Punto feng fu: stimolazione con ghiaccio per la salute

· 16 ottobre 2015

Nella medicina tradizionale cinese il corpo è considerato un sistema di energia. Secondo questo pensiero, la medicina cinese ha fatto uso di tecniche come l’agopuntura, la digitopressione ed i massaggi per equilibrare il flusso energetico della persona e la funzione dei suoi organi. A partire da questo concetto, i cinesi stabilirono che il corpo presenta diversi punti di pressione i quali, stimolati, possono migliorare la salute sia a livello fisico sia emotivo.

Il punto Feng Fu è uno di quei punti di pressione che apportano incredibili benefici alla salute. Questo punto si trova esattamente dove si uniscono la testa ed il collo e il suo significato nella nostra lingua è “Palazzo del vento”. Per stimolare il punto Feng Fu, si utilizza una terapia con ghiaccio con la quale la persona potrà sentirsi più giovane e piena di energia.

A cosa serve la stimolazione del punto Feng Fu?

La maggior parte di noi cerca di migliorare la propria qualità di vita, prevenire l’invecchiamento prematuro, avere più energia e soprattutto evitare dolori o problemi di salute. Per ottenere tutto questo, ovviamente, è necessario condurre uno stile di vita sano, seguire una buona alimentazione, fare attività fisica, controllare lo stress, etc.

Il tutto è la soluzione per condurre una buona qualità di vita nonostante il trascorrere degli anni. Tuttavia, la stimolazione del punto Feng Fu può diventare un grande sostegno per ottenere tutti i benefici man mano che passa il tempo. In cosa consiste questa tecnica?

Antecedenti di questa terapia

Man mano che passa il tempo e grazie all’esperienza che acquisiamo, proviamo diversi dolori che vanno dalla testa fino ai piedi. Questi possono essere il risultato di una lesione fisica come tagli, bruciature, urti, etc. Possono presentarsi anche dolori all’interno del corpo come, per esempio, mal di testa, mal di denti, dolori gastrici, etc. Se questi dolori sono ricorrenti e non spariscono in fretta, compromettono le nostre attività quotidiane e la qualità della nostra vita.

Spesso le persone assumono analgesici per dissimulare il dolore, ma per sfortuna questi farmaci non sono soliti giungere alla radice del problema e possono presentare effetti secondari sull’organismo. Quello che sanno in pochi è che una tecnica così semplice come la stimolazione con ghiaccio del punto Feng Fu può avere effetti migliori di qualsiasi analgesico.

La terapia con ghiaccio Feng Fu fa parte della medicina alternativa cinese, derivata dall’agopuntura. L’agopuntura è una tecnica molto famosa in tutto il mondo, che consiste nell’inserire e manipolare degli aghi nel corpo con l’obiettivo di recuperare la salute ed il benessere dei pazienti. In questo caso, il punto che bisogna stimolare è quello che si trova proprio dove il collo si unisce con il cranio, semplicemente con l’aiuto di un cubetto di ghiaccio.

Metodo per stimolare il punto Feng Fu

Sdraiatevi a pancia in giù e mettete un cubetto di ghiaccio (circa 2 x 2 cm) sul punto Feng Fu, ubicato alla base del cranio, proprio sotto il bordo inferiore dello stesso, nella parte superiore del collo. Lasciate agire per circa 20 minuti sostenendolo con una sciarpa o un bendaggio, affinché non cada.

È importante farlo regolarmente, con pause di due o tre giorni. La regola principale è farlo a digiuno, ovvero con lo stomaco vuoto, e un’altra volta prima di andare a letto. Non temete di applicare il ghiaccio, poiché non vi farà contrarre un raffreddore.

Una volta collocato il ghiaccio nel punto Feng Fu, sentirete freddo solo per 40 secondi. Trascorso questo tempo, inizierete a provare una sensazione di calore che renderà più gradevole la terapia. È possibile che durante i primi giorni di applicazione avvertiate euforia in seguito al rilascio di endorfine nel flusso sanguigno.

Benefici della stimolazione del punto Feng Fu

donna sdraiata all'aria aperta

  • È ideale per migliorare la qualità del sonno.
  • Aiuta a migliorare lo stato d’animo e la vitalità in generale.
  • Regola il lavoro del tratto digerente.
  • Aiuta a prevenire e trattare i raffreddori.
  • Combatte ed allevia diversi dolori come il mal di testa, il mal di denti o i dolori articolari.
  • Può aiutare a trattare malattie polmonari e cardiovascolari.
  • Aiuta in casi di malattie neurologiche con cambi degenerativi della colonna.
  • Aiuta a trattare problemi gastrointestinali e le infezioni a trasmissione sessuale.
  • Può intervenire sui disturbi della ghiandola tiroidea.
  • È indicato per pazienti con artrite, ipertensione e ipotensione.
  • Riduce l’asma bronchiale.
  • Allevia la sindrome premestruale.
  • È d’aiuto nei casi di disturbi psicoemotivi, quali stress, fatica cronica, depressione o insonnia.
Guarda anche