Acqua di carciofo per ridurre gli zuccheri, il colesterolo e l’acido urico

6 aprile 2016
Oltre a favorire la perdita di peso, l'acqua di carciofo protegge la salute del fegato, quindi è molto utile per chi soffre di disturbi epatici.

Il carciofo è un ortaggio ad alto contenuto di vitamine, sali minerali e antiossidanti preziosi per la nostra salute.

È uno degli alimenti più completi dal punto di vista nutrizionale e da sempre sono apprezzate le sue proprietà curative.

Apporta una quantità interessante di fibre, carboidrati, proteine e, in misura inferiore, acidi grassi essenziali.

Per questo motivo, negli ultimi anni è aumentato il suo consumo in tutto il mondo, soprattutto come complemento alle diete dimagranti

Svolge una buona azione depurativa, facilitando l’eliminazione delle sostanze che alterano il regolare funzionamento dei più importanti organi del corpo.

Oggi vi parliamo degli effetti positivi del carciofo sulla salute e di come sfruttarlo al meglio preparando l’acqua di carciofo.

Riduce i livelli di zucchero nel sangue

misuratore di glicemia

Una delle sostanze più interessanti contenute in questo ortaggio è l’inulina, un carboidrato che viene metabolizzato lentamente, favorendo  la trasformazione dello zucchero in energia.

Aiuta, inoltre, a regolare i livelli di insulina, migliorando le condizioni generali di salute dei pazienti affetti da diabete di tipo 2.

Scoprite i 7 alimenti per prevenire il diabete

Tiene sotto controllo il colesterolo

Il suo alto contenuto di fibre, vitamina C e fitosteroli contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo cattivo, aumentando il colesterolo buono.

Contiene cinarina, una sostanza che stimola la secrezione biliare e facilita la digestione dei grassi, evitando che si accumulino nel corpo.

Apporta anche flavonoidi, sostanze dall’effetto anti-infiammatorio che aiutano a ridurre il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari.

Favorisce l’eliminazione dell’acido urico

Accumulo di acido urico nei piedi

L’acido caffeico e linoleico riducono i livelli di purine nel sangue, con un’azione depurativa che migliora la circolazione e facilita l’eliminazione dell’acido urico.

Agisce anche come potente diuretico, perché contribuisce ad eliminare i liquidi ritenuti nei tessuti, andando ad alleviare i sintomi di malattie infiammatorie come l’artrite e la gotta.

Protegge la salute epatica

Contribuendo al dissolvimento dei grassi, i carciofi proteggono il fegato e ne migliorano l’attività. Non a caso sono consigliati alle persone che soffrono di cirrosi epatica o hanno il fegato molto debole.

Assumere l’acqua di carciofo facilita il recupero epatico perché fornisce sostanze nutritive essenziali al ripristino delle sue funzioni.

È digestivo

donna che si tocca lo stomaco

Con la sua notevole quantità di fibre, il carciofo migliora anche la digestione. Il suo consumo favorisce il corretto assorbimento dei nutrienti e serve a calmare disturbi comuni come il gonfiore e l’acidità.

Migliora il transito intestinale combattendo la stitichezza e, anche se pare contraddittorio, è anche un ottimo rimedio per la dissenteria.

Leggete anche: Combattere il batterio che causa bruciore, diarrea e gonfiore

Come si prepara l’acqua di carciofo?

pentola con carciofi e limone a fette

Sono molte le ricette che hanno come protagonista il carciofo, ma uno dei modi più sani per consumarlo è mediante l’assunzione di questa bevanda naturale. Permette di conservare gran parte delle sue proprietà e contiene pochissime calorie.

È importante saper scegliere carciofi sani, facendo attenzione che non siano eccessivamente grandi, al gambo, che deve presentarsi tenero, e alle foglie, che devono essere verdi e prive di macchie.

Ingredienti

  • 3 carciofi medi
  • 1 litro di acqua

Preparazione

  • Lavate accuratamente i carciofi, divideteli e tagliate la parte finale del gambo.
  • Metteteli a bollire in un litro di acqua per 15 minuti.
  • Trascorso questo tempo, togliete dal fuoco e lasciate riposare con il coperchio.

Modalità di consumo

  • Bevete un bicchiere di acqua di carciofo prima di colazione e uno prima di pranzo.
  • Continuate la cura almeno per tre settimane consecutive.
  • Potete assumerlo freddo o caldo.
  • Conservato in frigorifero dura circa una settimana.

Ricordate:

  • Le persone che tendono a soffrire di allergie devono assumere questa bevanda con molta attenzione.
  • Non è consigliata a coloro che soffrono di qualsiasi tipo di ostruzione o colelitiasi.
  • Non bisogna superare le dosi, perché il decotto tende a produrre gas intestinali.
  • Se state assumendo un qualsiasi tipo di farmaco, è meglio consultare il medico, per escludere eventuali reazioni avverse.

Una volta tenuto conto di queste raccomandazioni, l’acqua di carciofo è un ottimo integratore che vi aiuterà a stare in salute e a tenere sotto controllo il peso.

Tenete presente che l’effetto di questo decotto non è immediato e si ottengono buoni risultati soltanto se consumato per diversi giorni e regolarmente.

Guarda anche