Punti erogeni maschili oltre ai genitali

Oltre ai genitali, esistono molti altri punti erogeni maschili, come le natiche, le cosce e le labbra.
Punti erogeni maschili oltre ai genitali

Ultimo aggiornamento: 26 giugno, 2021

Se pensate che i punti erogeni maschili si limitino all’area dei genitali, vi sbagliate. In realtà, molti altri possono portare l’uomo a uno stato di eccitazione molto intenso.

A seguire spieghiamo quali sono i punti erogeni maschili da conoscere (e imparare a sfruttare) affinché gli incontri sessuali siano molto più piacevoli e appaganti per entrambi. Prendete appunti!

Quali sono i punti erogeni maschili?

Le cosiddette zone erogene o punti erogeni sono parti del corpo che, se stimolate, scatenano eccitazione sessuale. Questi punti di solito sono attraversati da una fitta rete di terminazioni nervose, motivo per cui sono più sensibili.

Stimolarli attraverso carezze, baci o massaggi fa parte dei cosiddetti “preliminari” e aumenta l’eccitazione. In questo modo, aiutiamo il partner a raggiungere l’orgasmo, che sia con attraverso la penetrazione o con la masturbazione. In generale, si fa una distinzione tra zone erogene primarie e secondarie:

  • Punti erogeni primari. Si tratta delle principali aree a risposta sessuale, come i genitali. Dunque, la vagina e il clitoride per le donne, il pene e i testicoli per l’uomo.
  • Punti erogeni secondari. Si tratta di altre zone che provocano eccitazione sessuale, ma a seconda della persona possono risultare più o meno eccitanti. Così, l’orecchio viene considerato un punto erogeno, ma potrebbe esserlo per alcuni ma non per altri.
Punti erogeni maschili.
Le zone erogene sono attraversate da un gran numero di terminazioni nervose, per cui la loro stimolazione intensifica il piacere.

Punti erogeni maschili: il fulcro del piacere

Stiamo per svelare quali sono i punti erogeni maschili. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, non sono associati solo al membro maschile e dintorni.

1. Pene

Il pene è la zona erogena per eccellenza nell’uomo, quella in cui si concentrano numerose terminazioni nervose. In particolare, il frenulo è particolarmente sensibile e a seguito di stimolazione può indurre un’intensa eccitazione.

2. Scroto

Anche lo scroto fa parte dei genitali maschili. Si tratta della “borsa in pelle” che contiene i testicoli e che li protegge. È anch’esso altamente sensibile, per cui la sua stimolazione aumenta l’eccitazione sessuale.

In particolare, sebbene l’area intera sia una zona erogena, il punto più stimolante è il rafe, ovvero la linea centrale che unisce la due metà dello scroto.

3. Perineo tra i punti erogeni maschili

Il perineo è la parte che va dallo scroto all’ano. In esso si concentrano numerose terminazioni nervose la cui stimolazione induce a un piacevole stato di eccitazione. Proprio per questo, stimolare il perineo è l’ideale affinché l’uomo possa raggiungere la massima eccitazione.

4. Natiche e ano

Seguendo il percorso che parte dal pene, si arriva alla zona erogena dei glutei e, in particolare, i punti vicino all’ano sono molto sensibili. In questo modo l’eccitazione aumenta la libido al punto che stimolare questa area è un’ottima idea se si desidera rendere estremamente eccitanti i preliminari.

5. Cosce

Ricevere un massaggio nell’interno coscia è molto piacevole per gli uomini, poiché si tratta di uno dei punti erogeni maschili. L’eccitazione aumenta man mano che ci si muove verso i genitali.

6. Bocca e labbra tra i punti erogeni maschili

Si tratta di uno dei punti che può risultare più stimolante. Baciare con passione, leccare, accarezzare e mordere… La bocca, le labbra e la lingua sono tra i punti erogeni maschili e femminili più eccitanti, sensuali ed erotici. Dunque, giocare con queste parti del corpo accende al massimo il desiderio e l’eccitazione.

7. Orecchie

Sussurrare all'orecchio.
La cartilagine dell’orecchio è uno dei punti erogeni maschili e femminili.

Le orecchie sono tra i punti erogeni secondari che accomunano uomini e donne. In particolare, l’area più eccitante è la cartilagine, in cui si concentra il maggior numero di terminazioni nervose.

Per questo motivo, baciare l’orecchio un uomo, sfiorarlo con le labbra, giocarci e persino morderlo può aumentare notevolmente l’eccitazione.

8. Collo e nuca

Un massaggio in queste due parti del corpo provoca rilassamento e una sensazione di benessere. Allo stesso modo, se ne prevedessimo la stimolazione durante i preliminare sessuali, soprattutto con un massaggio erotico alle mani e alla bocca, il risultato potrebbe essere oltremodo eccitante. Senz’altro un’ottima idea per rilassarsi e godersi le carezze e i giochi eccitanti prima del coito.

Rilassatevi e godetevi il momento!

Nell’anatomia maschile esistono diversi punti erogeni oltre ai genitali. Ovviamente si consiglia di comunicare sempre al partner le proprie preferenze, spiegando quali sono i punti più eccitanti, cosa si vorrebbe provare, ecc. Tutto questo aiuterà a conoscersi meglio e a vivere esperienze piacevoli.

Ricordate che nel sesso l’ideale è superare i tabù, quindi essere in grado di spiegare con sincerità cosa accende la propria libido, in modo da condurre una vita sessuale soddisfacente e all’insegna del piacere.

Potrebbe interessarti ...
Orgasmo asciutto: di cosa si tratta?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Orgasmo asciutto: di cosa si tratta?

L'orgasmo asciutto non comporta alcun rischio per la salute, ma può influire sulla fertilità e sull'autostima e, quindi, sulle relazioni sessuali.



  • Turnbull, Oliver H.; Lovett, Victoria E.; Chaldecott, Jackie; Lucas, Marilyn D. (Abril de 2014). «Reports of intimate touch: Erogenous zones and somatosensory cortical organization». Cortex 53: 148.
  • Nummenmaa, Lauri & Suvilehto, Juulia & Glerean, Enrico & Santtila, Pekka & Hietanen, Jari. (2016). Topography of Human Erogenous Zones. Archives of Sexual Behavior. 45. 10.1007/s10508-016-0745-z.
  • Tsakiris, Manos & Maister, Lara & Fotopoulou, Aikaterini & Turnbull, Oliver. (2018). The erogenous mirror: Intersubjective and multisensory maps of sexual arousal. 10.31234/osf.io/zreku.