Prurito intimo: 4 efficaci rimedi naturali

25 gennaio 2018
La maggior parte delle donne sperimentano, almeno una volta nella vita, il disagio del prurito intimo, un disturbo che può essere causato da più fattori. Ecco come trattarlo in modo efficace.

Sono diverse le situazioni “fastidiose” nella vita di una donna, dalle mestruazioni alle varie malattie a cui sono esposte le sue parti intime. Il prurito intimo fa parte di questa lista cospicua. Sapete, però, cosa lo causa e come trattarlo?

Non c’è donna che almeno una volta nella vita non abbia contratto una infezione intima. La questione del prurito intimo, tuttavia, è piuttosto complessa perché si tratta di un sintomo e sono svariati i fattori in grado di innescarlo o accentuarlo. 

Per prima cosa, vediamo a cosa è dovuto il prurito, quali sono gli agenti scatenanti più comuni, e infine come trattarlo efficacemente.

Il prurito e l’irritazione nella zona genitale possono essere causati da infezioni batteriche, micosi, menopausa, malattie sessualmente trasmissibili o reazioni ad agenti chimici.

Oltre al prurito, è possibile presentare arrossamento, gonfiore e perdite con cattivo odore. Per prevenirli, è necessario mantenere un’igiene adeguata e seguire una dieta sana. Inoltre, vi presentiamo 4 modi per alleviarlo.

4 rimedi naturali contro il prurito intimo

1. Miele

Miele

Il miele è dotato di numerose proprietà curative. In caso di bruciore o prurito intimo, servirà a calmare i sintomi e la causa dell’infezione, se di origine batterica. 

Come si usa?

  • Stendete uno strato di miele (20-30 grammi) sulle parti intime.
  • Lasciatelo agire per circa mezz’ora (senza coprire la zona), infine sciacquate con acqua abbondante, fino a eliminare ogni traccia di miele.
  • Ripetete l’applicazione almeno due volte al giorno.

Leggete anche: 9 conseguenze dell’assumere miele tutti i giorni

2. Acido borico come alleato

L’acido borico ha proprietà antisettiche e antimicotiche che donano sollievo al prurito intimo, il bruciore e altri disturbi. Senza contare che è facile da trovare e poco costoso.

Come si usa?

  • Diluite una piccola quantità di acido borico – 3 o 4 cucchiai – in mezzo bicchiere d’acqua.
  • Mescolate bene fino a ottenere una soluzione omogenea.
  • Applicatela sull’area interessata con l’aiuto di una garzina o un altro strumento antisettico.
  • Lasciate agire per un paio di minuti.
  • Ripetete il procedimento tutti i giorni, per due settimane.

3. Foglie di rosmarino

Le foglie di rosmarino sono note per la loro capacità di contrastare lo sviluppo dei batteri sulla cute. Con esse si può quindi preparare una soluzione antibatterica in grado di fornire sollievo al prurito intimo.

Come si usano?

  • Mettete a scaldare in una pentola 3-4 tazze d’acqua.
  • Appena bolle, aggiungete gli aghi di rosmarino.
  • Mettete il coperchio e lasciate bollire per un quarto d’ora.
  • Una volta pronto, filtratelo e fate intiepidire.
  • Ora potete applicarlo sulle parti intime, lasciandolo asciugare completamente.
  • Ripetete il trattamento due volte al giorno per una settimana.

Leggete anche: Preparare in casa alcol di rosmarino per combattere la cellulite

4. Aglio

L’allicina presente nell’aglio ha proprietà antibatteriche e antibiotiche che uccidono i funghi talvolta responsabili del prurito intimo e altri disturbi. Mangiare 3 spicchi d’aglio al giorno stimola il sistema immunitario e aiuta il corpo a combattere le infezioni in modo molto efficace.

Le caratteristiche chimiche dell’aglio sono ideali per combattere il bruciore, il prurito e l’irritazione legate a qualunque tipo di infezione vaginale. Non esitate a usarlo.

Come si usa?

  • Avrete bisogno di 4 spicchi d’aglio sbucciati e 1/2 tazza di olio d’oliva.
  • Frullateli insieme e lasciate riposare la miscela per circa mezz’ora.
  • Applicatela sulle parti intime, solo esternamente, e lasciate agire per dieci minuti.
  • Trascorso questo tempo, sciacquate con abbondante acqua tiepida (per eliminare l’odore dell’aglio potete usare il vostro solito sapone per l’igiene intima).
  • Ripetete l’impacco due volte al giorno per una settimana.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche