Rimedi naturali per combattere le emorroidi che sanguinano

8 febbraio 2017
Uno dei modi più efficaci per evitare i fastidi delle emorroidi è controllare e cambiare la propria dieta. Aumentando il consumo di alimenti ricchi di fibre, sarà più facile evacuare le feci

Le emorroidi sono molto fastidiose e dolorose, soprattutto quando sanguinano. Nel caso in cui non lo sapeste, gran parte della popolazione soffre di questo problema o ne soffrirà in qualche momento della sua vita, soprattutto nel caso delle donne dopo il parto o dopo i 35 anni.

Vorreste conoscere meglio i rimedi naturali per combattere le emorroidi che sanguinano? Allora continuate a leggere il nostro articolo.

Rimedi per emorroidi che sanguinano

Anche se nella maggior parte dei casi il sanguinamento nelle feci o le gocce di sangue sugli indumenti intimi si riducono o scompaiono in poche ore o in qualche giorno, è comunque una situazione spiacevole, scomoda e dolorosa.

Il prurito può arrivare ad essere insopportabile ed è per questo che cerchiamo rimedi o trattamenti che possano aiutarci a ridurne i sintomi.

Date un’occhiata a questi consigli per accelerare il processo di guarigione e cicatrizzazione delle emorroidi e per combattere la perdita di sangue.

Vi consigliamo di leggere anche: Crema naturale per riparare la pelle e ridurre le dimensioni delle cicatrici

Bere molta acqua

bere-acqua

Bere molta acqua non serve solo a produrre più urina e ad eliminare tutti i rifiuti e le tossine, ma anche ad ammorbidire le feci. L’acqua, inoltre, favorisce i movimenti intestinali, poi lubrifica le pareti dell’intestino.

Bisogna sapere anche che le feci dure e secche irritano e graffiano il tessuto emorroidario e possono essere la causa di dolore o sanguinamento.

Per questo motivo, vi consigliamo di bere almeno due litri di acqua al giorno. Se non siete grandi fan di questa bevanda, potete anche bere succhi naturali oppure infusi.

Evitate, invece, le bibite gassate, il caffè o le bevande alcoliche.

Prevenire la stitichezza

Non riuscire ad andare in bagno e, allo stesso tempo, soffrire di emorroidi, non è una combinazione piacevole. La vostra dieta deve includere una buona quantità di cereali integrali, semi, frutta secca (soprattutto uva passa) e verdure dalle foglie verdi, come gli spinaci.

In questo modo, riuscirete a prevenire la stitichezza e non sentirete dolore quando andrete in bagno.

Quando le emorroidi sanguinano, la cosa peggiore è soffrire anche di stitichezza, poiché lo sforzo necessario per andare in bagno non aiuta affatto.

Prendetevi il tempo che vi serve per svuotare il vostro intestino e ricordatevi che la pressione che esercitate sul canale rettale può danneggiare ancora di più le emorroidi che sanguinano.

Non reprimere la voglia di andare in bagno

andare-in-bagno

Molti pensano che contenendo o riducendo il numero di volte che si va in bagno, le emorroidi guariranno più in fretta e smetteranno di sanguinare. Nonostante ciò, è un grave errore.

Il motivo è molto semplice: più feci accumula l’organismo, più è difficile eliminarle senza soffrire dolori o fastidi.

Inoltre, ciò non fa bene alla salute, poiché significa conservare nell’organismo tossine che possono scatenare delle malattie.

Anche se provate molto dolore a causa delle emorroidi, dovete essere coraggiosi e andare in bagno. Reprimendo la voglia di evacuare, renderete il tutto più spiacevole e, soprattutto, più doloroso.

La guarigione durerà più a lungo e sarete più vulnerabili alle perdite di sangue.

Ridurre il consumo di cibi nocivi

Il sale è uno dei peggiori nemici delle emorroidi, poiché scatena la ritenzione idrica.

Qual è la relazione tra le emorroidi e gli edemi? Il fatto che quando il corpo si gonfia a causa dell’accumulo di acqua, si infiammano anche i vasi sanguigni del canale rettale.

È per questo motivo che cominciano il sanguinamento, il dolore e i fastidi quando si va in bagno o ci si siede.

Vi consigliamo, inoltre, di ridurre il consumo di caffè, di bevande alcoliche, di cioccolata, di cibi grassi o zuccherati e di farina bianca. Tutti questi alimenti rendono più dure e secche le feci, che saranno quindi più difficili da espellere senza provare dolore.

Al contrario, invece, le condizioni miglioreranno con una dieta equilibrata (non solo quando le emorroidi sanguinano, ma in generale) che includa molta verdura e frutta fresche.

Cercate di preparare piatti che contengano ingredienti appartenenti a tutti i gruppi alimentari e di ridurre le quantità.

Mantenere una corretta igiene intima

mantenere-ligiene-intima

Quando le emorroidi sanguinano, il prurito aumenta, e così anche le possibilità di soffrire di infezioni. Ogni volta che andate in bagno, lavatevi bene con acqua fredda o tiepida.

Evitate l’uso della carta igienica, poiché irrita la zona e può peggiorare le perdite di sangue. Evitate anche che il sangue secco rimanga a lungo in questa zona o sui vostri capi intimi.

Un buon modo per mantenere la zona pulita è fare un bagno Sitz. Vi basta immergere la zona colpita dalle emorroidi in un recipiente con acqua tiepida e rimanere in questa posizione per qualche minuto fino a provare sollievo dal malessere.

Non usate degli asciugamani per asciugarvi, poiché avranno lo stesso effetto della carta igienica.

Cambiare posizione

Restare molte ore seduto non fa bene in caso di emorroidi, che sanguinino o meno. Se il vostro lavoro vi costringe a restare davanti ad un computer tutto il giorno, alzatevi per qualche minuto ogni ora e, se potete, fate una breve passeggiata, anche se è semplicemente per l’ufficio.

In questo modo, faciliterete la circolazione sanguigna ed eviterete l’accumulo di sangue nella zona rettale, il che può aumentare il dolore e i fastidi.

In caso di dubbi, vi consigliamo di evitare l’attività fisica intensa come il sollevamento pesi, lo spinning o giocare a tennis. In quei giorni, limitatevi a fare attività fisica più rilassante, come il nuoto, lo yoga o una bella passeggiata.

Leggete anche: I rimedi per la circolazione che fanno al caso vostro

Usare terapie naturali

aloe-vera

  • L’aloe vera è una delle opzioni migliori che possiate utilizzare. Tagliate in modo longitudinale una foglia di questa pianta, eliminate le spine e appoggiatela sulla zona anale, in modo che la parte gelatinosa sia in contatto con le emorroidi. Vedrete che in pochi minuti proverete già una sensazione di sollievo.
  • Anche il ghiaccio è un’altra opzione molto utile ed efficace se le emorroidi sono molto fastidiose o se soffrite di prurito intenso.

Non dimenticatevi di avvolgere i cubetti di ghiaccio in un panno per evitare il contatto diretto con la pelle, poiché potrebbe bruciarla.

  • Se decidete di fare dei bagni Sitz, potete aggiungere un cucchiaio di sali di Epsom all’acqua, poiché favoriscono una cicatrizzazione più rapida delle ferite.

FONTI CONSULTATE

http://www.comocurarlashemorroidesdeformanatural.com/2013/11/Como-curar-las-hemorroides-almorranas-sangrantes.html

Guarda anche