Purificare il fegato e mantenerlo sano con i cibi giusti

· 12 maggio 2017
Poiché la nostra salute epatica è fondamentale affinché il resto dell'organismo funzioni alla perfezione, dobbiamo cercare di includere nella nostra dieta alimenti che ci aiutino a disintossicare il fegato in maniera naturale

Purificare il fegato è molto importante, perché è uno degli organi più importanti del corpo umano. Il suo compito, infatti, è quello di smaltire i residui del nostro organismo e di produrre una sostanza chiamata bile.

Grazie alla bile, il fegato elimina le scorie e scompone i grassi dell’intestino tenue durante la digestione.
Quest’organo processa, scompone e bilancia tutto ciò che proviene dallo stomaco e dall’intestino. Metabolizza anche i medicinali che assumiamo, affinché il corpo possa utilizzarli senza causare effetti tossici.

Ecco altre funzioni del fegato:

  • Trasformare gli eccessi di glucosio in glicogeno
  • Regolare i livelli di amminoacidi nel sangue
  • Metabolizzare l’alcol
  • Controllare la coagulazione sanguigna
  • Depurare la bilirubina.

È importante mantenerlo in salute, perché svolge funzioni fondamentali  per la nostra salute. Ecco come fare grazie a cibi disintossicanti e depurativi.

Quando dobbiamo purificare il fegato?

Fegato infiammato

La cosa migliore è assumere alimenti che purificano il fegato sano in modo costante, per evitare danni e problemi.

Tuttavia, prestate sempre attenzione ai segnali inviati da un fegato intossicato:

  • Nausea dopo aver assunto alimenti grassi
  • Dolore addominale
  • Stitichezza
  • Sindrome del colon irritabile
  • Alito cattivo, accompagnato da macchie bianche sulla lingua.

Se questi problemi si presentano con costanza, cercate di includere i seguenti alimenti nella vostra dieta:

Leggete anche: Incredibili benefici contro il cancro della dieta alcalina

1. Aglio

L’aglio è depurativo e favorisce la salute epatica grazie al suo apporto di selenio, arginina, vitamina B6 e C.

  • Il selenio aiuta nel processo di disintossicazione grazie ai suoi antiossidanti.
  • L’arginina è un amminoacido che favorisce il rilassamento dei vasi sanguigni e aiuta a preservare la pressione arteriosa nel fegato entro limiti sani.
  • La vitamina B6 è un antinfiammatorio, mentre la vitamina C ha un effetto antiossidante su tutte le cellule (comprese quelle epatiche).

2. Pompelmo SPremuta di pompelmo

  • Il pompelmo è un agrume ricco di vitamina C.
  • L’ideale sarebbe assumere un pompelmo al giorno. Mentre se scegliete di berlo spremuto, non superate la quantità di un bicchiere al giorno (200 ml).
  • Se non avete voglia di assumerlo insieme all’acqua, potete aggiungerlo ai vostri frullati verdi.

3. Verdure

Per purificare il fegato e mantenerlo sano, dovete mangiare molta verdura, in particolar modo:

Rucola e spinaci

Rucola e spinaci incrementano la produzione di bile che depura le tossine del sangue. In questo modo neutralizza gli effetti di metalli pesanti, pesticidi e altre sostanze chimiche presenti in alcuni alimenti.

Barbabietola

Succo di barbabietola

Grazie al suo apporto di antiossidanti e fibre solubili, la barbabietola attiva le funzioni epatiche.

Broccoli e cavolfiore

I broccoli così come i il cavolfiore aiutano a produrre enzimi necessari ad eliminare le tossine dal corpo.

4. Avocado

L’avocado è ricco di glutatione, uno degli antiossidanti che favoriscono la depurazione epatica.   

Apporta anche:

  • Vitamina C, che aiuta nel processo contro l’ossidazione cellulare. Di conseguenza neutralizza i radicali liberi e protegge le cellule epatiche.
  • Vitamine E e K, che possiedono proprietà antinfiammatorie.

5. Le nociNoci aperte

  • Le noci contengono acidi grassi omega 3, perciò sono disintossicanti e depurative.
  • Evitano l’accumulo di grassi nel fegato.
  • Contribuiscono alla creazione di membrane cellulari forti intorno alle cellule di quest’organo.    
  • A causa dell’alto valore calorico, non dovete mangiare più di 5 noci al giorno.

6. Curcuma

Grazie alla curcumina, la curcuma è ampiamente utilizzata come antiossidante ed antinfiammatorio. Per questo motivo, è l’ideale per la nostra salute epatica.

Inoltre, aiuta anche nel processo di disintossicazione e ringiovanimento cellulare, e contribuisce, infine, all’incremento della produzione di bile.

Leggete anche: Segnali che possono indicare un sovraccarico del fegato

Purificare il fegato ogni 6 mesi

Dovremmo purificare il fegato almeno due volte all’anno. In questo modo garantiremo il suo buon funzionamento e, di conseguenza, una buona qualità di vita.

Ricordate, inoltre, di evitare l’eccessiva assunzione di alimenti fritti e processati. Infine, se gli alimenti sopra elencati non fanno parte della vostra dieta, cercate di includerli gradualmente.

Guarda anche