Rigenerare le cellule cerebrali con 7 buone abitudini

Contrariamente a quanto si credeva anni fa, i neuroni si possono rigenerare sebbene meno rapidamente rispetto alle altre cellule del corpo. Come favorire questo processo?
Rigenerare le cellule cerebrali con 7 buone abitudini

Ultimo aggiornamento: 11 ottobre, 2021

Ogni nostro gesto quotidiano, ogni abitudine è in grado di influenzare il corpo e la mente. Nel caso specifico del cervello, alcune cattive abitudini hanno un impatto negativo come la perdita neuronale. Altre, invece, per quanto sorprendente, sono utili e aiutano a rigenerare le cellule cerebrali con grandi vantaggi per la salute mentale.

Se siete abituati a saltare la colazione, a mangiare tardi la sera o a condurre una vita sedentaria e stressante, probabilmente state favorendo la perdita delle vostre cellule cerebrali. Una semplice abitudine, come dormire meno di 7 ore al giorno, può mettere a dura prova il cervello, sebbene in modo impercettibile.

Rigenerare le cellule cerebrali: è possibile

Per avere una vita più sana, dobbiamo prenderci cura del corpo e della mente con buone abitudini. Con piccoli cambiamenti, noterete una grande differenza. Sapete da cosa cominciare? Ecco alcuni suggerimenti.

1. Esercizio fisico

L'esercizio fisico aiuta a rigenerare le cellule cerebrali

Sicuramente avrete sentito molte volte che ci si mantiene in forma attraverso l’esercizio fisico. E in effetti è vero! Ma questo non serve solo a migliorare l’aspetto fisico, contribuirà soprattutto a proteggere la salute.

Fare esercizio in modo regolare aiuta a ossigenare il cervello e le cellule del corpo. L’arrivo di più ossigeno al cervello, favorisce il processo di neurogenesi, prevenendo così il deterioramento cerebrale, come spiegato in uno studio pubblicato da Behavioral Brain Research.

Un altro effetto dell‘esercizio fisico è un aumento della produzione di endorfine. Questi ormoni aiutano a migliorare l’umore e ridurre lo stress, una delle cause della degenerazione neuronale, secondo una ricerca pubblicata da Cellular Signaling.

2. Allenare la mente

È importante aiutare il cervello a produrre nuovi neuroni. Per fare questo, impegnatevi in attività che aiutino il rafforzamento e lo sviluppo neuronale.

Puzzle, cruciverba o sudoku, imparare una lingua, leggere sono tutte buone alternative: attivano il cervello e mettono alla prova le nostre capacità mentali.

3. Fare sesso più spesso aiuta a rigenerare le cellule cerebrali

Sì, anche il sesso può aiutare nella rigenerazione delle cellule cerebrali. La spiegazione sta nella grande quantità di endorfine prodotte durante i rapporti sessuali che abbassa i livelli di stress, come spiegato in uno studio pubblicato sulla rivista Sexual Medicine.

Come nel caso precedente, ciò aiuta a prevenire la morte dei neuroni. Per quanto riguarda la formazione di nuovi, non esistono ancora prove sufficienti per confermare questa relazione, ma i risultati dei primi studi effettuati sembrano promettenti. Pare che, grazie al sesso, migliori l’attività dell’ippocampo e, quindi, le funzioni cognitive del cervello.

4. Gli omega 3

Cibi ricchi di omega3 aiutano a rigenerare le cellule cerebrali.

Il consumo di acidi grassi omega 3 non solo supporta il funzionamento del sistema cardiovascolare, ma fa anche bene al cervello. Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista Interciencia, potrebbe potenziare abilità come la concentrazione, la memoria e migliorare l’umore.

Oltre a promuovere lo sviluppo di nuovi neuroni, gli omega 3 sembrano  anche rallentare la morte dei neuroni già esistenti.

5. La curcuma

Uno studio pubblicato su Current Medicinal Chemistry spiega che la curcuma ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e neuroprotettive. Quindi, è un tra gli alimenti che permettono di rigenerare le cellule cerebrali.

La curcuma contiene un composto bioattivo chiamato turmerone aromatico, in grado di stimolare la produzione e la differenziazione delle cellule staminali del cervello.

Infine, secondo uno studio pubblicato su Neural Regeneration Research, la curcumina, un altro composto presente in questa spezia, previene l’accumulo di placche beta-amiloidi, strettamente correlato alla comparsa del morbo di Alzheimer.

6. Meditare e rigenerare le cellule cerebrali

Donna meditazione

La meditazione riduce la tensione cerebrale e lo stress. I benefici di questa pratica per la salute mentale sono ben noti, quindi non esitate a prendervi un po’ di tempo per meditare.

Meditare aiuta a migliorare la memoria, la capacità di concentrazione e l’attenzione, aumentando in generale le capacità cognitive. Mantenere il cervello libero dallo stress è un ottimo modo per prendersi cura della salute dei neuroni e prevenirne la riduzione.

7. Bere tè verde

Il tè verde è una bevanda con numerosi benefici per la salute. Tra questi, le sue proprietà antiossidanti capaci di inibire lo stress ossidativo, come indicato in questa ricerca pubblicata sulla rivista Chinese Medicine. Il tè verde pare frenare l’azione dei radicali liberi, che provocano danni alle cellule del corpo.

Prendersi cura della salute del cervello ogni giorno

Insomma, si può godere di una buona salute mentale con qualche semplice abitudine. Basta un po’ di costanza e forza di volontà, evitare di stressarsi troppo e non intossicare corpo e cervello con alcol, nicotina o droghe. Uno stile di vita sedentario è altrettanto dannoso per la salute, quindi mantenetevi attivi anche per il benessere del cervello!

Sebbene la rigenerazione delle cellule cerebrali sia più lenta della loro degenerazione, vale la pena impegnarsi per mantenere una buona salute mentale. Questo, in molti casi, vi aiuterà a prevenire le malattie degenerative del cervello.

Potrebbe interessarti ...
Il cervello del feto e salute intestinale della madre
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Il cervello del feto e salute intestinale della madre

Prendersi cura della salute intestinale durante la gestazione garantisce il coretto sviluppo del cervello del feto. Scoprite di più.