesiderate. Scoprite quali sono i rimedi naturali più efficaci per trattare prurito e bruciore intimo.

Prurito e bruciore intimo: quali sono le cause?

Secondo una pubblicazione di Dermatologic Clinics, prurito e bruciore intimo sono tra i disturbi più comuni tra le bambine e le giovani donne che si rivolgono ai medici di base, ginecologi e dermatologi. Secondo questi studi, si tratta di sintomi che possono dipendere da più cause simultanee. Tra le più frequenti troviamo:

  • Micosi
  • Infezioni per trasmissione sessuale
  • Prodotti per l’igiene
  • Menopausa
  • Stress

Può interessarvi leggere anche: 6 consigli per combattere le micosi vaginali in modo naturale

Rimedi naturali per calmare prurito e bruciore intimo 

Poiché prurito e bruciore intimo possono essere vincolati a disturbi di natura infettiva e malattie, bisogna consultare il medico per ottenere un trattamento efficace. In molti casi, però, questi sintomi scompaiono da soli dopo aver adottato misure igieniche di base.

Nonostante ciò, se persistono, potete provare alcune opzioni naturali che aiutano a tenerli sotto controllo. Sebbene le prove relative alla loro efficacia e sicurezza siano ancora limitate, i dati a disposizione suggeriscono che sono di grande aiuto. Volete scoprirli?

Impacchi freddi

Donna con mani davanti a parti intime

Gli impacchi freddi, applicati in modo adeguato, talvolta posso calmare in fretta e transitoriamente il prurito e il bruciore intimo.

Ingredienti

  • 3 cubetti di ghiaccio (30 g)

Modalità d’uso

  • Mettete i cubetti di ghiaccio in un panno pulito da legare con un elastico.
  • Appoggiate l’impacco freddo sulla vagina e lasciate agire per 5 minuti.
  • Lasciate riposare la zona per 30 secondi e ripetete l’operazione.
  • Applicate l’impacco circa 5 volte per 5 giorni, realizzando al contempo un trattamento di base.

Vi consigliamo di leggere: 5 cause di prurito intimo se non avete un’infezione

Aceto di mele

Le evidenze sulle proprietà dell’aceto di mele per trattare le infezioni vaginali sono limitati. Tuttavia, un recente studio pubblicato su Scientific Reports suggerisce che può essere efficace contro funghi come la Candida albicans, causa della candidosi vaginale.

Alla luce di ciò, può essere un coadiuvante in caso di prurito e bruciore intimo associato a questo tipo di infezioni. Basta tenere a mente che bisogna diluirlo in acqua, in quanto al naturale può essere irritante.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di aceto di mele (30 ml)
  • 1 bicchiere d’acqua tiepida (250 ml)

Modalità d’uso

  • Aggiungete la quantità indicata di aceto di mele nel bicchiere d’acqua tiepida, senza averlo prima filtrato.
  • Utilizzate questa soluzione per rinfrescare e lavare la zona interna della vagina.
  • Applicatelo due volte al giorno per una settimana e vedrete il miglioramento sin dal secondo giorno.

Bagno con acqua e sale

Donna con asciugamano e infezione vaginale

I bagni con acqua salata vengono impiegati nella cultura popolare come soluzione per calmare il prurito vaginale. Non ci sono tuttavia prove a sostegno. Nonostante ciò, è un rimedio economico che non presenta effetti collaterali noti.

Ingredienti

  • Un bicchiere d’acqua tiepida (250 ml)
  • 1 cucchiaio di sale

Modalità d’uso

  • Versate il sale e la quantità d’acqua indicata in una bacinella. Utilizzate questo liquido per lavare le parti intime, facendo particolare attenzione a impregnare tutta la regione anatomica.
  • Nel giro di qualche minuto, avvertirete un piacevole sollievo.
  • Realizzate questo lavaggio ogni volta che compaiono i disturbi e noterete la differenza.

Olio all’aglio per prurito e bruciore intimo

Uno studio pubblicato nel 2006 sulla rivista Fitoterapia ha stabilito che l’aglio può aiutare a combattere 18 ceppi di Candida. Tuttavia, la sua efficacia contro le infezioni è ancora argomento di discussione. Per quanto riguarda le sue applicazioni sull’area genitale, vi sono opinioni discordanti.

Mentre alcuni assicurano che il suo uso è sicuro, altri sostengono sia irritante e che possa causare qualche fastidio. Se proverete questo rimedio tradizionale contro il prurito vaginale, prima dovrete fare una prova e osservare se si manifestano reazioni avverse. In questo caso, sciacquate con abbondante acqua e sospendetene l’uso.

Ingredienti

  • 5 gocce di olio all’aglio
  • 1 cucchiaino di olio di vitamina E

Modalità d’uso

  • Mescolate i due oli e applicateli nelle parti intime tramite movimenti circolari e con cautela.
  • Lasciate agire per 10 minuti e poi risciacquate con abbondante acqua.
  • Applicate questo rimedio naturale due volte al giorno per 2 settimane.

Yogurt greco e mieleYogurt greco per il prurito e bruciore intimo

In uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Gynecology and Obstetrics, a cui hanno partecipato 129 donne in stato interessante con infezioni intime da funghi, 89 furono trattate con una soluzione di yogurt e miele. Le altre 47 ricevettero invece un trattamento a base di crema antimicotica da banco.

Alla fine i ricercatori sono giunti alla conclusione che la miscela di yogurt e miele era più efficace della crema. Allo stesso modo, uno studio pubblicato nel 2015 ha mostrato risultati simili.

Modalità di applicazione

Se desiderate provarlo, potete applicare una piccola quantità di yogurt e miele sulla zona vaginale. Assicuratevi di usare yogurt greco naturale, senza zuccheri né additivi.

In conclusione

Esistono diversi ingredienti naturali che possono donare sollievo al prurito e al bruciore intimo grazie ai loro effetti rinfrescanti e perché sono in grado di combattere alcuni microrganismi infettivi. Tuttavia, a causa della mancanza di prove certe, si tratta di rimedi da applicare con precauzione.

È bene chiarire anche che non sostituiscono il trattamento medico e che non si tratta di cure miracolose. Semplicemente, possono essere usati come coadiuvanti per calmare i sintomi.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

  • Foster, D. C. (1993). Vulvitis and vaginitis. Current Opinion in Obstetrics & Gynecology, 5(6), 726–732.
  • READ, J. D. (1962). Vaginitis and vulvitis. Clinical diagnosis and treatment. Journal of the American Medical Women’s Association, 17, 487–490.
  • Yagnik D, Serafin V, J Shah A. Antimicrobial activity of apple cider vinegar against Escherichia coli, Staphylococcus aureus and Candida albicans; downregulating cytokine and microbial protein expression. Sci Rep. 2018;8(1):1732. Published 2018 Jan 29. doi:10.1038/s41598-017-18618-x
  • Bahadoran P, Rokni FK, Fahami F. Investigating the therapeutic effect of vaginal cream containing garlic and thyme compared to clotrimazole cream for the treatment of mycotic vaginitis. Iran J Nurs Midwifery Res. 2010;15(Suppl 1):343–349.
  • Shams-Ghahfarokhi, M., Shokoohamiri, M. R., Amirrajab, N., Moghadasi, B., Ghajari, A., Zeini, F., … Razzaghi-Abyaneh, M. (2006). In vitro antifungal activities of Allium cepa, Allium sativum and ketoconazole against some pathogenic yeasts and dermatophytes. Fitoterapia77(4), 321–323. https://doi.org/10.1016/j.fitote.2006.03.014
  • Williams A. Yogurt: still a favorite for vaginal candidiasis?. J Natl Med Assoc. 2002;94(4):A10.
  • Abdelmonem, A. M., Rasheed, S. M., & Mohamed, A. S. (2012). Bee-honey and yogurt: A novel mixture for treating patients with vulvovaginal candidiasis during pregnancy. Archives of Gynecology and Obstetrics286(1), 109–114. https://doi.org/10.1007/s00404-012-2242-5